Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Oct 24, 2021 Last Updated 8:42 AM, Oct 24, 2021

Per alleggerire questi morbidi muffin che fanno parte del prestigioso libro dello Chef Giuseppe Capano "Semplicità in Cucina" è stata usata la ricotta al posto del più classico e calorico burro diminuendo anche la dose di dolcificante iniziale, per armonizzare il tutto è però importante abbondare con la buccia di limone.

Risultano quindi poco dolci per lo standard di chi abitualmente consuma quelli comprati esternamente a tutto vantaggio della salute però e con sempre la possibilità di aggiungere sopra un poco di dolcificante, zucchero a velo, marmellata o altro se proprio non si resiste!

A proposito di dolcificanti nella ricetta di origine è presente lo sciroppo d’agave che può però essere sostituito da sciroppo d’acero o dal sempre validissimo miele nella varietà preferita.

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 g di ricotta fresca,
  • 1 cucchiaio abbondante di buccia di limone grattugiata,
  • 3 cucchiai di sciroppo d’agave,
  • 2 uova,
  • 40 g di farina 0,
  • 40 g di maizena,
  • 5 g di lievito per dolci,
  • 1 cucchiaino di zucchero a velo,
  • sale

Preparazione

  1. Passare al setaccio o frullare finemente la ricotta in modo da renderla liscia come una crema e in una ciotola mescolarla con la buccia del limone e lo sciroppo d’agave.
  2. Aggiungere prima i tuorli delle uova e una volta amalgamati la farina, la maizena e il lievito setacciati insieme mescolando con una frusta.
  3. Montare a neve soda gli albumi unendo solo verso l’ultima fase un pizzico di sale, incorporarli delicatamente al composto di base e trasferire in 4 piccoli stampi da muffin imburrati e infarinati.
  4. Cuocere nel forno caldo a 160 gradi per 25 minuti circa, lasciare completamente raffreddare e cospargere con lo zucchero a velo accompagnando con una marmellata di limone o agrumi senza zucchero.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 g di farina 0,
  • 40 g di farina di grano saraceno,
  • 40 g di farina di riso,
  • 2 uova,
  • 500 g di rosolaccio dei campi o altra erba selvatica a scelta,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 20 semi di anice,
  • 3-4 rametti di timo fresco,
  • 60 g di mandorle sgusciate,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 150 g di ricotta soda e asciutta,
  • 1 mazzetto di erba cipollina,
  • paprica rossa,
  • bevanda vegetale all’avena,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Impastare le tre farine disposta a fontana su una spianatoia con le uova, un pizzico di sale e la poca bevanda vegetale sufficiente a formare un composto omogeneo da lasciare riposare per un'ora circa ben coperto da un panno umido.
  2. Mondare con molta cura il rosolaccio eliminando radici, terra e foglie appassite, metterlo in una pentola con poca acqua e lessarlo per almeno 5 minuti.
  3. Quando appassito e pronto scolarlo e lasciarlo intiepidire, quindi strizzarlo in dall’acqua in eccesso e tritarlo grossolanamente.
  4. Sbucciare l’aglio e tritarlo finemente insieme ai semi di anice e al timo sfogliato, metterlo in una padella insieme a 2 cucchiai di olio, rosolarlo velocemente, aggiungere il rosolaccio e lasciarlo insaporire alcuni minuti.
  5. Tostare le mandorle in un pentolino per 5 minuti circa a calore basso mescolandole spesso, raffreddarle e tritarle, raffreddare il rosolaccio e mescolarlo con la ricotta, la metà delle mandorle e la buccia di limone.
  6. Stendere la pasta fresca in sfoglie sottili, porre su ogni sfoglia a distanza regolare un cucchiaino di ripieno, ricoprire con un'altra sfoglia e aiutandosi con un tagliapasta formare dei ravioli quadrati eliminando con cura l'aria interna.
  7. Lessare i ravioli per 3-4 minuti circa in abbondante acqua bollente salata, nel frattempo lavare l’erba cipollina, tagliuzzarla finemente con la forbice, mescolarla con 3 cucchiai abbondanti di olio scaldandolo molto leggermente.
  8. Scolare i ravioli con una schiumarola disponendoli direttamente nei piatti e condirli con l’olio all’erba cipollina e le mandorle rimaste decorando con un pizzico di paprica.

Ingredienti per 4 persone:

  • 80 g di farina bianca,
  • 40 g di farina integrale,
  • 4 cespi di indivia belga,
  • pepe,
  • olio extravergine di oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mescolare insieme le due farine con un pizzico di sale e disporle a fontana su una spianatoia, impastarle con 2 cucchiai di olio e la poca acqua fredda necessaria a ottenere un impasto morbido da lasciare riposare per almeno 30 minuti.
  2. Mondare e lavare l'indivia belga, tagliarla in 4 spicchi per il lungo e condirla con un pizzico di sale, una macinata di pepe e 2-3 cucchiai di olio.
  3. Stendere sottilmente l'impasto e con un tagliapasta rigato ricavare delle striscioline larghe almeno 1 cm e lunghe circa 30, avvolgere a spirale le striscioline su ogni spicchio di indivia e metterle in una teglia rivestita con carta da forno.
  4. Cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti circa, servire come stuzzicante antipasto con una salsina a scelta.

Una versione di piccoli muffin profumati intensamente all’arancia con il contributo aromatico delle ottime nocciole e dell’uvetta che serve anche per non caricare troppo di zucchero il dolce.

Per il grasso di base questa volta si è scelto di dare spazio al burro limitandone però anche qui il quantitativo rispetto agli standard classici.

Mentre per le farine c’è una bella sinergia tra una più raffinata e una più integrale in un bell’equilibrio tra esigenze nutrizionali e quelle di morbidezza finale dei muffin per un risultato finale davvero molto gradevole!!

Ingredienti per 12 muffin:

  • 100 ml di latte,
  • 100 g di uvetta,
  • 75 g di burro,
  • 50 g di nocciole sgusciate tostate,
  • 1 cucchiaio di buccia di arancia grattugiata,
  • 50 g di zucchero di canna,
  • 1 uovo,
  • 100 g di farina 0,
  • 100 g di farina tipo 2,
  • ½ bustina di lievito per dolci,
  • 12 piccoli stampini da forno,
  • poco burro e farina per gli stampini

Preparazione

  1. Scaldare il latte, tritare grossolanamente l'uvetta e metterla in infusione nel latte caldo per almeno 20 minuti.
  2. Ammorbidire il burro lasciandolo a temperatura ambiente per 30 minuti circa, tritare le nocciole, preparare la buccia di arancia, imburrare e infarinare 12 piccoli stampini o pirottini da muffin.
  3. Con l’aiuto di una frusta mescolare bene il burro morbido con lo zucchero e la buccia di arancia fino a ottenere una soffice crema, aggiungere l'uovo e dopo averlo ben amalgamato le due farine setacciate insieme al lievito.
  4. Non unirle tutte in una volta però, ma alternarle con un poco di uvetta insieme al latte in modo da facilitare il mescolamento complessivo, quando ottenuta una massa morbida e cremosa incorporare anche le nocciole.
  5. Distribuire l'impasto negli stampini da muffin, cuocerlo nel forno caldo a 180 gradi per 20-25 minuti circa, raffreddare e servire con eventualmente un poco di zucchero a velo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 g di patate a pasta bianca possibilmente di uguali dimensioni,
  • 250 g di fave sgusciate,
  • 4 carote,
  • 150 ml di latte,
  • 150 g di taleggio,
  • 1 cucchiaino di rosmarino fresco tritato,
  • 200 g di farina bianca,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale