Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jan 30, 2023 Last Updated 2:27 PM, Jan 27, 2023

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di cavolini di bruxelles,
  • 100 g di olive nere morbide,
  • 80 g di pangrattato,
  • 40 g di parmigiano grattugiato,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Eliminare dai cavolini le foglie esterne più brutte, tagliare una parte del torsolo e lavarli con cura per eliminare ogni traccia di terra interna.
  2. Cuocerli a vapore o lessarli in acqua bollente per 5-10 minuti a seconda della grandezza e fino a renderli mediamente morbidi, scolarli con una schiumarola e raffreddarli.
  3. Snocciolare le olive e tritarle finemente, mescolarle subito con il pangrattato, il formaggio grattugiato e la buccia di limone.
  4. Stendere i cavolini in una pirofila rivestita con carta da forno e cospargerli abbondantemente con il composto alle olive, oliare a piacere e infornare a 200 gradi per 10 minuti scarsi in modo da gratinare la superficie leggermente.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 scalogni,
  • 225 g d'orzo perlato,
  • 125 g di passata di pomodoro,
  • 1,5 l circa di buon brodo pronto,
  • 1 limone,
  • 1 mazzetto di basilico fresco,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato (facoltativo),
  • olio extra vergine d'oliva dal fruttato intenso e leggero,
  • olio vergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 240 g di farina tipo 1,
  • 1 cucchiaino di maggiorana secca,
  • un pizzico di bicarbonato ( circa 1 g),
  • 100 ml di acqua,
  • 4 carciofi,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 80 g di mandorle tostate,
  • 100 g di rucola fresca pulita,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mescolare insieme la farina con la maggiorana e il bicarbonato e disporre a fontana, emulsionare in un bicchiere 2 cucchiai abbondanti d’olio con l’acqua e un pizzico di sale, impastare con la farina fino a ottenere un impasto omogeneo, coprirlo con un panno e lasciarlo riposare 40 minuti.
  2. Pulire con cura i carciofi eliminando le foglie esterne e parte del gambo, dividerli a metà, togliere l'eventuale barbetta interna e affettarli.
  3. Sbucciare l’aglio e frullarlo velocemente con la metà delle mandorle tostate, condire i carciofi insieme a 2-3 cucchiai di olio e un pizzico di sale, mettere in una padella dal fondo spesso, coprire e trifolare per 10 minuti circa.
  4. Spezzettare la rucola con le mani, metterla in un frullatore con le mandorle rimaste e cominciare a frullare a impulsi per qualche secondo, aggiungere il parmigiano e 2-3 cucchiai di olio, continuare a frullare brevemente fino a ottenere un pesto grezzo.
  5. Stendere la pasta riposata a 2-3 mm di spessore e formare una serie di rettangoli di 6x12 cm, farcirli per metà con i carciofi tiepidi, richiudere formando dei quadrati e con una forchetta sigillare i bordi disponendoli in una teglia.
  6. Cuocerli nel forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti circa e servirli caldi con sopra un poco del pesto di rucola.

 

Ci si può divertire molto in cucina con i colori degli alimenti e lo si può fare in ogni stagione dell’anno tanto la natura sa offrirci spunti e opportunità sia con verdure e ortaggi che con la benefica frutta.

Qui ne abbiamo un buon esempio, si tratta di una vecchia ricetta dello Chef Giuseppe Capano rimasta per anni in archivio creata con alcuni dei prodotti autunnali per un servizio di cucina che aveva come protagonisti funghi di bosco e barbabietola.

Così una normale frittata opportunamente insaporita e colorata si è trasformata in un serie di girandole farcite con spinaci e zafferano in un tricolore intrigante e profumi di altre erbe aromatiche e spezie come timo e noce moscata!

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di funghi di bosco a scelta,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 cucchiaio di foglioline di timo fresco,
  • 120 g di barbabietola lessata già pulita,
  • 7 uova,
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 350 g circa di patate a pasta bianca,
  • 100 g di spinaci freschi,
  • 1 bustina di zafferano,
  • noce moscata,
  • maggiorana secca,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire con cura e affettare i funghi di bosco, sbucciare l’aglio e tritarlo, rosolarlo velocemente con un poco di olio, aggiungere i fungi e lasciarli cuocere inizialmente da soli per 5 minuti.
  2. Aggiungere la metà del timo e la barbabietola in piccoli dadini, cuocere per altri 5 minuti, salare, pepare e frullare finemente in crema molto fine.
  3. Sbattere le uova insieme al parmigiano, un pizzico di sale e la maggiorana, unire la crema di funghi e barbabietola, mescolare e in una padella da 20-22 cm circa ben calda e leggermente oliata formare 4 frittatine da lasciare in seguito raffreddare.
  4. Nel frattempo sbucciare le patate, lavarle, tagliarle a spicchi e cuocerle a vapore per 15 minuti circa fino a renderle molto tenere, pulire gli spinaci, lavarli e cuocerli per 5 minuti con sola la loro acqua di lavaggio, quindi scolarli, strizzarli e tritarli finemente o frullarli.
  5. Ridurre le patate in purea e condirne la metà con gli spinaci, poco sale e una macinata di noce moscata, l’altra metà con lo zafferano sciolto in poco latte caldo, sale e pepe unendo altro latte se l’impasto rimane troppo asciutto.
  6. Spalmare su due frittate la farcia di spinaci, arrotolarle, eliminare con un coltello i bordi, avvolgerle in 4 fogli singoli di carta stagnola e conservarle in frigorifero per almeno 1 ora, fare la stessa cosa con le altre 2 frittate usando la farcia allo zafferano.
  7. Al momento di servire scaldare molto leggermente 2-3 cucchiai di olio con il timo rimasto, tagliare a fette i rotolini di frittatina e se si preferiscono caldi scaldarli per 5 minuti in forno a 120 gradi circa, adagiarli alternati nei piatti e accompagnare con l’olio al timo.

Ingredienti per 6 persone:

  • 2 grandi uova,
  • 100 g di farina bianca,
  • 40 g di farina di castagne,
  • 350 ml di latte fresco,
  • 6 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 1 grande cipolla rossa,
  • 600 g di funghi di bosco misti,
  • 125 g di funghi cantarelli o finferli,
  • 200 g di castagne,
  • 1 foglia di alloro,
  • 600 ml di besciamella,
  • olio extravergine d'oliva,
  • olio d'arachide,
  • sale

Ultimi articoli

Puntarelle, il croccante della catalogna

Puntarelle, il croccante della catalogna

12-12-2022 Mangiare sano

Una volta assaggiata difficilmente si dimentica la...

Camomilla, a sorpresa anche in cucina

Camomilla, a sorpresa anche in cucina

10-12-2022 Erbe aromatiche

Un erba considerata spesso solo come pianta curati...

Flavonoli i difensori della memoria!

Flavonoli i difensori della memoria!

06-12-2022 Alimentazione

Anche la nostra mente e le sue molteplici funzioni...

Libri in Primo Piano

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

Dolci senza glutine

Dolci senza glutine

Aprile 06, 2016

Le guide di Natura e Salute La sorpresa di quanto...

A tavola con il Diabete

A tavola con il Diabete

Gennaio 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Dietolo...

Invito alla Lettura

Cibo, mente, equilibrio, salute

Cibo, mente, equilibrio, salute

12-02-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

La reciproca influenza di cibo e mente. È uscito...

Erbe istruzioni per l'uso

Erbe istruzioni per l'uso

20-02-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Recensiamo con un par...

banner