Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Sep 20, 2020 Last Updated 8:48 AM, Sep 18, 2020

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 zucchine medie,
  • 1 mazzetto ciascuno di menta, basilico, maggiorana, erba cipollina e timo,
  • 250 g di couscous integrale,
  • 6 pomodori medi,
  • 1 piccola cipolla rossa,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 1 cucchiaino di semi di nigella,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le zucchine, tagliarle in piccoli cubetti e metterle in una padella con poco olio e sale, trifolarle semplicemente così per 10 minuti, nel frattempo pulire tutte le erbe aromatiche e tritarle unendole alle zucchine solo a fine cottura.
  2. Una volta tiepide travasare le zucchine in una ciotola e nel fondo della padella mettere 250 ml di acqua, portarla a ebollizione, salarla appena, aggiungere il couscous, spegnere e coprire.
  3. Dopo 10 minuti trasferire il couscous in un vassoio e sgranarlo con una forchetta, unire le zucchine e mescolare con cura in modo da profumare intensamente il cereale.
  4. Scottare i pomodori in poca acqua bollente, pelarli, eliminare la parte interna con i semi e conservare la sola polpa.
  5. Sbucciare e tritare la cipolla rossa, metterla in un mortaio insieme alle mandorle e iniziare a pestare, unire gradualmente la polpa di pomodoro e poco sale, ottenuta una pasta semi fine completarla con 3-4 cucchiai di olio, servire il couscous con in mezzo il pesto rosso decorando con i semi neri di nigella.

Ingredienti per 4 persone:

  • 125 g di farina tipo 2 o semintegrale,
  • 2 carote,
  • 120 g di seitan,
  • 100 g di piccole e tenere foglioline di tarassaco,
  • 50 ml circa di latte di soia,
  • 1 cipolla rossa,
  • 1-2 cucchiaini di salsa di soia,
  • 50 g di germogli misti a piacere,
  • buon timo secco,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Gli ottimi peperoni particolarmente ricchi di vitamina C e tante altre sostanze benefiche possono essere valorizzati in tanti modi diversi andando oltre gli schemi classici e tradizionali.

Qui ne abbiamo un ottimo esempio, i peperoni invece di passare direttamente in cottura con grassi vengono fatti precuocere in un profumato e intenso brodo all’alloro.

Solo successivamente sono mescolati a cipolle rosse sempre profumate con alloro e preparate in agrodolce per una ricetta ideale come antipasto, contorno e piatto a se accompagnata da buon pane integrale o arricchita da altre verdure di stagione come i fagiolini!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 peperoni gialli medio piccoli,
  • 2 peperoni rossi medio piccoli,
  • 12 foglie di alloro fresco,
  • 2 cipolle rosse,
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna,
  • 4-5 cucchiai di buon aceto,
  • 2 cucchiai di pinoli,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare i peperoni gialli e rossi dal picciolo e dai semi, lavarli, tagliarli in piccole fette larghe 1 cm circa e lunghe 4-5, portare a ebollizione abbondante acqua con la metà delle foglie di alloro lavate e spezzettate lasciando profumare l’acqua per 10 minuti.
  2. Salare l’acqua, aggiungere i peperoni e sbollentarli per 5 minuti abbondanti, scolarli in uno scolapasta e lasciarli a sgocciolare bene per 30 minuti circa.
  3. Nel frattempo sbucciare le cipolle rosse e tritarle grossolanamente, metterle in una padella con 4 cucchiai di olio d’oliva e le restanti foglie di alloro sempre spezzettate, coprire e cuocere a calore medio basso per 10-15 minuti circa.
  4. Unire a questo punto lo zucchero lasciando caramellare parzialmente le cipolle, quindi bagnare con l’aceto lasciandole evaporare in buona parte.
  5. Aggiungere ora i peperoni sbollentati, abbassare la fiamma e continuare al cottura per alcuni minuti mescolando continuamente, spegnere e lasciare intiepidire.
  6. Regolare di sale, servire nei piatti e completare i peperoni con i pinoli.

Pur non essendo un vero cereale la quinoa ormai è entrata a far parte in parallelo di questa categoria che è quasi sempre preludio alla preparazione dei primi piatti.

Non fa eccezione questa ricetta in cui la quinoa, che ricordiamo è anche priva di glutine e quindi ottima per chi soffre di celiachia, è accompagnata da carote e pistacchi oltre ad essere valorizzata da un gemello dell’ottimo “Dressing con cipolle in agrodolce e cannellini” che abbiamo pubblicato nella sezione conserve e salse.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 carote medie,
  • 220 g di quinoa bianca,
  • ½ cipolla rossa,
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna,
  • 2 cucchiai di aceto di vino,
  • 80 g di fagioli cannellini lessati,
  • 60 g di pistacchi sgusciati,
  • brodo vegetale,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Tagliare a cubetti 2 carote medie e lessarle in 1 litro scarso di acqua per meno di 10 minuti, scolarle e recuperare 500 ml del liquido di cottura in cui lessare per 10-12 minuti la quinoa fino a quando non ha assorbito tutto il liquido.
  2. Nel frattempo sbucciare e tritare la cipolla rossa, metterla in una piccola padella con 2-3 cucchiai di olio, salarla appena, coprirla e rosolarla delicatamente per 10 minuti.
  3. Alzare la fiamma e togliere il coperchio, aggiungere lo zucchero e subito dopo l’aceto, abbassare la fiamma e dopo 20-30 secondi spegnere lasciando raffreddare.
  4. Frullare con i fagioli e il brodo vegetale sufficiente a ottenere un fluido condimento da regolare di sale.
  5. Sgranare la quinoa cotta e mescolarla con le carote e i pistacchi sgusciati tritati grossolanamente accompagnandola con la speciale salsina di cipolle e cannellini.

Anche se il termine hamburger non è del tutto consono è abbastanza facile realizzarne versioni del tutto vegetali dalla consistenza, gusto e sapore molto soddisfacente e gratificante.

Si sfruttano le proteine vegetali tipiche dei legumi sommate a quelle delle uova (per quanto minime) e di altri elementi paralleli come i fiocchi di avena presenti in questa versione.

Si ottiene così una alternativa di secondo piatto che è possibile far piacere anche ai bambini e a chi con le verdure ha poco feeling, basta astenersi dal raccontare tutti gli ingredienti e aspettare prima di vedere spazzolare il tutto dal piatto!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 carote medie,
  • 1 cipolla rossa grande,
  • 300 g di piselli sgusciati,
  • 200 g di patate a pasta bianca,
  • 1 uovo,
  • 50 g di fiocchi di avena morbidi,
  • 1 cucchiaio di foglioline di maggiorana fresca,
  • 200 g di passata di pomodoro,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • farina di riso per impanare,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire le carote e tagliarle a julienne o piccole e sottili fettine, sbucciare la cipolla, tritarla e metterla nella padella insieme a 2 cucchiai di olio, coprire e rosolare per 5 minuti abbondanti a calore medio.
  2. Aggiungere le carote e i piselli, salare, coprire nuovamente e cuocere per 15 minuti circa, se serve versare poca acqua ma a fine cottura tenere le verdure molto asciutte.
  3. Nel frattempo sbucciare le patate, tagliarle a fette spesse e cuocerle a vapore per 10-15 minuti, una volta pronte ridurle in purea o schiacciarle finemente con una forchetta.
  4. Raffreddare completamente i piselli con le carote e frullarli brevemente, aggiungere le patate, l’uovo, i fiocchi di avena, la maggiorana lievemente tritata e un pizzico di sale, mescolare formando un impasto omogeneo, se tropo molle unire un altro poco di fiocchi d’avena.
  5. Formare dei piccoli hamburger spessi 6-7 mm, impanarli nella farina di riso e rosolarli con poco olio nella stessa padella iniziale 3-4 minuti per lato fino a dorarli uniformemente, quindi trasferirli in un piatto e coprirli conservandoli al caldo.
  6. Mescolare la passata di pomodoro con ½ bicchiere di acqua, un pizzico di sale, la buccia di limone e 1 cucchiaio di olio, metterla nella padella di base, coprirla e cuocerla per 5 minuti a calore medio, servire poi i mini hamburger rimettendoli nella padella insieme al pomodoro o direttamente nei piatti con a fianco la salsa rossa profumata al limone.

Ultimi articoli

Topinambur prossimamente sulle nostre tavole

Topinambur prossimamente sulle nostre ta…

18-09-2020 Mangiare sano

Questo curioso tubero non è un alimento stravagan...

Semi di lino, salute e gusto a tavola

Semi di lino, salute e gusto a tavola

16-09-2020 Mangiare sano

I semi di lino non devono mai mancare nella propri...

Tante fibre, poco dolore al ginocchio

Tante fibre, poco dolore al ginocchio

15-09-2020 Reumatismi

Uno studio osservazionale di alcuni anni fa ancora...

Libri in Primo Piano

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Maggio 02, 2006

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

Invito alla Lettura

Olio di lago Garda DOP

Olio di lago Garda DOP

12-10-2010 Invito alla Lettura, i libri consigliati

L’anima mediterranea abbraccia la biodiversità ...

Il potere delle spezie

Il potere delle spezie

17-01-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Di libri sulle spezie...

banner