Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Aug 08, 2020 Last Updated 10:18 AM, Aug 7, 2020

Gratin di mezzi rigatoni ripieni di taccole

Gratin di mezzi rigatoni ripieni di taccole Copyright © Giuseppe Capano
Pubblicato in Primi
Letto 3292 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 piccola patata,
  • 500 g di taccole,
  • 3 acciughe sottosale,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 320 g di mezzi rigatoni,
  • 60 g di olive nere morbide,
  • 50 g di pangrattato,
  • 50 g di pecorino,
  • 6 pomodori sottolio,
  • carta da forno,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale.

Preparazione:

  1. Sbucciare la patata, lavarla e dividerla in 4 spicchi, mondare e lavare bene le taccole eliminando le estremità, lessarle con la patata in abbondante acqua bollente salata per 10 minuti circa, scolarle stendendole su un vassoio a raffreddare e conservare al caldo l’acqua di cottura.
  2. Tagliare in piccoli pezzi i ¾ delle taccole lessate, pulire le acciughe dal sale con l'aiuto di poca carta assorbente bagnata con aceto, eliminare la lisca e spezzettarle con le mani, sbucciare l’aglio e tritarlo.
  3. Mettere in una padella insieme a 3 cucchiai di olio le acciughe e l’aglio, rosolare per 1-2 minuti a calore medio, aggiungere le taccole tagliate e lasciarle insaporire per 5 minuti abbondanti, quando pronte frullarle insieme agli spicchi di patata fino a ottenere una densa crema.
  4. Riportare a bollore l’acqua delle verdure, aggiungere i mezzi rigatoni e lessarli a metà cottura, scolarli e raffreddarli subito sotto acqua corrente, stenderli su un vassoio e asciugarli parzialmente con un panno pulito.
  5. Riempire i mezzi rigatoni con la purea di taccole (aiutarsi eventualmente con una sacca da pasticceria) e metterli in verticale in una pirofila rivestita da carta da forno, snocciolare le olive e frullarle finemente insieme al pangrattato e al pecorino a pezzi, cospargere la farcia sulla pasta, bagnare con poco olio e gratinare nel fondo caldo a 190 gradi per meno di 10 minuti.
  6. Tagliare a dadini i pomodori sottolio e in forma di piccoli rombi le taccole rimaste, trasferire delicatamente la pasta gratinata nei piatti e servire decorando con i dadini di pomodori e le taccole a rombo.

Ultimi articoli

Orzo cereale antico di sorprendente modernità

Orzo cereale antico di sorprendente mode…

21-07-2020 Mangiare sano

L’orzo è stato uno dei primi cereali ad essere ...

Basilico, la pianta regale per eccellenza

Basilico, la pianta regale per eccellenz…

16-07-2020 Erbe aromatiche

La pianta regale per eccellenza, tale è il signif...

Noci: vero elisir per la pelle

Noci: vero elisir per la pelle

13-06-2020 Mangiare sano

Le noci vantano un lunghissimo elenco di sostanze ...

Libri in Primo Piano

Cucina a Vapore

Cucina a Vapore

Ottobre 01, 2012

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Possiam...

Prevenire il cancro a tavola

Prevenire il cancro a tavola

Gennaio 01, 2013

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non è ...

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Invito alla Lettura

Liberi dal dolore senza farmaci

Liberi dal dolore senza farmaci

04-09-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Come prevenire e curare il dolore muscolo-scheletr...

Tutti dicono maremma maremma

Tutti dicono maremma maremma

31-07-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un libro curato da Luigi Caricato, “Tutti dicono...

banner