Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Aug 19, 2019 Last Updated 7:38 AM, Aug 16, 2019

Cucinare per se aiuta anche a controllare la pressione

Pubblicato in Ipertensione
Letto 3661 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto

Una recente ricerca evidenzia l'influenza del cibo consumato fuori casa sull'ipertensione.

Se ancora non si è convinti che anche contro la pressione alta la cucina "cucinata", passateci questo termine forte, ha un ruolo basilare e di grande importanza una delle ultime ricerche uscite potrebbe fugare definitivamente ogni dubbio e convincere anche i più pigri a mettere mano ai fornelli!

Portata avanti dagli studiosi della Duke-NUS Graduate Medical School Singapore di Singapore la ricerca è stata messa ben in evidenza sull'American Journal of Hypertension.

Per verificare se e come l'abitudine di non cucinare da se ma mangiare fuori casa potesse incidere in qualche modo sull'ipertensione sono stati monitorati i comportamenti alimentari e giornalieri di 501 studenti di Singapore, di età compresa tra i 18 e i 40 anni, valutando allo stesso tempo le loro condizioni di salute generale con particolare attenzione alla pressione arteriosa.

Oltre alla pressione grande attenzione è stata messa alla misurazione dell'indice di massa corporea, allo stile di vita extra alimentare, all'attività fisica svolta e per l'appunto alla frequenza con cui i ragazzi mangiavano fuori casa.

L'esito di tutte queste verifiche e misurazioni ha messo in luce come il 27,4% dei partecipanti aveva una pressione sanguigna superiore alla norma o comunque anomalie generalmente estranee a quella fascia di età.

All'interno di questo gruppo con valori alterati il 38% consumava mediamente ogni settimana più di 12 pasti fuori casa in contesti ristorativi di per se poco attenti alla salute.

Parallelamente chi tendeva a soffrire di ipertensione seguiva uno stile di vita alterato: frequenti pasti fuori dalle mura domestiche, indice di massa corporea elevato, scarsa attività fisica, abitudine al fumo abbastanza accentuata.

I ricercatori hanno anche calcolato che ogni pasto consumato fuori casa in più a settimana stimolava del 6% l'innalzamento della pressione arteriosa, in particolare se il pasto era fortemente sbilanciato.

La conclusione finale ci lascia due aspetti contrapposti; quello negativo mette in guardia dal consumo dei pasti fuori casa perché la tendenza ad assumere maggiori quantità di sale e grassi saturi è elevata con influenze dirette sulla pressione, quello positivo esalta il valore dei pasti cucinati da se in ambiente domestico e famigliare.

Ritornando all'apertura di questo articolo è evidente che la cucina buona, sana e preventiva ha un ruolo strategico sempre più rilevante per mantenersi in buona salute e gli sforzi fatti per cucinare bene il cibo non sono sforzi vani, ma restituiscono enormi benefici a chi li porta avanti con convinzione.

La missione di sempre di Cucina&Salute!!!

Verifica e controllo dei valori della pressione arteriosa

 ipertensione cat

 

Il controllo periodico dei valori della pressione arteriosa è la premessa fondamentale per avere consapevolezza e verifica di uno dei parametri base del proprio stato di salute. Come sottolineto nella pagine del libro: "La diagnosi di ipertensione arteriosa viene stabilita dal medico dopo aver rilevato i valori della pressione. Il medico tiene conto esclusivamente dei valori che rimangono elevati dopo una fase di riposo e dopo ripetute misurazioni.

 

Ultimi articoli

Ultime statistiche, indicazioni e consigli sulla celiachia

Ultime statistiche, indicazioni e consig…

01-07-2019 Celiachia

Secondo l’ultima relazione messa a punto dal min...

L’umami nei pomodori

L’umami nei pomodori

14-06-2019 Cucina e condimenti a Crudo

Con l’arrivo dei pomodori finalmente di stagione...

L'avocado magico, oltre la polpa le virtù antiinfiammatorie nascoste del seme

L'avocado magico, oltre la polpa le virt…

21-05-2019 Reumatismi

Rimane l'avocado un frutto davvero straordinario p...

Libri in Primo Piano

Naturalmente dolci

Naturalmente dolci

Agosto 29, 2014

Le guide di Natura e Salute Il ruolo dei dolcific...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo mangiato

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo man…

Maggio 01, 2003

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non ci ...

Le ricette del mese

Insalata di rucola con emulsione alla pesca, ravanelli, zenzero in scaglie e canapa

Insalata di rucola con emulsione alla pe…

16-08-2019 Insalate

Ingredienti per 4 persone: 50 g circa di zenzer...

Dessert di melone all’anice stellato

Dessert di melone all’anice stellato

12-08-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 4 semi di anice stel...

Trenette integrali con cipolle rosse e pesto di anacardi e basilico

Trenette integrali con cipolle rosse e p…

09-08-2019 Primi

Ingredienti per 4 persone: 50 g di anacardi sgu...

banner