Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jan 17, 2022 Last Updated 9:35 AM, Jan 17, 2022

Un dessert realizzato con dei legumi sembra a prima vista una provocazione fine a se stessa se non fosse che in molte culture alimentari del mondo questa combinazione in apparenza strana è stata seguita con grande successo.

Nell’area asiatica con l’utilizzo degli azuki ad esempio con cui si realizzano molte specialità, ma anche nelle Americhe dove con diverse tipologie di fagioli si realizzano intriganti dolcetti.

La base del nostro dessert sono le ottime lenticchie rosse decorticate che hanno in partenza il vantaggio di essere senza buccia e tendenzialmente dolciastre quindi ben plasmabili in un dolce a cui vengono abbinati aromi calibrati, intensi e profumati per un delicato composto completato ed esaltato alla fine dal cioccolato fondente, provare per credere e ricredersi!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 50 g di lenticchie rosse decorticate tenute a bagno per 2 ore,
  • ½ l di bevanda vegetale all’avena,
  • 50 g di zucchero di canna,
  • 1 cucchiaino di buccia d’arancia grattugiata,
  • un pizzico di vaniglia in polvere,
  • ½ cucchiaino circa di agaragar,
  • 1 cucchiaino raso di maizena,
  • 1 arancia,
  • 2 cucchiai di sciroppo d’agave,
  • 40 g di cioccolato fondente

Preparazione

  1. Scolare molto bene le lenticchie dalla propria acqua e metterle in una pentola insieme alla bevanda di avena, lo zucchero, la buccia d’arancia e la vaniglia, cuocerle a calore basso per 40 minuti circa fino a farle diventare ben morbide e sfatte, mescolandole di frequente.
  2. Sciogliere in poca acqua l’agaragar mescolata con la maizena, frullare le lenticchie in crema, aggiungere gli addensanti e a calore basso cuocere per altri 2 minuti scarsi, trasferire in 4 formine da budino del diametro di 5-6 cm e lasciare raffreddare per circa 2 ore.
  3. Nel frattempo tagliare l’arancia in mezze fette molto sottili, metterle in una larga padella insieme allo sciroppo d’agave e cuocerle per 2-3 minuti a calore molto alto lasciandole leggermente caramellare.
  4. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, immergere le formine esternamente in acqua bollente per pochi secondi e sformarle su 4 piatti da dessert, mettergli intorno le fettine di arancia e decorare con il cioccolato sciolto colato a filo.

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 1 uovo grande,
  • 50 g di zucchero di canna,
  • 5 g di lievito per dolci,
  • 50 g di farina di azuki,
  • 40 g di farina di riso,
  • 80 ml di latte di soia,
  • 2 mele,
  • 30 g di pinoli,
  • olio di girasole,
  • cannella e di vaniglia nera in polvere,
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Mescolare in una ciotola un pizzico di cannella e di vaniglia nera in polvere con 3 cucchiai di olio di girasole e scaldare leggermente a bagnomaria per far bene profumare.
  2. Mettere in una ciotola l’uovo grande e con una frusta sbatterlo insieme allo di zucchero di canna, aggiungere l'olio profumato e una volta amalgamato unire il lievito per dolci setacciato, la farina di azuki e la farina di riso.
  3. Diluire la massa densa con il latte di soia, sbucciare le mele, pulirle dai semi dividendole in 4 spicchi e affettarle unendole subito all'impasto insieme ai pinoli.
  4. Riempire una tortiera da 20-22 cm circa rivestita con carta da forno e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 25 minuti, raffreddare e servire cospargendo le fette con zucchero a velo.

Le possibilità offerte dai frutti di bosco in estate per realizzare dolci equilibrati e attenti anche malgrado le apparenze sono innumerevoli, non saranno magari dolci esteticamente sfavillanti, ma certo buoni e sani!!

Qui abbiamo un esempio di una torta che fa leva proprio su frutti come mirtilli, more, ribes e fragoline di bosco per rendersi invitante e attraente pur non utilizzando le classiche farcitura da pasticceria a base di panna, burro e zuccheri troppo lavorati.

Intelligentemente si basa la crema di accompagnamento con la poliedrica ricotta che montata ad arte può diventare un’ottima sostituta della panna, si sono limitate al minimo le dosi di zucchero e come grasso si è usato un ottimo olio d’oliva dal fruttato leggero!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 uovo,
  • 4 cucchiai di zucchero di canna,
  • 50 ml di latte,
  • 300 g di ricotta fresca appena fatta,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva dal fruttato leggero,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 70 g di farina 0,
  • 40 g di frumina,
  • 25 g di farina di riso,
  • ½ bustina di lievito,
  • 150 g di frutti di bosco misti,
  • 3-4 cucchiai di succo di limone
  • vaniglia nera in polvere

Preparazione

  1. In una ciotola sbattere bene l’uovo con 3 cucchiai di zucchero e un pizzico di vaniglia nera in polvere, aggiungere il latte frullato finemente con 60 g di ricotta, l’olio e la buccia di limone grattugiata.
  2. Unire gradualmente le tre farine setacciate insieme al lievito, versare in una tortiera quadrata da 20 cm circa di lato rivestita con carta da forno e cuocere nel forno caldo a 160 gradi circa per 25 minuti circa.
  3. Nel frattempo lavare con cura i frutti di bosco, asciugarli delicatamente e mescolarli con lo zucchero rimasto e un poco di succo di limone.
  4. Lasciare raffreddare la torta, dividerla in 4 parti uguali e sezionarle a metà facendo attenzione a non rompere la struttura.
  5. Appoggiare la base di ogni parte nei piatti, farcire con la ricotta fresca rimasta, coprire simulando una sorta di panino e mettere sopra ogni fetta farcita i frutti di bosco con tutto il loro condimento.

Sosteniamo da sempre grazie all’eccellente lavoro dello Chef Giuseppe Capano che l’olio di qualità possa svolgere un ruolo estremamente positivo anche nei dolci come del resto la tradizione della cucina Italiana ha spesso dimostrato.

Un ruolo a 360 gradi che può toccare i tanti aspetti di preparazione e costruzione di un buon dolce all’insegna del benessere, del gusto e della salute!

Metteremo in risalto questo aspetto molto più di quello che già abbiamo raccontato in passato e iniziamo da questo semplice dessert dove ritroviamo un classico abbinamento tra le componenti aromatiche forti dell’olio derivato dalle olive e le molecole dolci e avvolgenti della frutta matura di stagione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 pera decana morbida,
  • 1 chiodo di garofano,
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero,
  • 500 g di uva bianca Regina,
  • ½ limone,
  • 50 g di nocciole tostate,
  • 50 g di scaglie di cioccolato fondente,
  • vaniglia nera in polvere,
  • olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Sbucciare la pera, dividerla in 4 parti eliminando i semi interni, affettarla e metterla in una casseruola bassa dal fondo pesante insieme allo sciroppo d’acero e il chiodo di garofano.
  2. Cuocere la frutta per 10 minuti circa fino a renderla morbida, lasciarla raffreddare e insaporire con la spezia, dopo 30 minuti frullare riducendo la pera in cremina semi densa, aggiungere 2-3 cucchiai di olio d'oliva, mescolare con cura e conservare in frigorifero.
  3. Sgranare l'uva, lavare con cura i chicchi, asciugarli, dividerli a metà per il lungo, eliminare gli acini interni e bagnarli con poco succo di limone, disporli in 4 coppette da dessert.
  4. Ricoprire l’uva con la salsina di pere, tritare grossolanamente le nocciole e distribuirle sulla crema, decorare con le scaglie di cioccolato e macchiare qua e la con qualche goccia di olio mescolato con un pizzico di vaniglia nera in polvere.

Un semplice dessert che gioca non solo con gli aromi, i profumi e le consistenze della frutta fresca, ma anche con i suoi accesi colori che abbelliscono molto e invogliano il palato.

I protagonisti sono i kiwi in una doppia veste, l’ananas e la melagrana a cui si affiancano le nocciole e come spezia di elezione la soave vaniglia nera.

Il tocco da dessert viene poi completato dalla presenza di una minima quantità di panna vegetale montata che rende il tutto necessariamente da fare e gustare!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • ½ ananas maturo,
  • ½ limone,
  • ½ baccello di vaniglia,
  • 3-4 kiwi,
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero,
  • 100 g di panna di soia da montare,
  • 30 g di nocciole sgusciate e tostate,
  • ¼ di melagrana

Preparazione

  1. Pulire con cura l’ananas, affettarlo molto sottilmente e metterlo in una ciotola con poco succo di limone e il baccello di vaniglia spezzettato, coprirlo e lasciarlo marinare 1 ora.
  2. Sbucciare i kiwi e schiacciare molto finemente con la forchetta la polpa più morbida formando una sorta di crema grezza da conservare al fresco, tritare finemente tutto il resto addolcendolo con lo sciroppo d’acero.
  3. Montare la panna di soia e mescolarvi la polpa tritata dei kiwi, sgranare la melagrana, tritare grossolanamente le nocciole.
  4. Stendere la crema di kiwi in 4 piattini e adagiarvi sopra le fettine di ananas private della vaniglia, nel mezzo spremere un fiocco di panna con sopra le nocciole tritate, completare decorando con la melagrana.

Ultimi articoli

La carenza di ferro e altri nutrienti come possibile segnale di un problema con il glutine

La carenza di ferro e altri nutrienti co…

13-01-2022 Celiachia

La carenza di alcuni sali minerali e vitamine potr...

Primi vegetali delle feste 2021, alternative chic e porta fortuna!

Primi vegetali delle feste 2021, alterna…

20-12-2021 Alimentazione

La nostra selezione 2021 di primi piatti che posso...

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

Rafano, l’ancestrale wasabi Europeo!!

15-12-2021 Erbe aromatiche

Il Rafano ha una storia di utilizzo in cucina abba...

Libri in Primo Piano

La Cucina con la Frutta

La Cucina con la Frutta

Maggio 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: L'impor...

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo mangiato

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo man…

Maggio 01, 2003

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non ci ...

La Cucina a Crudo

La Cucina a Crudo

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Siamo a...

Invito alla Lettura

Olio Puro succo di oliva

Olio Puro succo di oliva

07-01-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Guida illustrata agli extra vergini d'Italia e del...

Conoscere i linguaggi della cucina

Conoscere i linguaggi della cucina

04-04-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

I messaggi lanciati dal corpo e la loro importanza...

banner