Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Sep 21, 2019 Last Updated 8:57 AM, Sep 18, 2019

L'importanza dell'alimento pesce nella sua totalità

Pubblicato in Pesce & Vedure
Letto 3437 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Etichettato sotto

Migliorare la funzionalità del cervello cucinando bene il pesce, ma con attenzione al suo consumo globale piuttosto che alle singole sostanze contenute.

Al di la delle proprie convinzioni personali su cosa e non cosa consumare è indubbio che l'alimento pesce dal punto di vista salutistico e preventivo continua a mantenere una posizione molto importante.

Anche per questo continuano a esserci numerose ricerche su come questo alimento arriva a influire positivamente sull'organismo e essere allo stesso tempo un elemento di forte prevenzione per molte patologie.

In una delle ultime ricerche alcuni studiosi della University of Pittsburgh School of Medicine hanno esaminato tre aspetti fondamentali, il quantitativo di consumo di pesce, il metodo di cottura usato, l'influenza diretta o meno dei componenti del pesce generalmente noti come potenti sostanze preventive, primi fra tutti gli acidi grassi omega-3.

La conclusione è stata che la memoria e in generale la vita attiva del cervello migliora con l'assunzione di pesce, in particolare si assiste nei pazienti esaminati a un maggiore volume cerebrale nelle regioni associate alla memoria e alla cognizione.

Conta però molto anche il tipo di cottura in quanto metodi invasivi, come la frittura, possono invalidare i pregi del consumo di pesce se questa metodologia è l'unica utilizzata o viene usata in maniera eccessiva e con scarsa capacità operativa.

In generale gli effetti migliori secondo i ricercatori si hanno ricorrendo a cotture come il forno e la griglia (sulla quale però ci permettiamo di avere molte riserve in quanto se eseguita male, e questo accade molto spesso, è notevolmente peggiore della tanto bistrattata frittura).

Lo studio è stato pubblicato sull'American Journal of Preventive Medicine ed è stato portato avanti analizzando i dati relativi a 260 soggetti cognitivamente normali che hanno partecipato al Cardiovascular Health Study (CHS) ai quali è stato richiesto di fornire informazioni utili rispetto alla loro dieta.
Sia gli alimenti consumati che il metodo di consumo con particolare attenzione al pesce.

Oltre a questo i soggetti sono stati sottoposti ad una Risonanza Magnetica funzionale del cervello i cui risultati hanno dimostrato un effettivo aumento del volume cerebrale maggiore nelle aree responsabili della memoria (4,3%) e della cognizione (14%).

A sorpresa però i ricercatori non hanno trovato prove concrete di un rapporto e un influenza diretta tra i livelli di omega-3 (forse la sostanza più citata in assoluto rispetto al pesce) e la maggiore funzione cerebrale a riprova di come continui a essere centrale e vitale "l'Alimento" nella sua totalità piuttosto che un suo estratto, qualsiasi esso sia.

Tanto che la conclusione degli studiosi è stata che la maggior efficacia preventiva si ha mettendo insieme più fattori dello stile di vita (alimentazione, movimento fisico, salute mentale, condizioni ambientali, ecc) e seguendoli il prima possibile trasmettendone i valori a tutti.

Altro in questa categoria: Pesce, sonno e alimentazione ideale »

Pesce & Vedure, La sana alleanza

 pesce verdure foto p

 

Si pensa sempre al pesce e alla verdura come due soggetti distinti che possono comparire casualmente all’interno di uno stesso menu o uno stesso piatto, ma che di fatto fanno parte di destinazioni diverse, di modi di alimentarsi alternativi. Nella cucina classica poi, la verdura è sempre la cenerentola di turno, è sempre in funzione di alimenti discutibilmente più "nobili", come la carne e nel caso del pesce, quando compare è il semplice sottofondo al protagonista principale.

 

Ultimi articoli

Ultime statistiche, indicazioni e consigli sulla celiachia

Ultime statistiche, indicazioni e consig…

01-07-2019 Celiachia

Secondo l’ultima relazione messa a punto dal min...

L’umami nei pomodori

L’umami nei pomodori

14-06-2019 Cucina e condimenti a Crudo

Con l’arrivo dei pomodori finalmente di stagione...

L'avocado magico, oltre la polpa le virtù antiinfiammatorie nascoste del seme

L'avocado magico, oltre la polpa le virt…

21-05-2019 Reumatismi

Rimane l'avocado un frutto davvero straordinario p...

Libri in Primo Piano

Ipertensione: curarla a tavola

Ipertensione: curarla a tavola

Aprile 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il ruol...

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

Dolci senza glutine

Dolci senza glutine

Aprile 06, 2016

Le guide di Natura e Salute La sorpresa di quanto...

Le ricette del mese

Farro con pesto di zucchine e pinoli

Farro con pesto di zucchine e pinoli

18-09-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 250 g di farro perla...

Dessert di fichi tardivi al cioccolato, pistacchi e salsa di pesca alla vaniglia

Dessert di fichi tardivi al cioccolato, …

13-09-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 20 fichi autunnali, ...

Tagliatelle fresche con pesto di peperoni rossi, timo e pinoli

Tagliatelle fresche con pesto di peperon…

08-09-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 1 peperone rosso med...

banner