Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa questa pagina

Cucina Naturale Giugno 2011

Pubblicato in Articoli 2011
Letto 1412 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)

Gli Articoli dello Chef

Giugno, estate, caldo, voglia di freschezza, è da queste premesse che iniziamo a illustrare gli articoli che lo Chef ha firmato in questo mese.

Si inizia con una ricetta filmata in cui è protagonista il gelato servito in maniera originale tanto che non solo si mangia il contenuto, ma anche l’ottimo contenitore, provare per credere.

Si prosegue con una serie di ricette a crudo che esaltano la freschezza dei sapori e degli aromi dei cibi, giusto per nutrirsi con gusto combattendo anche in tavola il caldo della stagione. Sempre per rimanere freschi e light il servizio sulla cucina leggera esalta l’uso delle spezie piccanti per contenere al minimo grassi e calorie.

Infine nella scuola di cucina un intero servizio dedicato all’uso corretto e funzionale di una pentola speciale, il Wok.

La Ricetta del Mese

Cialde di pistacchi con palline di gelato

cialde-di-pistacchi-con-palline-di-gelato

Preparazione:

Sciogliere delicatamente il burro e intiepidirlo, mescolare in una ciotola 50 g circa di pistacchi con lo zucchero e la farina, aggiungere gli albumi e il burro tiepido, mescolare fino a formare una densa pastella, coprirla e lasciarla riposare in frigorifero per 30 minuti.

Nel frattempo sbriciolare o frullare i biscotti in modo da ottenere un composto farinoso, grattugiare finemente ma separatamente il cioccolato fondente e quello bianco. Mettere in 4 piatti separati la farina di biscotti, i pistacchi rimasti e i due cioccolati...

Leggi la ricetta

 

Anteprima articolo

Fresco e crudo

cucina-crudoLa cucina a crudo può essere interpretata e seguita in diversi modi e comprendere filosofie di vita e scelte etiche disparate. Nella sua versione più restrittiva esclude qualsiasi forma di cottura sia diretta che indiretta come nel caso della conservazione preliminare dei cibi e preferisce astenersi anche dal consumare alimenti di origine animale lavorati e non come formaggio, latte, uova.

In altri casi il termine crudo si utilizza per valorizzare al meglio gli ingredienti nella loro integrità nutritiva in modo da assimilare il meglio delle sostanze naturali contenute, in questa ottica si consumano anche cibi di origine animale lavorati a crudo o quegli alimenti che hanno subito un qualche processo di cottura finalizzato alla solo loro migliore conservazione nel tempo.

Quale che sia l’approccio scelto gustare ricette preparate a crudo, in special modo nella stagione estiva dove il caldo stimola il desiderio di preparazioni rinfrescanti, non può che portarci notevoli benefici arricchendo la nostra dieta di importanti sostanze protettive e facendoci riscoprire sapori dimenticati o mai provati prima.

 

Anteprima articolo

Cucinare con il wok

wokPossiamo considerare il wok uno degli strumenti di cottura a migliore impatto ecologico e efficienza energetica, la sua particolare costruzione, infatti, consente e obbliga a effettuare cotture brevi utilizzando tagli piccoli e regolari.

Elementi che consentono di preservare meglio anche i contenuti nutritivi, rendere croccanti e gustosi gli alimenti utilizzati, variare con facilità i tipi di cottura usando ad esempio griglie e cestelli per la cottura a vapore. Senza dimenticare che con il wok si può friggere, bollire, preparare salse e intingoli vari.

Insomma con la stessa pentola possiamo eseguire con facilità e velocità diverse preparazioni adattandola a molti piatti tradizionali della nostra cucina senza dover necessariamente ricorrere a ricette orientali.