Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

May 19, 2019 Last Updated 1:24 PM, May 21, 2019

Cubetti di gelatina dolce al tè verde arlecchino

Cubetti di gelatina dolce al tè verde arlecchino Copyright © Giuseppe Capano
Pubblicato in Dolci e Dessert
Letto 2378 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ingredienti per 4 persone:

  • 50 g di zucchero,
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia nera in polvere,
  • 1 bustina di tè verde,
  • 1 cucchiaino abbondante di agaragar in polvere,
  • 50 g di pistacchi non salati,
  • 25 g di cioccolato fondente,
  • 25 g di cioccolato bianco,
  • 1 piccola carota

Preparazione

  1. Mescolare ½ l di acqua con lo zucchero e la vaniglia nera, scaldare e portare lentamente quasi a ebollizione, unire la bustina di tè verde e lasciarla in infusione solo per 1-2 minuti in modo da non colorare troppo il liquido, nel frattempo mescolare in un piccolo bicchiere l'agaragar con poca acqua fredda fino a ottenere una cremina senza grumi.
  2. Aggiungere l'agaragar allo sciroppo di vaniglia mescolando con cura e cuocere per altri 2 minuti, trasferire il composto in una vaschetta rettangolare grande circa 15x20 cm in modo da formare uno strato di 1 cm circa di spessore e lasciare gradualmente raffreddare a temperatura ambiente con l'importante accortezza di mescolare frequentemente il liquido con un cucchiaio man mano che arriva a raffreddarsi.
  3. A parte sgusciare i pistacchi e tritarli grossolanamente, pulire la carota e tagliarla in piccoli cubetti, ridurre in sottili scaglie e poi tritare sia il cioccolato bianco che quello fondente (è possibile variare i colori unendo anche cubetti piccoli di barbabietola, bacche di goji tritate, frutta secca, ecc.).
  4. Unire questi piccoli elementi colorati alla gelatina ormai tiepido fredda e addensata, avendola mescolata con frequenza nella parte finale non si sarà solidificata subito in un blocco unico, una volta distribuiti bene coprire la vaschetta e lasciarla rassodare completamente in frigorifero per 2 ore.
  5. Capovolgerla su un tagliere e con un coltello a lama liscia tagliarla in piccoli cubetti da mettere in un vassoio unico o in singoli piattini da dessert.

Ultimi articoli

Il latte e i suoi derivati potrebbero essere un aiuto per affrontare meglio il diabete

Il latte e i suoi derivati potrebbero es…

14-05-2019 Diabete

Tra i tanti alimenti che possono svolgere un qualc...

Prevenzione dell'ipertensione, il grande aiuto dello yoga

Prevenzione dell'ipertensione, il grande…

05-05-2019 Ipertensione

Non solo il cibo e l’alimentazione possono esser...

Olio extravergine d’oliva Vasadonna Nocellara Etnea

Olio extravergine d’oliva Vasadonna No…

04-05-2019 Olio di Oliva

Millefoglie di pesce spada, broccoletti verdi e pa...

Libri in Primo Piano

Prevenire il cancro a tavola

Prevenire il cancro a tavola

Gennaio 01, 2013

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non è ...

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo mangiato

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo man…

Maggio 01, 2003

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non ci ...

Invito alla Lettura

The China Study

The China Study

24-09-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita...

La nuova biologia della salute

La nuova biologia della salute

22-09-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Riconquista il controllo della tua salute e della ...

banner