Ti trovi qui:Home»Salute in Cucina»Celiachia»Individuare più facilmente la presenza di glutine

Individuare più facilmente la presenza di glutine

Martedì, 07 Aprile 2015 21:31 Scritto da 
Individuare più facilmente la presenza di glutine - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Un nuovo metodo per identificare con una precisione 100 volte maggiore minuscole tracce di glutine.

Celiachia al centro dell'attenzione di una ricerca tutta Italiana mirata a individuare metodi di identificazione super precisi e affidabili in campo scientifico.

Sarà così possibile secondo gli studiosi individuare con certezza il glutine sia negli alimenti che nei farmaci con una capacità di rilevazione 100 volte superiore ai metodi standard, un indubbio vantaggio per chi quotidianamente si deve confrontare con questa problematica e magari è costretto a prendere farmaci per altre patologie.

La tecnica innovativa è stata perfezionata e resa operativa dagli studiosi del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) grazie alla collaborazione tra diversi Istituti: Ottica (Ino), Biochimica delle proteine (Ibp), Scienze dell'alimentazione (Isa), Microelettronica e microsistemi (Imm), Cibernetica (Icib).

Garantirà il riconoscimento del glutine come di altre sostanze con una precisione millimetrica, elemento che per chi soffre di celiachia è estremamente importante perché anche una leggerissima presenza di molecole scatenanti la reazione avversa da parte dell'organismo può portare a pericoli molto gravi.

Presentata e pubblicata sulla rivista Nature Communications deve la sua innovazione scientifica all'utilizzo dell'effetto piroelettrico, in pratica la rilevazione tramite una sorte di scanner speciale di cariche elettriche di segno opposto portatrici di specifiche molecole.

Nel caso delle proteine di gliadina, le sostanze implicate nella reazione al glutine, il nuovo metodo ha una sensibilità di rilevazione pari a 0.005 parti per milione (ppm) rispetto ai 0.3 ppm delle tecniche tradizionali.

È importante ricordare che questo metodo non contempla la diagnosi di celiachia, però potrà consentire di trovare piccole tracce di glutine non solo negli alimenti ma come già riferito anche nei farmaci.

E potrà poi avere altre strategiche applicazioni in campo biomedico, ambientale e alimentare con indubbi vantaggi per tutti.

Vota questo articolo
(1 Vota)
Google Plusfacebooktwitterflickrfeedcontattinewsletter

Il libro e le ricette

Cucina mediterranea senza Glutine

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celiachia è una malattia che colpisce quasi una persona su cento. La sua unica cura consiste nell’astenersi com

Cannelloni vegetali di porri e ceci

Ingredienti per 4 persone: 4 porri medi, 8 foglie di salvia fresca, 1 grande arancia, 400 g di ceci lessati in precedenza, 1 cespo di Radicchio Variegato

Biscotti di mais con cioccolato

Ingredienti per 6/8 persone: 50 g di burro, 1 arancia, 75 g di farina di riso, 75 g di fecola di patate, ½ bustina di lievito per dolci o cremortartaro,

media partner

partner-tecnichenuove partner-cucinanaturale partner-aiab partner-corriere-della-sera partner-olioofficina partner-olioofficinaff partner-legambiente partner-festambiente partner-cambiamenu partner-mandacaru

Facebook