Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jul 11, 2020 Last Updated 9:07 PM, Jul 8, 2020

Artrite, l’influenza benefica degli omega 3

Pubblicato in Reumatismi
Letto 2411 volte
Vota questo articolo
(4 Voti)
Etichettato sotto

Come e quanto queste sostanze riescono a diminuire il rischio di insorgenza. 

In un lunga ricerca svolta dal Karolinska Institute di Stoccolma e pubblicata dalla rivista Annals of the Rheumatic Diseases sono stati svelati ulteriori pregi e vantaggi del consumo di alimenti ricchi di omega 3.
Nel caso specifico l'analisi voleva mettere in relazione il consumo di questi benefici elementi naturali nelle donne con le problematiche relative all'artrite e in generale alle disfunzione di carattere reumatico.

Sono state prese in esame 32.000 donne nate tra il 1914 e il 1948 e tra il 2003 e il 2010, dividendole in cinque categorie in base al livello di alimentazione seguita con particolare attenzione alla presenza o meno di omega 3 e alla percentuale assimilata, passando da un minimo di 0,21 grammi al giorno o meno a un massimo di mezzo grammo al giorno.

Rispetto a questa massa di soggetti analizzati si è visto che 205 donne hanno sviluppato l'artrite reumatoide, ma chi seguiva una dieta con una presenza superiore a 0,35 grammi al giorno di omega 3 vedeva diminuito di ben il 52 % il rischio di incorrere nella malattia.
Curiosamente oltre questo livello di assunzione non sono sembrati esserci ulteriori vantaggi, almeno a livello di interazione con le problematiche reumatiche, ma se non altro gli studiosi ritengono che il consumo di almeno una porzione a settimana può diminuire il rischio del 29 %.

Anche se la ricerca si è concentrata sulla presenza di omega 3 soprattutto nel pesce è opportuno ricordare che ci sono fonti vegetali altamente raccomandabili per rifornire l'organismo di queste preziose sostanze.
A cominciare dai semi di lino che sono in assoluto la fonte vegetale più ricca, in particolare in un solo cucchiaio di olio (circa 15 ml) che si ricava da questi semi sono racchiusi ben 6,6 grammi.

Un concentrazione alta, ma estremamente delicata in quanto l'olio di lino va conservato con molta attenzione e utilizzato nel più breve tempo possibile una volta aperto, molto più interessante è l'uso dei singoli semi a cui basta essere macinati al momento dell'uso per farci assumere con soli 30 grammi une bel 3,2 grammi di omega 3.

Se poi non si riescono a reperire o trovare questi semi le comune noci, preziosissime per moltissime altre cose, ne contengono poco meno.

Ecco una ricetta con cui consumare la vostra bella porzione di semi di lino esaltando il gusto e il piacere della buona tavola!

Ultimi articoli

Noci: vero elisir per la pelle

Noci: vero elisir per la pelle

13-06-2020 Mangiare sano

Le noci vantano un lunghissimo elenco di sostanze ...

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

Lo zenzero, il ginger degli inglesi

04-06-2020 Spezie

Lo zenzero è una spezia fortemente radicata nella...

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavola

Ravanelli, la croccante sorpresa in tavo…

27-05-2020 Mangiare sano

Anche se le dinamiche di mercato ci fanno trovare ...

Libri in Primo Piano

La Cucina con la Frutta

La Cucina con la Frutta

Maggio 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: L'impor...

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

Olio: crudo e cotto

Olio: crudo e cotto

Marzo 01, 2012

Le guide di Natura e Salute La multidirezionalit...

Le ricette del mese

Pomodori ripieni di riso nero al profumo di limone e zucchine in gratin di mandorle e timo

Pomodori ripieni di riso nero al profumo…

08-07-2020 Antipasti

Con il riso nero si possono realizzare anche ottim...

Gnocchetti schiacciati di piselli con salsa rossa, formaggio di macadamia e nigella

Gnocchetti schiacciati di piselli con sa…

05-07-2020 Primi

L'innovazione abbastanza recenti delle farine di l...

Quinoa, carote e pistacchi con dressing di cannellini in agrodolce

Quinoa, carote e pistacchi con dressing …

30-06-2020 Primi

Pur non essendo un vero cereale la quinoa ormai è...

banner