Ti trovi qui:Home»Mondo alimentare»Olio di Oliva»Olio Kibò

Olio Kibò

Sabato, 01 Settembre 2012 00:00
Olio Kibò - 4.0 out of 5 based on 2 votes

Gelato all'olio di mandorle e vaniglia con cialde alle olive. 

Un olio dai profumi e aromi intesi che ci ha colpito subito in positivo e con il quale abbiamo voluto uscire dai soliti canoni di abbinamento del salato per provare un coraggioso abbinamento dolce gelato.

Per fare questo ci siamo aiutati da uno dei prodotti più tipici del territorio Siciliano, la mandorla, ma la vera differenza qualitativa in positivo è stata data dall'eccellente olio usato.
All'originalità del gelato di alta qualità e sorprendente semplicità si è aggiunta l'altrettanta eccellente sfoglia delle cialde in cui il rinforzo all'olio è stato dato proprio dall'oliva, madre di ogni buon olio.

L'Azienda

La Kibò Farm è un’azienda agricola siciliana, situata a Petralia Sottana, nei pressi del Parco Naturale delle Madonie, produce oli con certificazione biologica esportati in tutto il mondo.

Per il suo olio extra vergine di oliva ha ottenuto anche la prestigiosa, e rigorosa, denominazione DOP Val di Mazara, gli ettari di olivi sono 12 con circa 3700 piante.
Le cultivar di olive prodotte, raccolto rigorosamente a mano, sono due: Nocellara del Belice e Biancolilla destinate entrambe solo alla spremitura e all'olio finale.

Sito internet: www.kibofarm.com

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Schede tecniche: Schedule.pdf - Cultivar.pdf - Kibo%20DOP.pdf

 

La ricetta

gelato-al-olio-mandorle-vaniglia-cialde-alle-oliveGelato all'olio di mandorle e vaniglia con cialde alle olive

Mescolare insieme le due farine con pochissimo sale e disporle a fontana, mettere nel mezzo il paté di olive e alcuni cucchiai di acqua tiepida, impastare versando l'altra acqua necessaria a ottenere un impasto morbido da avvolgere in un panno e lasciare riposare 30 minuti in frigorifero.

Nel frattempo sciogliere la maizena in poco latte...

Leggi la ricetta

Vota questo articolo
(2 Voti)

Facebook