Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 09, 2022 Last Updated 6:39 PM, Dec 8, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • una striscia di 5-6 cm circa di alga kombu,
  • 150 g di fagioli borlotti della Val di Gresta o altra qualità simile lasciati a bagno per 24 ore,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 2 rametti di rosmarino fresco,
  • 60 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • le barbe verdi di 1-2 finocchi,
  • 250 g circa di paccheri,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di rosolaccio dei campi o altra erba selvatica a scelta,
  • 2 porri piccoli,
  • 1 grande manciata di foglie di salvia fresca,
  • 40 g di mandorle sgusciate,
  • 300 g di ricotta fresca,
  • 100 g circa di farina integrale,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con molta cura il rosolaccio eliminando radici, terra e foglie appassite, metterlo in una pentola con poca acqua e lessarlo per almeno 5 minuti.
  2. Quando appassito e pronto scolarlo e lasciarlo intiepidire, quindi strizzarlo in dall’acqua in eccesso e tritarlo grossolanamente.
  3. Mondare i porri e affettarli finemente, rosolarli per 10 minuti abbondanti in una padella insieme a 2 cucchiai di olio, la metà delle foglie di salvia e un pizzico di sale, aggiungere il rosolaccio e lasciarlo insaporire per 5 minuti.
  4. Tostare le mandorle in un pentolino per 5 minuti circa a calore basso mescolandole spesso, raffreddarle e tritarle, raffreddare il rosolaccio e mescolarlo con la ricotta, la farina integrale e la buccia di limone.
  5. Se l’impasto risulta troppo morbido aggiungere altra farina, quindi formare dei piccoli gnocchetti tondi e stenderli su un vassoio.
  6. Lessarli per 2-3 minuti circa in abbondante acqua bollente salata, nel frattempo in un padellino rosolare l’aglio sbucciato tagliato a fettine con la salvia rimasta e 3 cucchiai di olio.
  7. Scolare i gnocchetti con una schiumarola disponendoli direttamente nei piatti e condirli con l’olio profumato e le mandorle tritate.

Un dessert a base delle rosse fragole già collaudato e conosciuto parzialmente in questo sito come versione in forma, viene in questo caso proposto con alcune piccole varianti rispetto alla versione di origine che ricordiamo si trova nello stupendo libro delle Chef Giuseppe Capano “Semplicità in Cucina”.

Contano come sempre in questo caso le qualità intrinseche e di origine degli ingredienti usati, le fragole nella creazione del dolce erano ad esempio coltivate in vaso e quindi senza alcun elemento esterno di disturbo a livello nutrizionale e anche di sapore finale!

Un buon dessert quindi alla portata di tutti e che si presta all’adattamento a tanti altri frutti di stagione estivi, da quelli di bosco come lamponi e mirtilli, alle albicocche, pesche, fichi e molto altro!!!

Ingredienti protagonisti:

  • 500 g circa di fragole,
  • 3-4 cucchiai di miele d’acacia, sciroppo d’acero o di riso,
  • 250 g di yogurt greco o di soia a preferenza,
  • ½ limone,
  • 50 g di cioccolato fondente,
  • mandorle o nocciole (facoltative)

Preparazione

  1. Lavare le fragole, eliminare il picciolo, scegliere e conservare da parte le 8 più grandi, asciugare le restanti e tagliarle in piccoli pezzi.
  2. Condire le fragole tagliate con il dolcificante scelto, la buccia grattugiata del limone e il suo succo mescolandole bene, coprirle e lasciarle marinare al fresco per 30 minuti.
  3. Una volta marinate colare le fragole recuperando tutto il succo formato e lasciarlo restringere in un pentolino fino a formare uno sciroppo.
  4. Mescolare le fragole con lo yogurt e lo sciroppo freddo, riempire quattro coppette in vetro e trasferire in frigorifero per 30 minuti circa.
  5. Dividere il cioccolato fondente in sottili scaglie e metterle sul dessert decorando a piacere e completando se si gradisce con delle nocciole o delle mandorle tostate tritate grossolanamente.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di zucca tipo mantovana,
  • 50 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 2-3 cucchiai di pesto,
  • 125 g di ricotta,
  • 320 g di tagliatelle integrali,
  • olio extra vergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di patate,
  • 2 zucchine medie,
  • 80 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione:

  1. Lavare le patate e lessarle intere con la buccia fino a renderle tenere, quando pronto sbucciarle e passarle allo schiacciapatate.
  2. Nel frattempo lavare le zucchine e ridurle in sottili striscioline usando una grattugia con buchi larghi, salarle poco e metterle in un colapasta a perdere acqua.
  3. Tostare le mandorle nel forno caldo a 160 gradi per 5 minuti circa, raffreddarle e tritarle.
  4. Strizzare con le mani il più possibile le zucchine in modo da lasciarle molto asciutte e mescolarle con le patate passate e le mandorle tritate regolando di sale.
  5. Oliare una teglia eventualmente rivestita con carta da forno e con le mani stendere il composto di patate oliandolo un poco in superficie e formando uno strato di circa ½ cm.
  6. Cuocere e gratinare nel forno caldo a 190 gradi per 20 minuti circa, togliere dal forno e lasciare asciugare e consolidare fino a intiepidire il composto, con uno coppa pasta tondo ritagliare delle tortine (usare gli scarti come stuzzichini) e servirle accompagnandole con un ‘insalatina condita a piacere.