Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Mar 29, 2020 Last Updated 10:58 AM, Mar 26, 2020

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 piccoli porri,
  • 1 cucchiaino di rosmarino fresco tritato,
  • 320 g di mandorle intere (80 g già sgusciate),
  • 3 uova,
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 200 ml di latte,
  • 200 g di ricotta,
  • 80 g circa di pangrattato,
  • 1 patata medio piccola,
  • 4 foglie di cavolo rosso,
  • 400 g di cavolfiore,
  • 1 cucchiaino raso di curcuma in polvere,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con cura i porri eliminando la parte verde, lavarli con cura e affettarli, metterli in una padella insieme al rosmarino e 2-3 cucchiai d'olio, salare poco, coprire e rosolare per 15 minuti a calore basso.
  2. Nel frattempo sgusciare e tritare grossolanamente le mandorle, sbattere le uova con il parmigiano e una macinata di pepe, aggiungere la metà del latte, la ricotta, le mandorle e il pangrattato, completare con i ¾ dei porri tiepidi lasciando i restanti nella padella.
  3. Distribuire il composto in 4 piccole tortine da 10-12 cm circa di diametro leggermente oliate e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 20 minuti fino a far dorare la superficie.
  4. Nel frattempo sbucciare e tagliare in piccoli pezzi la patata, lavare e tagliare allo stesso modo le foglie di cavolo, mettere il tutto insieme ai porri rimasti, coprire e cuocere per 15 minuti circa versando poca acqua per volta, infine frullare versando il poco latte necessario a ottenere una densa crema viola da correggere di sale.
  5. Dividere a cimette, lavare e cuocere a vapore per 10 minuti il cavolfiore, appena pronto e caldo condirlo con la curcuma sciolta in poco latte e poco olio cospargendo con altra curcuma in polvere se si vuole un a colorazione più forte.
  6. Mettere i tortini nei piatti con affianco le cimette di cavolfiore e accompagnare con la salsa viola disposta direttamente sui tortini o versata a macchie.

Parlando di lenticchie l’associazione immediata è con i preziosi legumi e subito dopo con le fondamentali proteine vegetali che rispetto a quelle animali sono in assoluto da preferire.

Le lenticchie nelle ricette proteiche all’interno dei secondi piatti recitano sempre un ruolo di primo piano, sono per lo più secondi piatti sfiziosi che meritano grande attenzione e riescono a soddisfare pienamente una dieta sana rispettando i canoni di un alimentazione corretta.

Ne è un esempio questa nostra proposta dove le lenticchie diventano un goloso tortino accompagnato dalla sempre ottima scarola e da una speciale salsa speziata!

Ingredienti per 4 persone:

  • ½ cespo circa di scarola,
  • 400 g circa di lenticchie di Colfiorito già lessate,
  • 1 cipolla medio piccola,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 1 rametto di rosmarino fresco,
  • 4 uova,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 500 g di ricotta fresca,
  • 1 cucchiaio di pinoli,
  • cannella,
  • cardamomo,
  • noce moscata e zenzero in polvere,
  • 100 ml circa di latte,
  • poco burro e farina di mais,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare con cura e affettare finemente la scarola, sbucciare la cipolla e l'aglio e tritarli finemente insieme al rosmarino sfogliato, rosolarli in una padella insieme a 2-3 cucchiai di olio per 10 minuti circa a fuoco basso, unire prima la scarola e dopo pochi minuti le lenticchie cotte, cuocere per 10 minuti circa.
  2. Sbattere le uova con il parmigiano, il pepe e un pizzico di sale, aggiungere 350 g circa di ricotta e dopo averla amalgamata scarola e lenticchie intiepidite.
  3. Mettere il composto in uno stampo da plumcake da 20x10 cm circa di diametro imburrato e cosparso di farina di mais, cuocere nel forno caldo a 160 gradi per almeno 30 minuti.
  4. Nel frattempo in un mortaio pestare i pinoli con un pizzico di cannella, cardamomo, noce moscata e zenzero in polvere regolando le spezie secondo i propri gusti, frullare la ricotta rimasta con il latte fino a creare una salsina da profumare con la polvere speziata e scaldare.
  5. Lasciare consolidare a temperatura ambiente per 10 minuti circa il tortino, tagliarlo a fette e servirlo con la cremina speziata.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 grande sedano rapa o 2 piccoli,
  • 1 limone,
  • 1 cipolla bianca medio grande,
  • 400 g di spinaci freschi,
  • 200 g di ricotta di pecora,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 2 carote medie,
  • 20 foglie di menta fresca o 10 di secca,
  • ½ bicchiere circa di latte,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pelare con cura il sedano rapa e dividerlo in 8 spicchi uguali, all'interno di ogni spicchio tagliare con un coltello un spicchio più piccolo in modo da lasciare un apertura a libro, mettere a bagno in acqua e succo di ½ limone sia gli spicchi grandi che quelli piccoli.
  2. Portare a ebollizione abbondante acqua con il succo del ½ limone rimasto, abbassare a calore medio basso il fornello e lessare gli spicchi grandi aperti a libro per 5 minuti circa a seconda della consistenza, devono rimanere sodi e appena morbidi, scolarli delicatamente con una schiumarola e raffreddarli in acqua fredda.
  3. Sbucciare la cipolla e tritarla, rosolarla in una padella insieme a 3-4 cucchiai di olio per 10 minuti circa, togliere la sola cipolla e nell'olio rimasto rosolare lentamente gli spicchi di sedano rapa lessati 3-4 minuti per lato.
  4. Pulire con cura gli spinaci e lessarli per soli 5 minuti con l'acqua di lavaggio, scolarli, intepidirli, strizzarli e tritarli a mano con un coltello, mescolarli con la ricotta, la cipolla rosolata, una macinata di noce moscata e il formaggio grattugiato, riempire con la farcia gli spicchi di sedano rapa cotti.
  5. Pulire le carote e tagliarle a cubetti, lessarli per 10 minuti circa, metterli in una padella con poco olio e le foglie di menta (se secca bagnarla prima per ammorbidirla), coprirli e rosolarli a calore basso per 10 minuti, eliminare la menta e frullare versando poco latte e un pizzico di sale.
  6. Con gli spicchi di sedano rapa piccoli ricavare con un pelapatate una serie di sottili fettine e friggerle in abbondante olio ottenendo delle croccanti chips, scaldare il sedano ripieno nel forno caldo a 180 gradi per 5-10 minuti e accompagnarlo con la salsa di carote alla menta e le chips di sedano rapa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di cavolini di bruxelles,
  • 100 g di olive nere morbide,
  • 80 g di pangrattato,
  • 40 g di parmigiano grattugiato,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Eliminare dai cavolini le foglie esterne più brutte, tagliare una parte del torsolo e lavarli con cura per eliminare ogni traccia di terra interna.
  2. Cuocerli a vapore o lessarli in acqua bollente per 5-10 minuti a seconda della grandezza e fino a renderli mediamente morbidi, scolarli con una schiumarola e raffreddarli.
  3. Snocciolare le olive e tritarle finemente, mescolarle subito con il pangrattato, il formaggio grattugiato e la buccia di limone.
  4. Stendere i cavolini in una pirofila rivestita con carta da forno e cospargerli abbondantemente con il composto alle olive, oliare a piacere e infornare a 200 gradi per 10 minuti scarsi in modo da gratinare la superficie leggermente.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di fagiolini,
  • 2 zucchine piccole,
  • 100 g di seitan,
  • 1 cucchiaino di maggiorana secca,
  • 1 cipolla,
  • 2 grandi pomodori da insalata,
  • 320 g di riso vialone nano,
  • 40-50 g di parmigiano o altro formaggio simile (facoltativo),
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire i fagiolini eliminando le estremità, lessarli in abbondante acqua bollente salata per 5 minuti circa lasciandoli croccanti e sodi, scolarli e conservare al caldo l'acqua di cottura.
  2. Mondare, lavare e tagliare in piccoli dadini le zucchine insieme al seitan, condirli con poco olio, sale e la maggiorana secca, trifolarli in una pentola per risotti larga per 10 minuti scarsi e tenerli da parte.
  3. Sbucciare e tritare la cipolla, metterla nella stessa casseruola con un 2-3 cucchiai di olio e rosolarla per 10 minuti circa a calore medio basso.
  4. Nel frattempo lavare i pomodori, eliminare parte dei semi e polpa e tagliarli in piccoli cubetti, tenerne da parte 2 cucchiai e aggiungere il resto alla base di cipolle lasciandoli insaporire per alcuni minuti.
  5. Unire il riso e dopo 1-2 minuti continuare la cottura bagnando man mano con l'acqua di cottura dei fagiolini fino a ottenere il risotto al dente aggiungendo a metà cottura circa le zucchine con il seitan.
  6. Completare il riso con i fagiolini tagliati in piccoli pezzi e i pomodori a cubetti tenuti da parte, regolare di sale e mantecare se si preferisce con del formaggio grattugiato al momento.

Ultimi articoli

Rosmarino, la “rugiada del mare” celebrata dai poeti dall’anima fortemente mediterranea

Rosmarino, la “rugiada del mare” cel…

24-03-2020 Erbe aromatiche

La “rugiada del mare” come poeticamente chiama...

Ipertensione, Covid-19 e sale

Ipertensione, Covid-19 e sale

23-03-2020 Ipertensione

Tra i fattori predisponenti l’aggravamento dei s...

Pasta integrale e moderna cucina della salute

Pasta integrale e moderna cucina della s…

17-03-2020 Alimentazione

La pasta integrale ha raggiunto un livello qualita...

Libri in Primo Piano

A tavola con il Diabete

A tavola con il Diabete

Gennaio 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Dietolo...

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Semplicità in cucina

Semplicità in cucina

Maggio 17, 2019

Cucinare è sempre una bellissima esperienza, cons...

Invito alla Lettura

La mente al servizio della cucina

La mente al servizio della cucina

17-12-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un libro ricco di consigli utili per aprire la men...

Viva, viva le verdure

Viva, viva le verdure

15-10-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un buon libro per avvicinare con intelligenza il b...

banner