Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jan 30, 2023 Last Updated 2:27 PM, Jan 27, 2023

Ingredienti per 4 persone:

  • 4-5 cipolle bianche fresche medie,
  • 4 foglie di alloro fresche,
  • 4 rametti di timo fresco,
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero di canna,
  • 4-5 cucchiai di aceto,
  • 400 g circa di lenticchie lessate,
  • semi di papavero,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione:

  1. Sbucciare le cipolle, tagliarle in 4-6 spicchi a seconda della grandezza e metterle in una padella insieme a poco olio, le foglie di alloro legate insieme ai rametti di timo e un pizzico di sale, coprirle e iniziare a rosolarle da sole a calore basso per 5-10 minuti.
  2. Aggiungere lo zucchero di canna, cuocerle per altri 5 minuti e versare l’aceto lasciando sul fornello il tutto per mezzo minuto, spegnere e lasciare intiepidire.
  3. Sfogliare completamente le cipolle cotte eliminando la radice e tagliarle a filetti, condire con il fondo di cottura agrodolce delle cipolle le lenticchie e regolarle di sale.
  4. Aggiungere buona parte delle cipolle stesse lasciando le più belle per decorare i bordi dei piatti dopo aver messo le lenticchie nel centro pressate in stampini tondi ad anello, completare con un poco di semi di papavero e servire tiepido freddo in base alla temperatura esterna.

Questi piccoli dolcetti portano con se oltre a un ottimo gusto e fragranza molte sostanze preziose e prerogative benefiche che si sintetizzano in parte nel bel colore giallo e solare dei limoni.

L’impasto di base arricchito con farina di grano saraceno è ricco di buone fibre e una bassa percentuale di zucchero ricorrendo come legante a un olio vegetale preferito al classico burro.

La crema a base di succo di limone mantiene la sua gradevole acidità ben mitigata dallo yogurt, mentre la parte finale invece di avvalersi della solita gelatina si pregia dell’uso del miele, ben più sano e valido!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 limoni,
  • 50 g di farina di grano saraceno,
  • 100 g di farina 0,
  • 4 cucchiai di zucchero di canna,
  • 40 ml di olio di girasole,
  • 20 g di maizena,
  • 50 g di yogurt intero o di soia,
  • curcuma in polvere,
  • 1 cucchiaio circa di miele d’acacia,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare e asciugare i due limoni, grattugiare la buccia di uno, tagliare il secondo nella parte centrale in 12 fettine sottili e conservarle in una piccolo contenitore al fresco, spremere il succo di tutto il limone rimasto mettendolo in un bicchiere.
  2. Mescolare insieme le due farine con un pizzico di sale, l’olio, la buccia di limone, 2 cucchiai di zucchero di canna e inizialmente poca acqua fredda, impastare versando se serve un altro poco di acqua e lasciare riposare l’impasto per 30 minuti.
  3. Stenderlo allo spessore di circa 2-3 mm, rivestire 12 piccoli stampi per crostatine da 6-7 cm di diametro, bucare il fondo e cuocere per 10 minuti in forno caldo a 180 gradi.
  4. Allungare il succo di limone con l’acqua sufficiente a ottenere 200 ml di liquido e mescolarlo con lo zucchero rimasto, sciogliere gradualmente con questo liquido la maizena e una punta di curcuma messi in una piccola casseruola, portare lentamente a ebollizione e lasciare raffreddare, unire lo yogurt e mescolare bene fino a creare una crema uniforme.
  5. Distribuirla nelle crostatine, mettere sulla crema di ogni crostatina una fettina di limone, spennellare con un poco di miele d’acacia, conservare in frigorifero per 10 minuti e servire.

Ingredienti per 4 persone

Per le sfoglie:

  • 50 g di farina 0,
  • 30 g di farina integrale,
  • 40 g di farina di riso,
  • 2 cucchiai di zucchero di canna,
  • 2 cucchiai abbondanti di o
  • 50-60 ml circa di vinsanto,
  • un pizzico di cannella,
  • sale

Per le creme:

  • 25 g di farina bianca,
  • la punta di un cucchiaino di curcuma in polvere,
  • 10 g di maizena,
  • 50 g di zucchero,
  • 300 ml di bevanda alla soia,
  • 3 cucchiai di olio di girasole,
  • 150 g di panna di soia da montare,
  • 40 g di nocciole tostate,
  • 40 g di cioccolato fondente,
  • 1 cucchiaino di buccia di mandarino grattugiata,
  • 1 piccola melagrana,
  • vaniglia in polvere,
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Impastare la farina bianca con la farina integrale e di riso, l'olio, la cannella, un pizzico di sale, lo zucchero di canna e il poco vinsanto necessario a formare un impasto omogeneo da coprire e lasciare riposare al fresco per circa 30 minuti.
  2. Nel frattempo preparare la crema mettendo in un pentolino la farina bianca, la curcuma e la maizena setacciati, versare poca bevanda alla soia fino a formare un cremina senza grumi.
  3. Frullare insieme la restante bevanda vegetale, l'olio, lo zucchero e un pizzico di vaniglia in polvere, unire alla cremina di base e mescolare con cura, mettere sul fuoco e portare lentamente a ebollizione lasciandola ben addensare, coprirla con un velo di pellicola trasparente e lasciarla raffreddare.
  4. Stendere sottilmente l'impasto riposato e ricavare 12 quadrati da 10x10 cm di lato, metterli in una teglia rivestita da carta da forno, bucarli con una forchetta e cuocerli nel forno caldo a 180 gradi per meno di 10 minuti.
  5. Tritare finemente le nocciole, ridurre in piccole scaglie il cioccolato fondente, preparare la buccia di mandarino e sgranare la melagrana.
  6. Montare la panna di soia e mescolarla con la crema fredda dividendola in 3 parti separate, aromatizzare una con le nocciole, una con il cioccolato e una con la buccia di mandarino.Mettere un poco di crema al mandarino sul fondo dei piatti e metterci sopra una sfoglia, farcirla con un bello strato di crema alle nocciole, proseguire con una seconda sfoglia e farcirla con la crema al cioccolato, terminare con la terza sfoglia ricoperta interamente con la crema al mandarino.
  7. Decorare la parte finale con i chicchi della melagrana unendo un poco di zucchero a velo finale




Una piccola e golosa idea per semplici dolcetti da realizzare a natale magari coinvolgendo i più piccoli in un equilibrio eccellente di componenti nutrizionali rispetto ai dolci delle feste più classici.

Ma forse l’aspetto più bello e buono di questa nostra proposta e il senso del gioco che possiamo seguire variando magari la grandezza dei nostri alberelli, decidendo una forma diversa tipo stella o cometa, giocando con i colori della frutta di stagione secondo la nostra più fervida fantasia.

In ogni caso siamo convinti saranno dolcetti super graditi e apprezzati da tutti, anche da chi non può consumare dolci più di tanto viste le dimensioni da bocconcino quasi indolore!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 40 g di farina 0,
  • 40 g di farina integrale,
  • 40 g di farina di riso,
  • 2-3 g di lievito per dolci,
  • 40 g di zucchero di canna,
  • 40 g di burro,
  • 1 tuorlo d’uovo,
  • 2-3 cucchiai di ricotta,
  • 1 cucchiaino di miele,
  • dadini di frutta fresca colorata e scaglie di cioccolato fondente,
  • poco latte

Preparazione

  1. Setacciare con cura le tre farine con il lievito e disporle a fontana su una spianatoia o se si preferisce direttamente in un’impastatrice (ma ne vale la pena solo se si realizza un impasto doppio o triplo per più persone).
  2. Aggiungere lo zucchero di canna, il burro, il tuorlo d’uovo e poco latte formando un impasto da avvolgere in uno strofinaccio e far riposare 40 minuti.
  3. Stenderlo dopo averlo ben infarinato a 3-4 mm di spessore e con una formina ad alberello di natale realizzare dei biscotti da sistemare in una teglia rivestita con carta da forno.
  4. Cuocere a 160 gradi nel forno già caldo per circa 10-15 minuti circa e lasciarli completamente raffreddare.
  5. Mescolare la ricotta con il miele, spalmare un leggero strato sui biscotti e decorarli con dadini misti colorati di frutta fresca e secca insieme a delle piccole scaglie di cioccolato.

Ingredienti per 8 persone:

  • 300 g di peperoni lunghi rossi e verdi piccanti,
  • 2 cipolle bianche,
  • 1 pera medio grande o 1 mela,
  • 1 cucchiaino abbondante di rosmarino fresco tritato,
  • 4 cucchiai di zucchero di canna,
  • 4-5 cucchiai di aceto,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare i peperoni, dividerli a metà, eliminare picciolo e semi e tagliarli in piccoli pezzi, sbucciare, sbucciare la cipolla, tritarla grossolanamente e rosolarla inizialmente per 5 minuti abbondanti con 3-4 cucchiai di olio.
  2. Aggiungere i peperoni, lasciarli insaporire 1-2 minuti, salare, abbassare la fiamma e cuocere per 5 minuti.
  3. Sbucciare, pulire dai semi e tagliare in sottili spicchi la pera, aggiungerla alla base di peperoni e continuare al cottura per altri 5-10 minuti a calore medio.
  4. Aggiungere il rosmarino tritato, poco dopo lo zucchero e dopo un altro minuto l’aceto, continuare la cottura per altri 10 minuti circa regolando in ultimo di sale e frullare grossolanamente.
  5. Una volta fredda conservare la salsa agrodolce in frigorifero fino a 5 giorni.