Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jul 10, 2020 Last Updated 9:07 PM, Jul 8, 2020

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 spicchi d'aglio,
  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 125 ml di latte,
  • 250 g di ricotta,
  • 50 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata,
  • 320 g circa di pici toscani,
  • olio extravergine d'oliva Roverella IGP Toscano,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 300-350 g circa di cavolo verza,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 1 rametto di rosmarino fresco,
  • 200 g di ceci lessati,
  • 30 g di farina di grano saraceno,
  • 30 g di farina 0,
  • 150 ml di latte,
  • 1 cipolla rossa,
  • 1 cucchiaino raso di zucchero,
  • 1 cucchiaio abbondante d'aceto,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sfogliare e lavare la verza tagliandola in sottili striscioline, sbucciare l'aglio e tritarlo finemente insieme alle foglie del rosmarino, rosolare il trito con poco olio, aggiungere la verza, salare, coprire e cuocere per 10-15 minuti bagnando eventualmente con poca acqua.
  2. Nel frattempo togliere ai ceci la pellicina, lasciare asciugare il più possibile la verza e ancora calda frullarla finemente con i ceci fino a ottenere una crema densa, coprirla e conservarla al caldo.
  3. Mescolare insieme le due farine e gradualmente versare il latte mescolando con una frusta fino a formare una pastella liquida a cui unire un pizzico di sale e 1 cucchiaio d'olio.
  4. Scaldare una padella da 18-20 cm circa di diametro, oliarla leggermente e quando ben calda versarvi un mestolino di pastella, ruotare velocemente la padella in tutte le direzioni e cuocere a fuoco medio fino a quando il fondo non diventerà dorato, capovolgere e cuocere per un altro minuto scarso.
  5. Una volta pronte mettere le cialde in 4 stampi da crostatine da 10-12 cm di diametro e metterle nel forno caldo a 180 gradi per 5-10 minuti in modo da asciugarle, lasciarle raffreddare e toglierle dagli stampi, si otterranno così delle sorte di scodelline.
  6. Sbucciare e tagliare in 4 spicchi la cipolla rossa, metterla in una padella insieme a poco olio e un pizzico di sale, rosolarla a calore basso per 5 minuti, rivoltando gli spicchi a metà cottura, aggiungere lo zucchero e poco dopo l'aceto lasciando sul fornello il tutto per mezzo minuto.
  7. Scaldare la spuma di verza e spremerla con una sacca da pasticceria nel mezzo delle cialde messe nei piatti, sfogliare le cipolle rosse e usarle per decorare il piatto mettendo uno o più petali arrotolati in cima alla spuma.

Ingredienti per 4 persone:

  • 6-700 g di cardo gobbo,
  • 2 foglie di alloro,
  • 2 limoni,
  • 250 g di topinambur,
  • 3 cucchiai di farina bianca,
  • 400 ml di latte,
  • 4 piccole patate a pasta bianca,
  • 250 g di filetti di merluzzo,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 175 g di ricotta soda e asciutta,
  • 4 uova,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • sale.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 ml di caffè espresso o da moka,
  • 1 cucchiaino abbondante di agaragar,
  • 300 ml di latte (anche di soia),
  • 100 g di cioccolato bianco,
  • 3 cucchiai di zucchero,
  • 60 g di pistacchi non salati,
  • 1 cucchiaino di buccia d'arancia grattugiata,
  • 3 cucchiai di farina bianca,
  • 2 cucchiai di farina di riso,
  • 3 cucchiai di olio di riso,
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci,
  • chicchi di caffè e altro cioccolato bianco per la decorazione,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 arance,
  • 100 g circa di cioccolato fondente,
  • 2 cucchiaini di maizena,
  • 2-3 cucchiai di liquore all'arancia tipo grand marnier,
  • 3 cucchiai di zucchero di canna,
  • 200 ml di latte fresco,
  • 1 cucchiaino raso di agaragar,
  • 100 g di ricotta fresca,
  • 100 g di panna di soia da montare,
  • 50 g di amaretti,
  • 20 g di cioccolato bianco,
  • 20 nocciole sgusciate e tostate,
  • 1 cucchiaio di chicchi di melagrana,
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Lavare molto bene le arance e asciugarle, dalla più piccola grattugiare 1 cucchiaio della buccia, tagliare a metà le altre due e con un coltellino e un cucchiaio svuotarle delicatamente dalla polpa evitando di rompere la buccia, sciacquare con cura la polpa vuota delle mezze arance eliminando ogni peduncolo o filamento bianco.
  2. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, versarne un cucchiaio abbondante in una delle mezze bucce di arance e ruotandole depositarlo su tutta la superficie interna colando quello in eccesso, ripetere l'operazione con le altre mezze arance e conservare in congelatore per 15 minuti.
  3. Versare di nuovo 1 cucchiaio circa di cioccolato sciolto in ognuna delle mezze arance colando l'eccesso e rimettere in congelatore per altri 15 minuti, quindi con delicatezza staccare la buccia dalla scodella di cioccolato che si sarà formata al suo interno e conservarla in frigorifero.
  4. Frullare la polpa delle arance rimasta e mescolarvi dentro 1 cucchiaino di maizena sciolta nel liquore all'arancia e 1 cucchiaio di zucchero di canna, scaldare e portare a ebollizione formando una crema densa da raffreddare e conservare in frigorifero.
  5. Sciogliere nel latte la maizena rimasta mescolata con l'agaragar senza formare grumi, aggiungere lo zucchero rimasto, portarlo a ebollizione e a fiamma bassa cuocerlo per 1-2 minuti mescolando con molta attenzione, aggiungere la buccia d'arancia e la ricotta frullata con gli amaretti sbriciolati, mescolare fino a ricavare una crema uniforme.
  6. Montare la panna di soia e mescolarla alla crema, distribuire il tutto nelle 4 scodelle di cioccolato e conservare in frigorifero per 2 ore circa.
  7. Capovolgere le mezze sfere di cioccolato al centro dei piatti e decorarle con il cioccolato bianco sciolto a bagnomaria colato a filo sopra, i chicchi di melagrana e un poco di zucchero a velo e mettere accanto delle quenelle di composta di arance con in mezze delle nocciole intere.