Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

May 07, 2021 Last Updated 12:00 AM, Sep 16, 2021

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cucchiaino circa di foglioline di rooibos,
  • 1 grande pera decana,
  • ½ limone,
  • 50 g di zucchero canna,
  • 120 g di farina tipo 1,
  • 5 g di lievito per dolci,
  • 40 ml di olio di girasole,
  • 1 cucchiaino di buccia d'arancia grattugiata,
  • cannella in polvere

Preparazione

  1. Preparare con 120 ml di acqua e un pizzico di foglioline un infuso di rooibos, filtrarlo parzialmente lasciando un poco delle minuscoli foglioline che lo compongono e intiepidire.
  2. Sbucciare la pera, dividerla in 4 spicchi e eliminare i semi, tagliarla in piccoli dadini e bagnarla subito con alcune gocce di succo di limone e un pizzico di cannella in polvere.
  3. In una ciotola mettere circa 90 ml di infuso di rooibos tiepido con lo zucchero di canna e sbattere leggermente con la frusta, aggiungere in sequenza la farina tipo 1 e in ultimo il lievito ben setacciato.
  4. Completare con l'olio e la buccia grattugiata dell'arancia, solo se l'impasto risulta troppo denso unire un altro poco di infuso, quindi incorporare tutta la pera a dadini e se si vuole accentuare l'aroma di rooibos un pizzico delle sue piccole foglioline rosse secche.
  5. Distribuire in 4 stampini per muffin leggermente oliati e infarinati, cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 20-25 minuti circa, testare con uno stuzzicadenti la cottura e far completamente raffreddare, servire con una tisana calda di rooibos.

Frutta e olio di alta qualità sono un binomio fantastico che consente combinazioni gustose, buone ed equilibrate nei dessert di pasticceria.

Le molecole complessive della frutta, non solo quelle dolci, la pastosità della sua polpa quando trasformata in purea o crema hanno la capacità di legare a se gli infiniti sentori dell’olio intendendo nello specifico di quello ricavato da un altro frutto, l’oliva.

Gli esempi sono molteplici nel contesto della nostra filosofia di Cucina&Salute e quello che vi presentiamo qui è uno dei più significativi se non altro per un intreccio stagionale che vede la raccolta e diffusione delle mele in autunno con la spremitura dell’olio nuovo e tutte le sue fantastiche risorse organolettiche!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g di mele gialle,
  • 3 cucchiai di zucchero di canna,
  • 1 cucchiaino colmo di agaragar in polvere,
  • 250 g di ricotta cremosa,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 40 g di farina 0,
  • 25 g di farina di riso integrale,
  • 40 g di cioccolato fondente,
  • 1 cucchiaio di bacche di goji,
  • zenzero e cannella in polvere,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare le mele e tagliarle in piccoli pezzi mettendole direttamente in una casseruola medio piccola, aggiungere 125 ml di acqua e cuocerle per 5-10 minuti fino a renderle tenere.
  2. Scolarle attraverso un colino schiacciandole in parte in modo da recuperare più liquido possibile, rimetterlo in casseruola insieme a 2 cucchiai di zucchero di canna, scioglierlo completamente a calore medio, abbassare la fiamma, aggiungere l’agaragar e cuocere per 2 minuti formando un denso sciroppo.
  3. Frullare finemente insieme le mele cotte e la ricotta fino a creare una crema, aggiungere lo sciroppo raccogliendolo tutto con cura, la buccia di limone e 2 cucchiai di olio, mescolare bene e passare attraverso un setaccio o colino a maglie fine, distribuire la crema passata in 4 piccoli stampini da budino da 8-9 cm circa leggermente bagnati e lasciare riposare in frigorifero per 2-3 ore.
  4. Nel frattempo mescolare in una ciotola la farina bianca, la farina di riso, lo zucchero rimasto, 1 cucchiaio abbondante di olio d'oliva, una spruzzata di zenzero e cannella in polvere, un pizzico di sale e la poca acqua necessaria a formare una cremina spalmabile abbastanza morbida ma non troppo liquida.
  5. Metterla a cucchiaiate in una teglia rivestita con carta da forno e con il cucchiaio spalmarla in forma rotonda molto sottile formando delle cialde, cuocerle in forno caldo a 180 gradi per 5-10 minuti circa fino a dorarle e renderle molto croccanti.
  6. Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e aromatizzarlo con 1 cucchiaino d'olio d'oliva, bagnare gli stampini della crema in acqua calda e capovolgerli al centro dei piatti, decorare le bavaresi con le cialde croccanti spezzettate, il cioccolato colato a filo e alcune bacche di goji lievemente oliate.

Gli ottimi peperoni particolarmente ricchi di vitamina C e tante altre sostanze benefiche possono essere valorizzati in tanti modi diversi andando oltre gli schemi classici e tradizionali.

Qui ne abbiamo un ottimo esempio, i peperoni invece di passare direttamente in cottura con grassi vengono fatti precuocere in un profumato e intenso brodo all’alloro.

Solo successivamente sono mescolati a cipolle rosse sempre profumate con alloro e preparate in agrodolce per una ricetta ideale come antipasto, contorno e piatto a se accompagnata da buon pane integrale o arricchita da altre verdure di stagione come i fagiolini!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 peperoni gialli medio piccoli,
  • 2 peperoni rossi medio piccoli,
  • 12 foglie di alloro fresco,
  • 2 cipolle rosse,
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna,
  • 4-5 cucchiai di buon aceto,
  • 2 cucchiai di pinoli,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare i peperoni gialli e rossi dal picciolo e dai semi, lavarli, tagliarli in piccole fette larghe 1 cm circa e lunghe 4-5, portare a ebollizione abbondante acqua con la metà delle foglie di alloro lavate e spezzettate lasciando profumare l’acqua per 10 minuti.
  2. Salare l’acqua, aggiungere i peperoni e sbollentarli per 5 minuti abbondanti, scolarli in uno scolapasta e lasciarli a sgocciolare bene per 30 minuti circa.
  3. Nel frattempo sbucciare le cipolle rosse e tritarle grossolanamente, metterle in una padella con 4 cucchiai di olio d’oliva e le restanti foglie di alloro sempre spezzettate, coprire e cuocere a calore medio basso per 10-15 minuti circa.
  4. Unire a questo punto lo zucchero lasciando caramellare parzialmente le cipolle, quindi bagnare con l’aceto lasciandole evaporare in buona parte.
  5. Aggiungere ora i peperoni sbollentati, abbassare la fiamma e continuare al cottura per alcuni minuti mescolando continuamente, spegnere e lasciare intiepidire.
  6. Regolare di sale, servire nei piatti e completare i peperoni con i pinoli.

Ingredienti per 4 persone:

  • ½ baccello di vaniglia,
  • 600 ml di latte di soia,
  • 50 g di zucchero di canna tipo mascobado,
  • 1 cucchiaino di buccia di arancia grattugiata,
  • 60-70 g di riso bianco a chicco piccolo tipo per minestre,
  • 50 g di nocciole sgusciate e tostate,
  • 1 cucchiaio di caffè in polvere,
  • cannella in polvere

Ad un certo punto della primavera ci si ritrova nella contemporanea compagnia di due frutti che in apparenza hanno poco da spartire sia per le piante da cui sono nati, completamente diverse, sia per forma, colore, consistenza e sapore.

In un periodo dove però non è che ci siano molte altre alternative se si vuole restare, come andrebbe sempre fatto, sulla scia della stagionalità naturale, creare una gustosa alleanza tra fragole e nespole è senza ombra di dubbio un ottima idea.

Che lo Chef Giuseppe Capano ha voluto tradurre in questa irresistibile torta in cui per una combinazione del tutto spontanea non ci sono ingredienti di origine animale per la felicità di tutti quelli che non amano consumarli, ma anche di tutti gli altri perché è veramente buona, provare per credere!!!

Ingredienti per circa 8 persone:

  • 150 g di farina 0,
  • 90 g di farina integrale,
  • 100 g di zucchero di canna,
  • 1 bustina di lievito,
  • 200 ml di latte di soia al naturale,
  • 60 ml di olio di girasole o riso,
  • 200-250 g di fragole,
  • 4-6 nespole,
  • vaniglia nera in polvere,
  • 80 g circa di cioccolato fondente

Preparazione

  1. In una ciotola mescolare gli ingredienti secchi: le due farine, il lievito ben setacciato, un pizzico di vaniglia nera (in alternativa buccia di limone grattugiata) e lo zucchero.
  2. Formare un buco centrale, mettere in un vasetto o bottiglia il latte di soia e l’olio, chiudere ed agitare fino a formare un emulsione, unirla alle parti secche e mescolare con cura fino a formare un impasto uniforme.
  3. Lavare e pulire con cura la frutta tagliandola in piccoli pezzi, aggiungerla all’impasto e dopo averla amalgamata bene trasferire il tutto in una tortiera da 28 cm circa rivestita con carta da forno.
  4. Cuocere a 160 gradi per 30 minuti circa, raffreddare e servire la torta con il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e colato a filo direttamente nel piatto accompagnando con frutta fresca in spicchi o a fettine.