Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Aug 16, 2022 Last Updated 9:25 AM, Aug 16, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di piattoni,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 peperoncino verde o rosso poco maturo,
  • 1 cucchiaio di semi di papavero,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con cura i piattoni eliminando le estremità, quindi lavarli cercando di eliminare il più possibile le tracce di terra ancora presenti.
  2. Cuocerli a vapore per meno di 10 minuti o in alternativa scottarli in acqua bollente per 5 minuti recuperando poi il liquido per un brodo vegetale.
  3. Una volta tiepida tagliare la verdura in rombetti, sbucciare l’aglio, tritarlo finemente con poco peperoncino verde e rosolarlo velocemente in padella con 3-4 cucchiai di olio.
  4. Aggiungere i piattoni e lasciarli insaporire per 5 minuti, nel frattempo tostare in un pentolino a calore basso i semi di papavero.
  5. Trasferire nei piatti la verdura calda e completarla con la buccia di limone e i semi di papavero, in alternativa ai semi per alzare anche la quota proteica utilizzare delle mandorle lievemente tostate e tritate grossolanamente.

Una ricetta bella da vedere con i suoli colori solari e estivi e dove la profumata menta avvolge ogni singolo ingrediente in un abbraccio sensuale.

Ma anche potente, per questo consigliamo di dosarla sia secondo i propri gusti sia rispetto alla varietà di menta effettivamente utilizzata, di fronte a una piperita ad esempio il dosaggio deve essere certamente più prudente e attento e ancora di più rispetto alla cosiddetta menta glaciale!

In questo piatto oltre alle tre verdure di base tra peperoni, zucchine e patate abbiamo anche l’interessante presenza dei piselli che aumentano almeno di un poco la quota proteica insieme a quelle di fibre e sostanze protettive in generale!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 peperone rosso grande,
  • 2 zucchine medie,
  • 2 patate novelle medio piccole,
  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 2 cipollotti,
  • 200 g di piselli sgusciati,
  • 1 cucchiaio di farina di riso,
  • 200 ml circa di brodo vegetale,
  • 25 g di nocciole sgusciate tostate,
  • 1 cucchiaino raso di semi di papavero,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare il peperone rosso eliminando picciolo e semi, lavarlo con cura e tagliarlo in cubetti, sbucciare le patate, lavarle insieme alle zucchine e tagliare anche queste due verdure in cubetti.
  2. Cuocere il tutto a vapore per 10 minuti circa in base alla grandezza dei cubetti, trasferire in un grande vassoio in uno strato unico e lasciare raffreddare, quindi condire con poco sale, 1 cucchiaio abbondante di olio e alcuni rametti di menta fresca, mescolare delicatamente e lasciare marinare per circa un’ora.
  3. Nel frattempo mondare i cipollotti conservando gran parte delle sommità verdi, lavarli e affettarli finemente, disporli in una padella e rosolare per 5 minuti abbondanti a calore medio insieme a 3 cucchiai d'olio d'oliva.
  4. Aggiungere i piselli e farli insaporire per 10-15 minuti circa, unire la farina di riso e dopo aver ben mescolato versare il brodo (o semplice acqua) regolando di sale e cuocendo per altri 5-10 minuti.
  5. Raffreddare i piselli e frullarli finemente insieme alla menta rimasta (regolare la quantità di erba aromatica secondo i propri gusti) fino a ottenere una crema densa.
  6. A scelta togliere o lasciare i rametti di menta dalle verdure marinate e disporle in 4 coppette, disporre nel mezzo la crema di piselli, aggiungere le nocciole tostate tritate grossolanamente e completare con i semi di papavero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piccole uova,
  • 80 g di pangrattato,
  • 60 g di barbabietola lessata e pulita,
  • 350 g di ricotta fresca compatta e poco cremosa,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 125 g di farina bianca,
  • 1 cucchiaio di semi di papavero,
  • 20 foglie di salvia fresca,
  • farina bianca e pangrattato di riserva,
  • olio extravergine d'oliva,
  • pepe,
  • sale

Preparazione

  1. Sbattere le uova con poco sale e pepe, il pangrattato e la barbabietola frullata e ridotta in crema, aggiungere la ricotta e dopo averla amalgamata incorporare la farina e il parmigiano formando un impasto morbido ma sodo e asciutto, se dovesse risultare ancora troppo molle per via di una ricotta ricca d'acqua unire un altro poco di farina o pangrattato.
  2. Infarinando le mani con poca farina prelevare poco impasto per volta e formare dei piccoli gnocchi rotondi da sistemare su un vassoio.
  3. In una larga padella tostare prima i semi di papavero per 2-3 minuti, metterli in disparte e successivamente scaldare a calore basso per altri 2-3 minuti con 4-5 cucchiai d'olio le foglie di salvia lavate.
  4. Lessare in abbondante acqua bollente salata gli gnocchi per circa 5 minuti circa a seconda della consistenza, scolarli con una schiumarola e lasciarli insaporire brevemente nella padella con olio, salvia e papavero.

L’incontro trail riso e il pesce è sempre una bella esperienza sensoriale che con i dovuti accorgimenti porta con se anche aspetti nutrizionali e di salute molto interessanti e benefici.

Il riso protagonista è la profumata varietà Basmati che viene arricchita prima dalle carote e poi resa croccante dagli ottimi semi di papavero e dalle mandorle tostate che portano anche un bel carico di piacevoli aromi.

Il tutto viene accompagnato dal pesce e da un gustosa salsa al curry per un più completo quadro nutrizionale, il pesce è da scegliere in realtà in base alla disponibilità del momento ed è per questo che vengono già da subito indicate due possibili alternative!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piccoli cipollotti freschi,
  • 1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato,
  • 2 piccole patate,
  • 1 carota medio grande,
  • 600 g di rana pescatrice o pesce spada già puliti,
  • 2 bicchieri circa di latte,
  • 200 g di riso basmati,
  • 400 ml di brodo vegetale,
  • 1 cucchiaio abbondante di semi di papavero,
  • 40 g di mandorle in scaglie,
  • ½ cucchiaino di curry in polvere,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare i cipollotti conservando parte delle sommità verdi, inciderli in due per il lungo fermandosi prima della radice finale, lavarli bene e affettarli finemente, preparare il rosmarino, sbucciare le patate, lavarle, tagliarle in piccoli pezzi e conservarle coperte d'acqua fredda.
  2. Pulire e grattugiare la carota, tagliare il pesce a dadini, condirlo con il rosmarino e poco olio, rosolarlo per meno di 10 minuti a calore medio basso in una padella, trasferirlo in una ciotola e conservarlo al caldo, con il fondo di cottura rimasto rosolare per pochi minuti anche le carota.
  3. Mettere in un padellino i cipollotti, poco olio e un pizzico di sale, lasciare imbiondire la verdura per 5 minuti abbondanti, aggiungere le patate scolate dall'acqua, abbassare la fiamma, coprire e cuocere per altri 15-20 minuti circa, bagnando quando necessario, con poco latte.
  4. Nel frattempo in una casseruola portare a ebollizione il riso con il brodo o semplice acqua fredda, abbassare la fiamma, coprire parzialmente e cuocere per 10 minuti abbondanti lasciando assorbire dal cereale tutto il liquido, tostare i semi di papavero in un padellino a fuoco basso per 10 minuti circa e le scaglie di mandorle nel forno caldo a 160 gradi per più di 5 minuti.
  5. Frullare le patate con il curry e il latte sufficiente a ottenere una salsina cremosa, condire il riso caldo con le carote, i semi di papavero e le mandorle finemente sbriciolate, pressarlo all'interno di 4 piccoli stampi a ciambella leggermente oliati e dopo 5 minuti sformarlo al centro dei piatti.
  6. Versare nel mezzo delle ciambelline la salsa al curry e presentare il pesce mettendo i dadini direttamente sulla ciambella, in alternativa formare con normali stuzzicadenti dei piccoli spiedini e disporli intorno o ai lati del riso decorando a piacere.

Una versione di burger vegetale molto, molto interessante e molto, molto buona frutto del lavoro creativo e attento agli aspetti nutrizionali nell’ambito del progetto di rilancio di un ristorante da parte dello Chef Giuseppe Capano.

La base è il fantastico riso integrale che si presta a molti utilizzi andando ben al di la dei primi piatti, in autunno l’abbinamento con i funghi del bosco è spontaneo e immediato consentendo di creare un alleanza di consistenza e gusto eccellente.

Completano il tutto i potenti broccoletti ricchi di salute, i porri che forniscono un buon aroma di sottofondo, le patate per dare più consistenza e le arance per profumare la salsina verde e portare colore e freschezza!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di riso integrale,
  • 300 g di patate a pasta bianca,
  • 2 porri,
  • 250 g di funghi porcini o misti di bosco,
  • 150 g di cimette di broccoletti verdi,
  • 1 arancia,
  • semi di papavero,
  • pangrattato,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sciacquare il riso integrale, disporlo in una pentola con 700 ml circa di acqua e cuocerlo per 25-30 minuti circa fino a fargli assorbire tutto il liquido salandolo solo in ultimo.
  2. Sbucciare le patate, lavarle, tagliarle in spicchi e cuocerle a vapore per 15-20 minuti fino a intenerirle, ridurle poi in purea con lo schiaccia patate.
  3. Mondare i porri conservando una parte del verde per la decorazione, affettarli e rosolarli in padella con 1-2 cucchiai di olio a calore medio basso per 5 minuti abbondanti, toglierne circa la metà e nel fondo rimasto aggiungere i funghi ben puliti tagliati a pezzetti piccoli, cuocerli per 5-10 minuti lasciandoli molto asciutti.
  4. Frullarli con il riso cotto regolando di sale e unendo le patate (non frullarle però), formare 4 burger e lasciarli riposare in frigorifero per 30 minuti, nel frattempo cuocere a vapore le cimette di broccoletti per 5 minuti abbondanti, frullarle con i porri rosolati conservati e un poco di acqua di cottura fino a formare una salsina da profumare con poca buccia di arancia grattugiata e un filo d’olio.
  5. Impanare i burger con del pane grattugiato o lasciarli al naturale e dorarli in padella con un poco di olio, quindi servirli con la salsina di broccoletti all’arancia decorando con la parte verde dei porri tritata, gli spicchi di arancia tagliati a vivo e semi di papavero.

Ultimi articoli

Cucinare e mangiare bene, un aiuto concreto contro i dolori articolari

Cucinare e mangiare bene, un aiuto concr…

11-08-2022 Reumatismi

Oltre al sole dell’estate che se non si eccede p...

Melanzane e alleati vegetali

Melanzane e alleati vegetali

28-07-2022 Mangiare sano

Celebriamo e raccontiamo brevemente in questo arti...

Unioni aromatiche: aglio e prezzemolo

Unioni aromatiche: aglio e prezzemolo

16-07-2022 Alimentazione

All’interno della nostra cucina grazie ai lascit...

Libri in Primo Piano

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Vapore & Sapore

Vapore & Sapore

Settembre 26, 2014

Fumi, Profumi e Buone Ricette Ottanta ricette tut...

Invito alla Lettura

La salute degli occhi passa anche attraverso il cibo consumato

La salute degli occhi passa anche attrav…

09-07-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Vista, salute e qualità nutrizionale preventiva d...

Curare il diabete con le piante medicinali

Curare il diabete con le piante medicina…

31-05-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Medicina Naturale È un libro estremamente intere...

banner