Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Oct 22, 2018 Last Updated 9:16 AM, Oct 20, 2018

The China Study

Letto 2347 volte
Vota questo articolo
(3 Voti)
Etichettato sotto

Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita di peso e la salute a lungo termine

È un libro importante che tutti quelli che si occupano di alimentazione, nutrizione, buona cucina dovrebbero leggere o quantomeno consultare con una certa frequenza.

Non tanto per abbracciare in toto la teoria espressa, per altro suffragata da un'infinita serie di dati e studi attendibili, quanto per innescare una seria riflessione sul modo di alimentarsi e di riflesso trattare alimenti e cibi in cucina.

È un atto di accusa preciso e documentato contro l'abuso di proteine animali nell'alimentazione moderna e di quanto questa abitudine consolidata porti a innescare una serie di malattie direttamente riconducibili allo stile di vita occidentale.

Quindi in apparenza cosa c'entra la Cina?

Bene, è proprio dall'osservazione lunga, approfondita, monumentale come dice l'autore, dell'evoluzione di alcune patologie nella Cina rurale alle prese con la trasformazione in chiave occidentale delle abitudine alimentari che si è delineata con prepotenza una correlazione diretta tra tipo di alimentazione e effetti sulla salute.

Come dicevamo il libro è molto ben documentato, complesso e lungo, ma estremamente utile e crediamo da assimilare a più riprese, nel senso che fa bene ogni tanto andare a rileggersi passaggi in apparenza già compresi.

Ripetiamo non tanto per diventare discepoli di una nuova filosofia alimentare (aspetto da cui con saggezza si guarda anche l'autore), ma per innescare ogni volta nuove riflessione e spingere a studiare, documentarsi e sperimentare senza dare nulla per scontato.

Poi ognuno farà bene a farsi la propria teoria e le proprie convinzioni.

Per quanto ci riguarda nel libro abbiamo ritrovati confermati molti concetti che portiamo avanti da tempo, altri ci hanno lasciati meno convinti, e in generale non amiamo demonizzare a ogni costo specifici nutrienti come qui avviene nel caso delle proteine animali, anche se siamo convinti che questo genere di proteine dovrebbero comparire in percentuali estremamente minime in un contesto di alimentazione quotidiana.

In ogni caso la qualità assoluta del libro è la chiarezza espositiva e l'innescare riflessioni importanti.

Ci sembra un libro da consigliare e tenere nella propria biblioteca

Acquista il libro on-line

Altro in questa categoria: Tutti dicono maremma maremma »

Ultimi articoli

Alimentazione e aumento dei casi di canc…

17-09-2018 Tumori

Negli Stati Uniti il preoccupante aumento della co...

L’evoluzione del percorso per una cucina…

08-09-2018 Cucina e condimenti a Crudo

Proseguendo nel percorso di esplorazione di una st...

La frittura nelle sua veste corretta

06-09-2018 Friggere bene

Con la frittura siamo di fronte alla cottura forse...

Libri in Primo Piano

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Le ricette del mese

Sfoglie con farina integrale e lenticchi…

20-10-2018 Antipasti

Ingredienti per 4 persone: 220 g di lenticchie ...

Torta di mele con farina di azuki e cann…

13-10-2018 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4-6 persone: 1 uovo grande, 50...

Salsa di fave secche, funghi e timo

12-10-2018 Conserve e Salse

Ingredienti per 4 persone: 150 g di fave secche...

banner