Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Feb 18, 2019 Last Updated 10:23 AM, Feb 16, 2019

Pesce e mercurio, l'ambigua relazione

Pubblicato in Pesce & Vedure
Letto 3410 volte
Vota questo articolo
(4 Voti)
Etichettato sotto

L'analisi dell'agenzia francese per la sicurezza ha portato a stilare una serie di raccomandazioni.  

Il consumo di pesce in quantità variabili è quasi sempre legato a fattori di prevenzione e salute in particolare in rapporto ad alcune patologie moderne, su tutte le ripercussione che un sistema cardiovascolare deficitario e compromesso esercita sull'organismo.

Ma sul pesce si annidano anche alcune ombre come ad esempio la presenza più o meno massiccia del mercurio che in dosi elevate è tossico per il sistema nervoso centrale specialmente durante la gravidanza, allattamento e l'infanzia.
A questo proposito l'agenzia nazionale francese per la sicurezza dell'alimentazione, Anses, ha voluto valutare i rischi del mercurio rispetto ai vantaggi della presenza del pesce nella dieta in modo da determinare quale è la frequenza ottimale del consumo senza rischi per la salute.

Il tutto ha portato a stilare una serie di raccomandazioni interessanti e consigli pratici basati sulle evidenze scientifiche moderne che riportiamo per conoscenza e informazione.

Tralasciando i soggetti più sensibili, già citati all'inizio (donne in gravidanza e bambini) che devono per prudenza adottare criteri più rigidi, ecco le direttive a cui prestare maggiore attenzione:

  1. prevedere nella dieta due porzioni di pesce alla settimana contemplando in una specie grasse ricche in acidi grassi omega tre a lunga catena, per esempio sgombri, trote, sardine, salmone;
  2. diversificare il più possibile le specie ittiche consumate scegliendole da luoghi di pesca differenti;
  3. circoscrivere il consumo di pesci di acqua dolce che per loro natura tendono ad accumulare nell'organismo sostanze inquinanti esterne (anguille, pesci gatto, carpe, ecc);
  4. per consumare il pesce crudo oltre all'estrema freschezza è essenziale dopo la sua pulizia congelarlo almeno 7 giorni per escludere ogni problematica alimentare;
  5. fare molta attenzione nell'acquisto e uso dei molluschi scegliendoli da zone di allevamento certificate e autorizzate (se allevati) e evitando il loro consumo a crudo per quanto freschi.

Pesce & Vedure, La sana alleanza

 pesce verdure foto p

 

Si pensa sempre al pesce e alla verdura come due soggetti distinti che possono comparire casualmente all’interno di uno stesso menu o uno stesso piatto, ma che di fatto fanno parte di destinazioni diverse, di modi di alimentarsi alternativi. Nella cucina classica poi, la verdura è sempre la cenerentola di turno, è sempre in funzione di alimenti discutibilmente più "nobili", come la carne e nel caso del pesce, quando compare è il semplice sottofondo al protagonista principale.

 

Ultimi articoli

Alimentazione e aumento dei casi di cancro del colon-retto nei giovani Americani

Alimentazione e aumento dei casi di canc…

17-09-2018 Tumori

Negli Stati Uniti il preoccupante aumento della co...

L’evoluzione del percorso per una cucina a crudo

L’evoluzione del percorso per una cuci…

08-09-2018 Cucina e condimenti a Crudo

Proseguendo nel percorso di esplorazione di una st...

La frittura nelle sua veste corretta

La frittura nelle sua veste corretta

06-09-2018 Friggere bene

Con la frittura siamo di fronte alla cottura forse...

Libri in Primo Piano

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Settembre 01, 2003

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Naturalmente dolci

Naturalmente dolci

Agosto 29, 2014

Le guide di Natura e Salute Il ruolo dei dolcific...

Le ricette del mese

Polpette di cavolo verza con indivia belga e salsa di pomodoro

Polpette di cavolo verza con indivia bel…

16-02-2019 Secondi

Ingredienti per 4 persone: 5-600 g circa di cav...

Clementine in insalata con radicchio rosso, broccoletti, mandorle e emulsione al pepe rosa

Clementine in insalata con radicchio ros…

13-02-2019 Insalate

Ingredienti per 4 persone: 500 g di broccoletti...

Crema densa di lenticchie rosse con tisana di finocchietto e cavolo nero

Crema densa di lenticchie rosse con tisa…

11-02-2019 Minestre e Zuppe

Ingredienti per 4 persone 2 cucchiai di semi di...

banner