Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jul 07, 2020 Last Updated 7:56 AM, Jul 5, 2020

L'innovazione abbastanza recenti delle farine di legumi rese disponibili al grande pubblico ha portato una lunga serie di ottime opportunità per realizzare ricette della salute.

Quei piatti di gusto e estremo piacere che fanno molta attenzione alle componenti di benessere presenti nei cibi che si consumano, la missione da sempre di Cucina&Salute!

Qui ne vediamo uno splendido esempio in questi gnocchi dove sono i piselli a fornire la loro fantastica e poliedrica farina di piselli che oltre ad essere molto buona consente di realizzare un numero elevato di buoni impasti eliminando alla fonte il glutine e abbassando notevolmente l’indice glicemico!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 180 farina di piselli,
  • 90 farina di riso,
  • 1 piccola cipolla fresca,
  • 3-4 pomodori freschi molto maturi,
  • 8-10 foglie di basilico,
  • 50 g di noci di macadamia,
  • 1 cucchiaio di semi di nigella,
  • olio extra vergine di oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mescolare insieme la farina di piselli e quella di riso con un pizzico di sale, mettere a fontana in una grande ciotola o su una spianatoia, versare la sola acqua necessaria a formare un impasto morbido e omogeneo, coprirlo e lasciarlo riposare per 30 minuti.
  2. Nel frattempo pulire la cipolla e tritarla, metterla in una piccola casseruola con 2-3 cucchiai di olio e rosolarla per 5 minuti circa, lavare i pomodori, tagliarli in piccoli pezzi e aggiungerli così come sono alla cipolla.
  3. Salare, unire anche le foglie di basilico pulito spezzettate, coprire e cuocere per soli 5-10 minuti a fuoco alto, quindi passare la salsa al setaccio ottenendo una salsina rossa cremosa.
  4. Tagliare le noci di macadamia in sottili scaglie frantumate, tostare lievemente per 2-3 minuti i semi di nigella e macinarli o pestarli.
  5. Tagliare la pasta riposata in piccoli pezzi, arrotolarli a forma di grissino e tagliare dei gnocchetti di ½ cm circa di lunghezza da schiacciare e appiattire poi con le dita.
  6. Lessarli per circa 7-8 minuti in abbondante acqua salata, scolarli e adagiarli direttamente nei piatti con sotto la salsina rossa, cospargere con le noci di macadamia e i semi di nigella.

Pur non essendo un vero cereale la quinoa ormai è entrata a far parte in parallelo di questa categoria che è quasi sempre preludio alla preparazione dei primi piatti.

Non fa eccezione questa ricetta in cui la quinoa, che ricordiamo è anche priva di glutine e quindi ottima per chi soffre di celiachia, è accompagnata da carote e pistacchi oltre ad essere valorizzata da un gemello dell’ottimo “Dressing con cipolle in agrodolce e cannellini” che abbiamo pubblicato nella sezione conserve e salse.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 carote medie,
  • 220 g di quinoa bianca,
  • ½ cipolla rossa,
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna,
  • 2 cucchiai di aceto di vino,
  • 80 g di fagioli cannellini lessati,
  • 60 g di pistacchi sgusciati,
  • brodo vegetale,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Tagliare a cubetti 2 carote medie e lessarle in 1 litro scarso di acqua per meno di 10 minuti, scolarle e recuperare 500 ml del liquido di cottura in cui lessare per 10-12 minuti la quinoa fino a quando non ha assorbito tutto il liquido.
  2. Nel frattempo sbucciare e tritare la cipolla rossa, metterla in una piccola padella con 2-3 cucchiai di olio, salarla appena, coprirla e rosolarla delicatamente per 10 minuti.
  3. Alzare la fiamma e togliere il coperchio, aggiungere lo zucchero e subito dopo l’aceto, abbassare la fiamma e dopo 20-30 secondi spegnere lasciando raffreddare.
  4. Frullare con i fagioli e il brodo vegetale sufficiente a ottenere un fluido condimento da regolare di sale.
  5. Sgranare la quinoa cotta e mescolarla con le carote e i pistacchi sgusciati tritati grossolanamente accompagnandola con la speciale salsina di cipolle e cannellini.

Giocando su colori belli e gioiosi come quelli degli ortaggi e della frutta estiva ecco realizzata la bellissima copertina del nuovo numero di Cucina Naturale che ci offre quel pizzico di orgoglio in più nell’abitare in un paese così ricco di tesori alimentari!

Primeggia in copertina il frutto dell’anguria o del cocomero come sono abituati a chiamarlo alcuni che già di per se ha i colori della nostra bandiera nazionale e allo stesso tempo è un forte simbolo dell’estate che ci aspetta.

Ma i frutti e gli ortaggi che si ritrovano all’interno della rivista di luglio/agosto sono innumerevoli e tutti colorati con ricette, rubriche e consigli estremamente interessanti.

In questo numero lo Chef Giuseppe Capano presenta ben tre articoli uno più interessante dell’altro a cominciare dalla rubrica “Come lo conservo” dove le classiche zucchine estive vengono valorizzate al massimo in due ottime conserve da non lasciarsi scappare!

C’è poi un intero servizio dedicato alle vellutate fredde dell’estate a cominciare probabilmente dalla più famosa, il gazpacho, che lo Chef interpreta in maniera molto mediterranea ricca di aromi e sapori senza però tralasciare di presentare altre ricette come una sorprendente vellutata densa di melanzane con mozzarella e un altrettante ottima crema di zucchine marinate.

Nel terzo articolo all’interno della rubrica “Nessuno spreco” la protagonista è la pesca di cui si da una gustosa dimostrazione di come è possibile utilizzare tutto valorizzando anche quei frutti un po’ meno belli e la preziosa buccia.
In particolare troverete queste tre invitanti ricette:

  • Insalata di pesche e zucchine grigliate allo zenzero e nocciole
  • Bulgur allo zenzero con dadolata di pesche, fagiolini e scamorza affumicata
  • Dessert di pesca bianca e ricotta con pistacchi

Per tutti gli altri contenuti trovate come sempre una breve sintesi nella presentazione ufficiale del numero di luglio di Cucina Naturale che trovate di seguito, mentre una visione più completa potete trovarla a questo link diretto del sito di Cucina Naturale!

Cucina Naturale di luglio-agosto: Un’estate italiana
Cosa c’è di meglio di un’anguria, con il suo naturale tricolore, per bandiera? Anche come simbolo di un numero tutto dedicato alla bella stagione, che molti di noi passeranno godendo delle bellezze del nostro Paese
Incominciamo dalla spesa, con prodotti freschi scelti tra quelli che ci aiutano a ottenere un’abbronzatura dorata. In più, approfondimenti su melanzane e pesche. Continuiamo poi con i consigli per una spesa intelligente: questo mese, come scegliere i migliori succhi di frutta e, per quando c’è poco tempo, i condimenti pronti per le insalate di riso o di pasta.
Ed eccoci in cucina. Iniziamo con un menu da invito, sì, ma senza stress, perché buona parte del lavoro può essere realizzato in anticipo, così da potersi sedere tranquillamente con gli ospiti. Trovate poi un Giro d’Italia di ricette regionali che, in realtà, sono frutto dell’influenza gastronomica esercitata dalle cucine estere.
La meravigliosa frutta estiva, melone, pesche e frutti di bosco in particolare, è protagonista di diversi servizi. Parliamo poi di zucchine in conserva e di come utilizzare anche le pesche molto mature, così da limitare gli sprechi.
Per tanti, bambini soprattutto, l’estate significa gelato: perché non provare a prepararlo con il biscotto, per golose merende fai da te?
Concludiamo la parte cucina con la dieta, che questo mese ha il Mediterraneo e i suoi prodotti come protagonista.
La bellezza dei capelli e delle unghie può essere messa a dura prova in questa stagione. Ne parliamo con una cosmetologa. Cure naturali anche contro le fastidiose zanzare, mentre la nostra esperta di piante ci racconta le differenze tra le varietà di peperoncino che possiamo coltivare in vaso.
Insomma, un numero tutto da leggere e da gustare. E buone vacanze da tutta la redazione!

Cucina Naturale è disponibile in edicola (a 3,40 euro) o in abbonamento nella tradizionale versione cartacea, oppure in PDF, sempre a 3,40 euro, per una comoda e immediata lettura e archiviazione su supporti digitali.

Ultimi articoli

Noci: vero elisir per la pelle

Noci: vero elisir per la pelle

13-06-2020 Mangiare sano

Le noci vantano un lunghissimo elenco di sostanze ...

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

04-06-2020 Spezie

Lo zenzero è una spezia fortemente radicata nella...

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavola

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavo…

27-05-2020 Mangiare sano

Anche se le dinamiche di mercato ci fanno trovare ...

Libri in Primo Piano

Pesce e Verdure

Pesce e Verdure

Agosto 01, 2006

Un'unione gustosa e salutare Descrizione: 28 pes...

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo mangiato

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo man…

Maggio 01, 2003

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non ci ...

Le ricette del mese

Gnocchetti schiacciati di piselli con salsa rossa, formaggio di macadamia e nigella

Gnocchetti schiacciati di piselli con sa…

05-07-2020 Primi

L'innovazione abbastanza recenti delle farine di l...

Quinoa, carote e pistacchi con dressing di cannellini in agrodolce

Quinoa, carote e pistacchi con dressing …

30-06-2020 Primi

Pur non essendo un vero cereale la quinoa ormai è...

Ciliegie profumate all’anice stellato con salsa di lamponi, menta e cioccolato bianco

Ciliegie profumate all’anice stellato …

23-06-2020 Dolci e Dessert

Due frutti di origine diversa ma accomunati dalla ...

Invito alla Lettura

La pratica del digiuno curativo

La pratica del digiuno curativo

22-10-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Consigli, regole, indicazioni.  Parlare di d...

Le feste belle per i nostri cuccioli

Le feste belle per i nostri cuccioli

12-11-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Come organizzare e allestire feste, incontri e mer...