Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 05, 2021 Last Updated 11:03 AM, Dec 5, 2021

L’utilizzo del cacao come vera e propria spezia e non nella solita funzione di elemento di pasticceria non è una eccezione curiosa, in particolare in diverse proposte delle cucine regionali del nord Italia e ancora più nello specifico in alcuni primi piatti di pasta fresca ripiena e non.

Un dosaggio diciamo lieve di un cacao di alta qualità e ovviamente amaro può essere inquadrato alla stregua dell’aggiunta di una qualsiasi altra spezia in un piatto per contrastare e esaltare gli altri ingredienti presenti nella ricetta.

Proprio quello che avviene in questa stuzzicante ricetta di piccole polpette dove il cacao non prevale, ma svolge la sua buona funzione di completamento aromatico che vi invitiamo a provare senza indugio!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piccoli porri,
  • ½ cucchiaino circa di foglioline di timo fresco,
  • 200 g di patate,
  • 10 g di zenzero fresco,
  • 80-100 g di scamorza affumicata,
  • 200 g di ceci lessati in precedenza,
  • 1 cucchiaino raso di cacao amaro,
  • 100 g di arachidi, mandorle o nocciole tostate per la panatura,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare e affettare i porri finemente, condirli con poco olio, il timo e un pizzico di sale e cuocerli a fuoco basso per 10-15 minuti circa dopo averli coperti.
  2. Sbucciare e lavare le patate, tagliarle a spicchi e cuocerle a vapore per 15 minuti, pulire e grattugiare lo zenzero, tagliare in cubetti molto piccoli o tritare la scamorza affumicata.
  3. Aggiungere i ceci alla base di porri, lasciarli insaporire per 5 minuti e infine frullare il tutto, aggiungere le patate cotte ridotte in purea ma non frullate e lo zenzero, mescolare fino a ottenere un composto abbastanza sodo e lasciarlo intiepidire.
  4. Unire a questo punto il cacao e la scamorza mescolare nuovamente fino a ottenere un colore uniforme, formare con le mani leggermente oliate delle piccole polpettine.
  5. Impanarle a propria scelta con le arachidi, le mandorle o le nocciole tritate, adagiarle in una teglia rivestita con carta da forno e scaldarle nel forno caldo a 200 gradi per 5 minuti.
  6. In alternativa lasciare le polpette al naturale e scaldarle per pochi minuti a vapore rivestendo il cestello con foglie di spinaci che possono essere poi consumati insieme alle polpette stesse.

Questa è veramente una combinazione particolare che si inserisce in un filone di piatti estivi freschi, salutari e stimolanti giocando con sapori, colori e interazioni aromatiche di erbe superbe come l’erba cipollina senza considerare la sua grande semplicità che ne ha fatto rientrare la ricetta nel bel libro dello Chef Giuseppe CapanoSemplicità in cucina”!

La prima particolarità è una presentazione a carpaccio, concedeteci il termine, tutto vegetale in cui pomodori e avocado si rincorrono insieme senza più sapere se i due protagonisti vanno considerati frutti o ortaggi a tutti gli effetti!!

Irrompe poi come insaporitore insolito l’arachide che apporta anche una bella percentuale di proteine a cui si affianca il pane tostato che forma un doppio contrasto croccante proprio con le arachidi per una degustazione del tutto originale e molto, molto gradevole!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2-3 fette di pane vecchio,
  • ½ limone,
  • 2 avocadi a mauri ma non troppo morbidi,
  • 4 grandi pomodori cuore di bue,
  • 1 mazzetto di erba cipollina,
  • 50-60 g di arachidi tostate salate,
  • olio extra vergine d'oliva

Preparazione

  1. Tagliare il pane in piccoli cubetti e condirlo con alcuni cucchiai di olio, metterlo in una piccola padella e tostarlo a calore basso per 10 minuti circa mescolandolo spesso.
  2. Spremere il succo del limone, pelare l'avocado e dividerlo a metà, eliminare il nocciole e tagliarlo in sottili fettine bagnandolo subito con il succo del limone.
  3. Lavare i pomodori, tagliarli a metà e poi in fettine, lavare l'erba cipollina e tagliuzzarla finemente con una forbice.
  4. Intercalare nei piatti una fettina di avocado con una di pomodoro formando dei cerchi con un buco centrale dove mettere il pane tostato a mucchietti.
  5. Cospargere le fettine di avocado e pomodoro con l'erba cipollina e unire un poco di olio, tritare le arachidi salate e distribuirle sopra decorando il piatto a piacere.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 piccolo limone,
  • 40 g di cioccolato fondente,
  • 5 kiwi,
  • 2 cucchiai di zucchero di canna,
  • 25 g di arachidi salate sgusciate,
  • 3 arance,
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Lavare il limone, asciugarlo e grattugiare un cucchiaino della buccia, spremere il succo, sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.
  2. Lavare per precauzione prima i kiwi in modo da eliminare l’eventuale peluria volante della buccia e pelarli, tagliarli a fette e metterli in una ciotola proteggendoli con alcune gocce di succo di limone.
  3. Sciogliere in un pentolino lo zucchero di canna con 4 cucchiai di acqua scaldando il tutto brevemente, aggiungere la buccia del limone e lasciare brevemente raffreddare.
  4. Versare lo sciroppo sui kiwi, mescolare e lasciare marinare per 30 minuti circa, quindi frullare molto brevemente in modo da non frantumare i semi neri, solo il tempo di ridurre in salsa verde i kiwi.
  5. Tritare grossolanamente le arachidi salate, sbucciare a vivo le arance e tagliare i singoli spicchi, stendere la salsa di kiwi nei piatti e intorno distribuire gli spicchi d’arancia.
  6. Mettere nel mezzo le arachidi tritate e colare sopra a filo il cioccolato fondente, completare con poco zucchero a velo e servire subito.

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di fagioli bayo messi a bagno per 12-18 ore in abbondante acqua,
  • 2 grandi porri,
  • 1 rametto di rosmarino fresco,
  • 1 peperoncino,
  • 2 patate,
  • 2 carote,
  • 150 g di mais lessato,
  • 4 pomodori,
  • 1 cucchiaio di erba cipollina tritata,
  • 40 g di arachidi sgusciate,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Scolare e sciacquare ripetutamente i fagioli, pulire con cura i porri lasciando buona parte del verde normalmente scartato e lavarli con cura.
  2. Tagliarli in grosse fette mettendole in una pentola per zuppe insieme al rosmarino sfogliato e tritato con il peperoncino e 2-3 cucchiai di olio, rosolare a calore basso per 15 minuti.
  3. Pulire le patate e le carote, lavarli e tagliarli in pezzettoni, unirli alla base di porri insieme ai fagioli e al mais precotto, mescolare, coprire con 1,2 l circa di acqua e cuocere per 60 minuti complessivi.
  4. Lavare i pomodori, tagliarli a cubetti e condirli con olio sale e erba cipollina, tritare finemente le arachidi.
  5. Frullare la zuppa fino a ottenere una crema liscia e morbida da regolare di sale e densità, distribuirla nei piatti e metterci nel mezzo i pomodori all'erba cipollina decorando con le arachidi tritati.
  6. Eventualmente lasciare una parte di mais a chicchi da far vedere.

La categoria degli gnocchi è una delle più polivalenti in cucina in quanto le combinazioni che è possibile realizzare possono partire da una molteplicità di abbinamenti.

Se gli gnocchi di patate classici sono quelli probabilmente più conosciuti non bisogna dimenticare che ci sono ottimi impasti anche senza questo tubero a base di sole farine ad esempio, combinazioni che partono dal latte per combinarsi con semole come gli gnocchi alla romana o puree di verdure combinate con amidi per gnocchetti estremamente morbidi.

Ma restando come punto di partenza alle patate non necessariamente queste devono essere preponderanti sul resto e condizionare così anche il profilo nutrizionale finale, in questa ottima ricetta, infatti, sono affiancate saggiamente e con equilibrio da due diverse farine e da un più che originale e buonissimo condimento!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 g di patate,
  • 120 g di farina semintegrale tipo 1,
  • 80 g di farina di castagne,
  • 1 cucchiaino di curry dolce o piccante a scelta,
  • 1 uovo,
  • 2 piccole cipolle rosse,
  • 1 pera william o abate,
  • 1 cucchiaino di foglioline di timo,
  • 100 g di ricotta fresca,
  • 100 ml di latte circa,
  • 1 manciata di foglie di sedano verde tritate,
  • 40 g di arachidi sgusciate,
  • 40 g di parmigiano grattugiato,
  • olio extravergine d'oliva,
  • pepe,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire le patate, tagliarle in piccoli pezzi e cuocerle a vapore per 10-15 minuti circa, passarle subito al setaccio adagiandole su una spianatoia, aggiungere le farine, poco sale, il curry e l'uovo, impastare versando se serve un po' d'acqua, fino a ottenere una pasta omogenea da far riposare 30 minuti.
  2. Sbucciare e affettare le cipolle rosse, pulire la pera e affettarla, condire cipolle e pere con 2 cucchiai abbondanti di olio, il timo e un pizzico di sale, disporle in una teglia coperta con carta da forno e cuocerle a 180 gradi per 15-20 minuti circa.
  3. Frullare cipolle e pere con la ricotta e il latte sufficiente a ottenere una profumata salsina da regolare di sale, dividere la pasta in piccoli pezzi, formare dei rotolini simili a grissini, tagliarli in sottili fettine ottenendo dei piccoli gnocchetti piatti da infarinare, lessarli in abbondante acqua bollente salata per 5 minuti circa.
  4. Scolarli con una schiumarola direttamente nei piatti, mettere nel mezzo la salsina calda e decorare con le arachidi tritate grossolanamente, il parmigiano grattugiato e le foglie di sedano tritate.

Ultimi articoli

Chiodi di garofano, aroma magico in cucina e rimedio a molti mali!

Chiodi di garofano, aroma magico in cuci…

25-11-2021 Spezie

I profumati e intensi chiodi di garofano, nei seco...

Varietà di zucche: scelta, conservazione e spunti creativi nei dolci

Varietà di zucche: scelta, conservazion…

14-11-2021 Mangiare sano

Scopriamo insieme le principali tipologie di zucch...

Castagne: consigli utili per conservarle e cucinarle al meglio

Castagne: consigli utili per conservarle…

07-11-2021 Mangiare sano

Le buone castagne sono sempre un grande piacere e ...

Libri in Primo Piano

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Maggio 02, 2006

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

Dolci senza glutine

Dolci senza glutine

Aprile 06, 2016

Le guide di Natura e Salute La sorpresa di quanto...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Invito alla Lettura

Tutti dicono maremma maremma

Tutti dicono maremma maremma

31-07-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un libro curato da Luigi Caricato, “Tutti dicono...

La cucina a crudo in un bel libro

La cucina a crudo in un bel libro

21-11-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

La cucina crudista nei suoi tanti pregi.  Tr...

banner