Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Feb 22, 2020 Last Updated 7:39 PM, Feb 21, 2020

Ingredienti per 4 persone:

  • ½ cavolo verza,
  • 120 g di riso rosso integrale,
  • 2 grandi cipolle bianche,
  • 4 foglie di alloro fresco,
  • 2 cucchiai di farina di riso,
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sfogliare e lavare il cavolo verza e in abbondante acqua bollente scottare le singole foglie per 3-4 minuti travasandole poi in acqua ghiacciata, conservare l'acqua di cottura.
  2. Mettere il riso rosso in una pentola con 350 ml di acqua di cottura del cavolo, coprire e cuocere per 30 minuti circa lasciando assorbire tutto il liquido.
  3. Sbucciare e affettare le cipolle, metterle in una casseruola con 3-4 cucchiai di olio e le foglie di alloro, coprirle e rosolarle per 10 minuti, nel frattempo tagliare a striscioline 5-6 delle foglie più verdi del cavolo e a pezzettoni tutto il resto.
  4. Aggiungere la verza a pezzettoni alle cipolle, insaporire 5 minuti, unire la farina di riso, una macinata di pepe e la curcuma, mescolare e versare circa 1 l di acqua di cottura della verza, salare e cuocere per 20 minuti circa, servire nei piatti il minestrone con in mezzo il riso rosso, intorno le striscioline verdi di cavolo verza e un poco di olio a crudo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 piccolo cespo di lattuga,
  • 80 g di pecorino romano o calabrese stagionato,
  • 2-3 carote medie,
  • 5-6 ravanelli,
  • 60 g di olive verdi snocciolate,
  • 2 cucchiai di semi di zucca,
  • 2 grandi pere williams rosse o simili biologiche,
  • 1 limone,
  • 3-4 cucchiai di essenza di fichi,
  • 1 manciata di germogli verdi a scelta,
  • pepe e coriandolo da macinare,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 foglie di verza,
  • 300 g circa di sedano rapa,
  • 2 carote,
  • 20 semi di anice,
  • 200 g di farro perlato,
  • 2 scalogni,
  • 10 foglie di salvia,
  • 300 g di lenticchie di Rascino già lessate,
  • 60 g di nocciole sgusciate e tostate,
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le foglie di verza a tagliarle in sottili striscioline eliminando la costa bianca dura, lessarle in acqua bollente leggermente salata per soli 5 minuti, scolarle con una schiumarola, una volta tiepida strizzarle leggermente e condirle con l’olio di sesamo, poco sale e pepe.
  2. Pulire le carote e il sedano rapa, tagliarli in sottili striscioline o a julienne corta, tritare o macinare i semi di anice, metterli in un larga casseruola con 2-3 cucchiai di olio e lasciare insaporire brevemente, aggiungere le verdure e lasciarle rosolare per 5 minuti.
  3. Aggiungere il farro sciacquato e lasciarlo insaporire alcuni minuti, versare gradualmente l’acqua di cottura della verza cuocendo il cereale per 25-30 minuti circa come fosse un risotto.
  4. Sbucciare gli scalogni e tritarli insieme alle foglie di salvia, rosolarli per 5 minuti insieme a 2 cucchiai di olio, aggiungere le lenticchie e lasciarle insaporire per 10 minuti a fuoco basso.
  5. Tritare o frullare le nocciole metà finemente quasi in farina e metà grossolanamente, aggiungere quelle fini al farro, metterlo nei piatti con un buco centrale in cui disporre le lenticchie, completare con la verza cosparsa con le nocciole tritate grosse.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 g di broccoletti verdi,
  • 2 patate medie a pasta bianca,
  • ½ cucchiaino di curcuma in polvere,
  • 150 g di gorgonzola,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 200 g di passata di pomodoro,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con cura i broccoletti, tenere da parte le cimette verdi a fiore con poco gambo, lavarle e scottarle in acqua bollente non eccessiva per meno di 5 minuti.
  2. Passarle quindi in acqua molto fredda per alcuni minuti, scolarle con cura e condirle semplicemente con poco olio, sale e un pizzico di noce moscata.
  3. Recuperare tutto il resto dei broccoletti, pelarli dalla buccia esterna mantenendo solo la parte interna, dividerli in pezzi uguali e utilizzando l’acqua di cottura delle cimette passarli a vapore per 10 minuti circa.
  4. Nel frattempo sbucciare le patate, lavarle e tagliare in piccoli spicchi, togliere dal cestello i gambi dei broccoletti e mettervi le patate cuocendole per 10 minuti abbondanti fino a renderle tenere.
  5. Schiacciare finemente con una forchetta o passare al passaverdura con buchi grossi patate e gambi di broccoletti, condire con poco sale, la curcuma e una macinata di pepe.
  6. Scaldare il ricavato a calore molto basso insieme al gorgonzola fino a scioglierlo, pressare poi il tutto in 4 stampini in terracotta leggermente oliati conservandoli al caldo.
  7. Sbucciare e tritare l’aglio, rosolarlo velocemente in poco olio, aggiungere la passata di pomodoro allungata con un poco di acqua e un pizzico di sale, cuocere per 5 minuti e profumare alla fine con la buccia di limone.
  8. Scaldare a vapore le cimette verdi dei broccoletti, sformare gli stampini e irrorarli con la salsa di pomodoro decorando con le cimette calde.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piccole uova,
  • 80 g di pangrattato,
  • 60 g di barbabietola lessata e pulita,
  • 350 g di ricotta fresca compatta e poco cremosa,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 125 g di farina bianca,
  • 1 cucchiaio di semi di papavero,
  • 20 foglie di salvia fresca,
  • farina bianca e pangrattato di riserva,
  • olio extravergine d'oliva,
  • pepe,
  • sale

Preparazione

  1. Sbattere le uova con poco sale e pepe, il pangrattato e la barbabietola frullata e ridotta in crema, aggiungere la ricotta e dopo averla amalgamata incorporare la farina e il parmigiano formando un impasto morbido ma sodo e asciutto, se dovesse risultare ancora troppo molle per via di una ricotta ricca d'acqua unire un altro poco di farina o pangrattato.
  2. Infarinando le mani con poca farina prelevare poco impasto per volta e formare dei piccoli gnocchi rotondi da sistemare su un vassoio.
  3. In una larga padella tostare prima i semi di papavero per 2-3 minuti, metterli in disparte e successivamente scaldare a calore basso per altri 2-3 minuti con 4-5 cucchiai d'olio le foglie di salvia lavate.
  4. Lessare in abbondante acqua bollente salata gli gnocchi per circa 5 minuti circa a seconda della consistenza, scolarli con una schiumarola e lasciarli insaporire brevemente nella padella con olio, salvia e papavero.

Ultimi articoli

Denti e carie ovvero l’influenza negativa dell’eccesso di zuccheri nella dieta

Denti e carie ovvero l’influenza negat…

13-12-2019 Alimentazione

L’influenza negativa dell’eccesso di zuccheri ...

Spirulina, un aiuto contro l'ipertensione

Spirulina, un aiuto contro l'ipertension…

04-12-2019 Ipertensione

La spirulina è un alga conosciuta da molti secoli...

Giornata mondiale del diabete 2019

Giornata mondiale del diabete 2019

14-11-2019 Diabete

Oggi 14 novembre si celebra la Giornata mondiale d...

Libri in Primo Piano

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Prevenire il cancro a tavola

Prevenire il cancro a tavola

Gennaio 01, 2013

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non è ...

Invito alla Lettura

Tutti dicono maremma maremma

Tutti dicono maremma maremma

31-07-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un libro curato da Luigi Caricato, “Tutti dicono...

I colori della salute

I colori della salute

09-09-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un utile manuale sulla sana alimentazione È un l...

banner