Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jul 13, 2020 Last Updated 9:07 PM, Jul 8, 2020

Cavolo nero, caratteristiche, pulizia e uso in cucina

Pubblicato in Mangiare sano
Letto 438 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)

Il cavolo nero contiene un elevata quantità di fibre, sostanze antiossidanti, sali minerali e vitamine, in particolare la C e grazie alla presenza di speciali sostanze dalla forte componente salutistica si rivela utile nella prevenzione di numerose patologie degenerative dell'apparato digerente, dell'ulcera gastrica, delle coliti ulcerose e di alcune forme influenzali.

Gli esemplari di buona qualità si riconoscono facilmente per le foglie molto larghe, consistenti e croccanti che devono essere esenti da segni di invecchiamento come macchie secche e di colore giallastro.

Nel pulirlo bisogna prestare attenzione a conservare le sole foglie verdi eliminando il fusto centrale molto fibroso e tenace nella sua struttura.

Tradizionalmente è presente come ingrediente importante in molte zuppe della cucina toscana e del centro Italia, ma al contrario di quanto indicano alcune ricette è bene non sprecare le sue virtù nutrizionali con cotture troppo prolungate.

Meglio unire le foglie verdi 10-15 minuti massimo prima di fine cottura delle zuppe e minestre oppure cuocerle separatamente in poca acqua, tritarle finemente e unirle a cottura avvenuta della zuppa a cui donerà un bel colore verde brillante.

Questo cavolo però si rivela a sorpresa ottimo anche in insalata, basta qualche piccolo accorgimento e possiamo così godere al 100% delle sue eccellenti virtù e qui ne troviamo un ottimo esempio!

Ultimi articoli

Noci: vero elisir per la pelle

Noci: vero elisir per la pelle

13-06-2020 Mangiare sano

Le noci vantano un lunghissimo elenco di sostanze ...

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

04-06-2020 Spezie

Lo zenzero è una spezia fortemente radicata nella...

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavola

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavo…

27-05-2020 Mangiare sano

Anche se le dinamiche di mercato ci fanno trovare ...

Libri in Primo Piano

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo mangiato

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo man…

Maggio 01, 2003

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non ci ...

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Maggio 02, 2006

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

Semplicità in cucina

Semplicità in cucina

Maggio 17, 2019

Cucinare è sempre una bellissima esperienza, cons...

Le ricette del mese

Pomodori ripieni di riso nero al profumo di limone e zucchine in gratin di mandorle e timo

Pomodori ripieni di riso nero al profumo…

08-07-2020 Antipasti

Con il riso nero si possono realizzare anche ottim...

Gnocchetti schiacciati di piselli con salsa rossa, formaggio di macadamia e nigella

Gnocchetti schiacciati di piselli con sa…

05-07-2020 Primi

L'innovazione abbastanza recenti delle farine di l...

Quinoa, carote e pistacchi con dressing di cannellini in agrodolce

Quinoa, carote e pistacchi con dressing …

30-06-2020 Primi

Pur non essendo un vero cereale la quinoa ormai è...

Invito alla Lettura

Tutto sul pane fatto in casa

Tutto sul pane fatto in casa

17-10-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Parliamo volentieri d...

La nuova biologia della salute

La nuova biologia della salute

22-09-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Riconquista il controllo della tua salute e della ...