Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jun 02, 2020 Last Updated 10:44 AM, May 30, 2020

Ingredienti per 4 persone:

  • 80 g di lenticchie nere,
  • 1 limone,
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  • 4 mandarini,
  • 25 g di scaglie di mandorle,
  • 1 piccolo cespo di scarola,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere le lenticchie in una piccola pentola con 250 ml di acqua fredda, portare a ebollizione, abbassare la fiamma e cuocere per 20 minuti circa lasciando assorbire tutto il liquido, se una volta cotte risultano ancora un po' dure unire poca acqua ma fare attenzione a non sfaldarle e romperle.
  2. Nel frattempo lavare il limone, asciugarlo e grattugiare ½ cucchiaino della buccia spremendo il succo, preparare lo zenzero e mescolarlo con il succo del limone, 1 cucchiaio d'olio e un pizzico di sale, sbucciare i mandarini, dividerli in spicchi e condirli con questa emulsione lasciandoli marinare brevemente.
  3. Una volta pronte stendere subito le lenticchie in un vassoio e condirle con 1 cucchiaio abbondante di olio, la buccia del limone e un pizzico di sale mescolandole e lasciandole raffreddare.
  4. Mettere le scaglie di mandorle in una piccola padella e tostarle a calore basso per 2-3 minuti circa, lavare con cura la scarola e affettarla, condirla con un pizzico di sale e poco olio stendendola nei piatti.
  5. Distribuirvi sopra le lenticchie nere e gli spicchi di mandarino marinati insieme al loro condimento, completare con le mandorle in scaglie tostate.

La versione classica della salsa citronette (qui proposta con l’unica variante del profumo di zenzero) rimane stabile e emulsionata per pochi minuti, quelli che servono per condire e mescolare insalate e preparazioni da degustare espresse.

Per maggiore dinamicità il succo di limone può essere sostituito da quello di cedro, arancia, mandarino e pompelmo.

Nella seconda versione della salsa citronette la lecitina di soia stabilizza e rende uniforme il condimento per una conservazione relativamente più lunga, bisogna ricordare infatti che il succo di limone, al contrario dell’aceto ossida progressivamente nel tempo compromettendo il profilo sensoriale e la bontà del condimento, quindi diciamo una durata maggiore rispetto alla citronette classica, ma non eccessiva.

Ingredienti per i due distinti condimenti proporzionati ognuno su 4 persone:

  • 4 cucchiai di succo di limone,
  • 8 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • ½ cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  • ½ cucchiaino raso di lecitina di soia,
  • sale

Preparazione

  1. Per la citronette classica mescolare in una ciotolina 2 cucchiai di succo di limone con lo zenzero grattugiato e lasciare profumare per 10 minuti, quindi filtrare con cura e scioglierci dentro un pizzico di sale, utilizzando una piccola frusta versare gradualmente 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva fino a formare un emulsione uniforme.
  2. Per la citronette stabilizzata mescolare in una ciotolina gli altri 2 cucchiai di succo di limone con la lecitina e lasciarla ammorbidire per 10-15 minuti, filtrare il tutto in un’altra ciotola pressando con cura la lecitina morbida e scioglierci dentro un pizzico di sale, utilizzando una piccola frusta versare gradualmente il restante olio fino a formare un emulsione uniforme, cremosa e stabile.

Ingredienti per 4 persone:

  • 10 foglie di basilico,
  • 2 bacche di ginepro,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 2 carote medie,
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  • 80 g di pistacchi,
  • 280 g di penne di riso nero,
  • olio extravergine d'oliva L'altra cultivar Roggianella Agricola Doria,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 g di riso integrale,
  • 2 finocchi,
  • 400 g di sedano rapa,
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato,
  • 1 cipolla bianca,
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere,
  • 150 g di fagioli cannellini lessati,
  • 1 cucchiaio di semi di papavero,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Questi ottimi biscotti da pasticceria pur rientrando nel mondo goloso dei dolci portano con se interessanti note di benessere date in particolare dalle due spezie che li valorizzano, la curcuma e lo zenzero.

Ci deliziamo per altro con una delle ricette biscotti caratterizzata dall’assenza di prodotti di origine animale che in questa buona versione di biscotti semplicemente non sono necessari per valorizzare dei dolci sani che sappiano lo stesso soddisfare il naturale desiderio di un fragrante dolcetto per accompagnare magari una buona e fumante tisana salutare.

Ingredienti per circa 8 persone:

  • 50 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 60 zucchero di canna,
  • 80 g di zenzero fresco,
  • 1 cucchiaino abbondante di curcuma in polvere,
  • 100 ml di latte vegetale a scelta,
  • 100 g di farina di riso,
  • 100 g di farina integrale,
  • 50 g di farina di grano saraceno,
  • ½ bustina di lievito per dolci,
  • 4 cucchiai di olio di girasole,
  • cioccolato fondente (facoltativo),
  • pepe nero,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere in un bicchiere alto da frullatore le mandorle e la bevanda vegetale, pulire lo zenzero, ridurlo in piccoli pezzi o tritarlo grossolanamente e aggiungerlo alle mandorle in ammollo.
  2. Unire anche la curcuma, l’olio di girasole, lo zucchero, una macinata di pepe nero e un pizzico di sale.
  3. Frullare a lungo fino a ottenere un crema molto fluida di colore giallo intenso.
  4. Disporre le farine in una ciotola e mescolarle insieme al lievito setacciato, aggiungere la crema speziata e mescolare con le mani fino a creare una massa morbida leggermente appiccicosa (eventualmente unire un altro poco di farina).
  5. Formare dei rotoli e tagliarli a fette, si otterranno dei biscottini oblunghi, adagiarli in una teglia e cuocerli nel forno già caldo a 150 gradi per 15 minuti circa.
  6. Una volta freddi decorarli a scelta con del cioccolato fondente sciolto colato a filo.