Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Apr 23, 2019 Last Updated 8:28 AM, Apr 20, 2019

Cucinare naturalmente per la salute

Le zuppe e le minestre sono una risorsa importante per consumare con molto piacere gli alimenti più sani e ricchi di elementi preventivi che possiamo oggi avere a disposizione.

Combinando saggiamente ingredienti, forma, consistenza, presentazione e colore sono dei piatti irresistibili anche per chi di solito non ama in maniera particolare la verdura, come ad esempio i bimbi.

Si può, quindi, dare il giusto spazio alla fantasia e creatività, magari dettata dal poco che si ha in casa, è cominciare a giocare e divertirsi con le combinazioni senza particolari controindicazioni, ma una guida che ci faciliti il compito può essere una buona idea per affinare la varietà delle proposte da portare in tavola.

Ecco perché ogni nuovo e buon libro sull'argomento è sempre il benvenuto e questo è senz'altro il caso del volume che presentiamo qui dal titolo azzeccato "Fantasia di zuppe".

Apprezziamo del libro e dell'autrice il costante e saggio ricorso all'olio extravergine di oliva come condimento principe e nel caso delle zuppe è più che mai azzeccato perché anche l'olio di oliva più forte e incisivo trova nelle zuppe la sua destinazione prediletta.

Ci sono poi opportuni, ma non scontati purtroppo, richiami alla stagionalità degli alimenti con una sintetica scheda riepilogativa, la giusta esaltazione della famiglia dei cavoli e delle erbe di campo, il ruolo importante di spezie e erbe aromatiche, un capitolo finale meritevole dedicato alle zuppe dolci dove far trionfare tutto il sano gusto della frutta.

Poi c'è molto altro e molte foto che abbelliscono il volume, piccolo, agile e poco costoso.

Senz'altro consigliato.

Acquista il libro on-line

Un libro ricco di consigli utili per aprire la mente e ritrovare l'equilibrio della consapevolezza.  

Può sembrare difficile trovare dei collegamenti tra la cucina e l'alimentazione rispetto ad altri mondi paralleli della società, ma è pur vero che la cucina in quanto forma culturale prima ancora che lavoro è un perfetto specchio di tutto il mondo esterno e da questo mondo, per quanto in apparenza lontanissimo, ha molto da imparare e fare tesoro.

Ne è uno fulgido esempio il libro recensito in questo articolo che ha un titolo decisamente non alimentare, serioso e allo stesso tempo quasi mistico e filosofico.
Uno di quelli che sembrano fatti dai tanti finti guru della comunicazione o formazione che circolano nel mondo e magari in parte è anche così, eppure ha dentro strumenti preziosi e molto utili anche per chi in cucina ci lavora.

Il titolo va letto e inteso in senso de potenziato, cioè non mira a far diventare i lettori dei dominatori delle menti altrui, semplicemente spiega con chiarezza e praticità quali meccanismi mentali si innescano nelle tante situazioni della vita, il perché si innescano e le devianze a cui portano.
Che sono fondamentalmente paura, ansia, rabbia e stress (poi tanto altro ovviamente), tutto dentro una mente che ha perso i riferimenti intelligentemente equilibrati che di per se ha, che tutti hanno.

E come si arrivi a costruire una serie di visioni distorte del mondo e degli altri in un gioco di castrazione della propria capacità di vivere con più serenità le vicende della vita e allo stesso tempo riuscire a capire più in profondità ciò che succede intorno a noi evitando come primissima cosa l'enorme tranello di giudicare solo dalle apparenze o dalle nostre devianze interne.

A che serve in cucina?
A tantissimo, intanto a ritrovare un umanità che è si figlia della propria anima e del proprio spirito oltre che dell'energia innata in ogni essere, ma che senza il supporto della mente si smarrisce alla velocità della luce.
Un umanità che fa capire meglio la dimensione personale di chi con noi collabora in cucina, il nostro ruolo reale, il modo di organizzare e migliorare la progettualità del lavoro, il come e il quando saper intervenire nelle tante situazioni difficili che il lavorare in cucina porta con se.

E questa umanità ritrovata con l'aiuto della mente serve anche a dialogare meglio con alimenti e cibi, a incanalare la propria grande passione sulle vie più sensate, a capire quali errori, per quanto in buona fede, si commettono o si rischia di commettere.
All'inizio del libro c'è un estratto del pensiero di quel genio che è stato William Shakespeare che troviamo esemplare: "...non vi è nulla di buono o cattivo che il pensiero non rende tale."
Perché anche in cucina non vi è nulla di buono o cattivo che la presunzione di sapere e la diffidenza di non voler conoscere non rende tale.

Di seguito la presentazione ufficiale.


La mente può agevolare oppure ostacolare il successo. Il nostro modo di pensare condiziona la nostra vita e il raggiungimento dei nostri obiettivi. La mente, oltre a essere memoria, è anche centro di elaborazione di sensazioni, per cui se vogliamo ricordare di più ed essere meno preoccupati e necessario seguire alcune tecniche che aiutano a ottenere questi risultati. Il potere della mente spiega come fare.
L'autore non frastorna il lettore con concetti astrusi, accademici o con nuove filosofie esoteriche alla moda, ma parte da presupposti reali e quotidiani e analizza le situazioni esistenti che possono essere affrontate in maniera concreta. Per esempio imparare a prendere il controllo della paura e dell'ansia, migliorare le relazioni nella vita personale e in quella lavorativa, sviluppare capacità di analisi e di ricordo e molto altro ancora.
La mente e il modo di pensare sono un indicatore di come ci sentiamo, di come operiamo e di cosa diciamo. Migliorare la mente significa migliorare la nostra vita.

 

Per l'acquisto e approfondimenti:

http://www.tecnichenuove.com/il-potere-della-mente.html

Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita di peso e la salute a lungo termine

È un libro importante che tutti quelli che si occupano di alimentazione, nutrizione, buona cucina dovrebbero leggere o quantomeno consultare con una certa frequenza.

Non tanto per abbracciare in toto la teoria espressa, per altro suffragata da un'infinita serie di dati e studi attendibili, quanto per innescare una seria riflessione sul modo di alimentarsi e di riflesso trattare alimenti e cibi in cucina.

È un atto di accusa preciso e documentato contro l'abuso di proteine animali nell'alimentazione moderna e di quanto questa abitudine consolidata porti a innescare una serie di malattie direttamente riconducibili allo stile di vita occidentale.

Quindi in apparenza cosa c'entra la Cina?

Bene, è proprio dall'osservazione lunga, approfondita, monumentale come dice l'autore, dell'evoluzione di alcune patologie nella Cina rurale alle prese con la trasformazione in chiave occidentale delle abitudine alimentari che si è delineata con prepotenza una correlazione diretta tra tipo di alimentazione e effetti sulla salute.

Come dicevamo il libro è molto ben documentato, complesso e lungo, ma estremamente utile e crediamo da assimilare a più riprese, nel senso che fa bene ogni tanto andare a rileggersi passaggi in apparenza già compresi.

Ripetiamo non tanto per diventare discepoli di una nuova filosofia alimentare (aspetto da cui con saggezza si guarda anche l'autore), ma per innescare ogni volta nuove riflessione e spingere a studiare, documentarsi e sperimentare senza dare nulla per scontato.

Poi ognuno farà bene a farsi la propria teoria e le proprie convinzioni.

Per quanto ci riguarda nel libro abbiamo ritrovati confermati molti concetti che portiamo avanti da tempo, altri ci hanno lasciati meno convinti, e in generale non amiamo demonizzare a ogni costo specifici nutrienti come qui avviene nel caso delle proteine animali, anche se siamo convinti che questo genere di proteine dovrebbero comparire in percentuali estremamente minime in un contesto di alimentazione quotidiana.

In ogni caso la qualità assoluta del libro è la chiarezza espositiva e l'innescare riflessioni importanti.

Ci sembra un libro da consigliare e tenere nella propria biblioteca

Acquista il libro on-line

Ascoltare il proprio corpo per migliorare il benessere dell'organismo.  

Il titolo può un po' spaventare o forse mandare fuori strada, sembrerebbe quasi un testo puramente scientifico per addetti ai lavori, mentre in realtà è qualcosa che interessa tutti noi.
Lo chiarisce molto bene il sottotitolo "La salute intestinale, presupposto per stare bene", un concetto importante e basilare se si vuole riuscire a vivere nel migliore dei modi la propria esistenza.

Il secondo cervello (o forse primo) come lo amano definire alcuni ricercatori influenza direttamente tutto il resto degli organi a cominciare dalla mente e le sue difficoltà, le comuni difficoltà come quelle digestive e di assimilazione ad esempio, diventano le difficoltà di tutto il corpo.
E il libro affronta tutto questo partendo dalla constatazione di come la guerra dissoluta lanciata contro i microbi in generale senza fare le dovute e opportune distinzioni ha sostanzialmente portato a un fallimento clamoroso di molte terapie.
Perché come scrive l'autore:

in queste nuove guerre della medicina non esistevano e esistono in realtà microbi da sterminare per avere la meglio.......... molte gravi malattie sono legate alla cattiva alimentazione, alla mancanza di attività fisica, all'alcol, al fumo e ad altre abitudini dannose

E il fatto che ultimamente ricompaiono microbi che si ritenevano definitivamente sconfitti sembra più che avvalorare questa tesi.
Se poi proviamo a riflettere serenamente da soli senza ne essere esperti specifici ne grandi conoscitori della scienza è probabile che tutto il ragionamento può tornarci normale e logico, basta il ricordo di cosa significa abbuffarsi maldestramente illudendosi di godere del cibo e invece mortificando tutto il sistema digestivo e metabolico per capire che il benessere vero ruota intorno a questa semplice funzione fisiologica e al rispetto dell'organo che la sovraintende.

Lo scopo del libro è comunque quello da un lato di far capire l'importanza e il rispetto delle funzione fisiologiche basilari dell'organismo, dall'altro di indicare una serie di strade e percorsi per aumentare notevolmente la qualità della nostra salute innescando un meccanismo virtuoso che amplifica le capacità preventive dell'organismo potenziando notevolmente l'immunità complessiva.

Con un influenza diretta sulla bellezza interiore e esteriore, sul peso e capacità reattiva degli organi, sulla capacità mentale e sinergia di pensieri positivi.
Per altro l'approccio ad alcuni metodi in apparenza forti, come il digiuno, è molto più sensato, graduale e alla portata di ognuno rispetto ad altre teorie alimentari, le spiegazioni sono chiare e ben documentate.

La chiave sostanziale è comune ad altre linee di pensiero e di saggezza, bisogna ascoltare il più possibile il proprio corpo e assecondarlo con intelligenza collaborativa, perché è lui a fornirci le risposte che cerchiamo all'esterno spesso invano.
Libro molto consigliato che potete trovare in vendita qui.
Di seguito la presentazione ufficiale.

Descrizione

Da qualche tempo si è iniziato a comprendere che la medicina basata esclusivamente sulla lotta aggressiva contro la malattia e gli agenti patogeni non conduce ai risultati attesi.
Basandosi sulle conoscenze più recenti (e in alcuni casi le più antiche) sulla fisiologia umana, l'Autore, gastroenterologo di fama mondiale, ha elaborato una soluzione detta il "metodo Shinya" o "dei Bioenzimi", un insieme di regole e pratiche quotidiane che permettono di conquistare la salute e conservarla, riducendo al minimo il ricorso ai farmaci e alla chirurgia.
Parlando della vita a livello cellulare, il testo ci illustra i meccanismi che presiedono alla detossificazione e alla rigenerazione delle cellule. Mostra con chiarezza i contributi più recenti della ricerca in campo biologico e le indicazioni che ne derivano per rigenerare gli apparati fisiologici umani. Si impara così a mantenere giovani le cellule del nostro corpo anche se giovani non siamo più.

Si dice che "l'uomo è quel che mangia". Sebbene logora e non più capace di risvegliare una reale attenzione, questa frase resta non di meno vera. Quel che mangiamo (e il modo in cui lo mangiamo) condiziona il nostro corpo e la nostra mente.
Il libro è una ricetta per vivere a lungo e sani.

Acquista il libro on-line

L'alimentazione naturale da 1 ai 3 anni

Il testo è il naturale proseguimento del precedente volume dedicato ai bimbi appena venuti al mondo e ai loro genitori alle prese con il difficile mondo dello svezzamento, la recensione precedente la potete trovare qui.
Il sottotitolo di questo libro, l'alimentazione naturale da 1 a 3 anni, forse è un po' ambizioso, ma il testo ha al suo interno molti pregi e tra i titoli dedicati al mondo dei bimbi visto con gli occhi di chi deve preparargli il cibo è uno dei più meritevoli.

Per iniziare è molto attento alla stagionalità di frutta e verdura, elemento per nulla scontato nei libri di cucina anche di blasonati autori, poi contiene belle e divertenti foto sia di bimbi, sia di alimenti, sia di ricette cucinate.
I consigli sono sensati e utili così come le indicazioni alimentari generali che consigliamo magari di leggere come utilità anche a qualche adulto particolarmente distratto e bisognoso di re imparare a cibarsi.

Ci sono tabelle interessanti e pratiche sulla preparazione dei legumi in pentola e sui cereali dove oltre alla cottura sono evidenziati correttamente i tempi di ammollo necessari.
Il libro non esita anche ad affrontare temi più scottanti come la questione della presenza della carne nell'alimentazione dei bimbi chiedendo pareri a pediatri e medici. Altro tema affrontato è il ruolo del calcio e dell'assunzione opportuna o meno del latte con l'indicazione alternativa, come assimilazione corretta di calcio, dell'uso delle alghe, alimenti dai molti pregi, ma certamente molto più inusuali all'interno dell'alimentazione dei piccoli.

Il bello di questo volume è che c'è un largo uso di cereali e legumi, per noi alimenti e elementi nutritivi molto conosciuti, ma per molte persone cibi ancora "misteriosi", citiamo come esempio la quinoa, l'amaranto, il miglio, il grano saraceno in chicchi, ecc.
A questi alimenti si somma la presenza oculata di seitan e tofu oltre a un'alta percentuale di verdure, il tutto in un contesto di alimentazione positiva e gioiosa.

Tra i libri dedicati ai bimbi certamente questa è la sua caratteristica migliore e di notevole pregio editoriale e divulgativo.
Per riassumere i contenuti troverete le ricette divise tra primi, secondi, verdure e colazioni, merende e dolci, preparazioni tutte caratterizzate da una buona dose di semplicità, elemento distintivo che rende i piatti alla portata di tutti.

Acquista il libro on-line

Ultimi articoli

L'enorme importanza di consumare giornalmente alte porzioni di fibre

L'enorme importanza di consumare giornal…

22-03-2019 Alimentazione

Sono di nuovo le fibre protagoniste in positivo de...

Fagioli preziosi alleati della salute, ma come facilitarne la digestione?

Fagioli preziosi alleati della salute, m…

09-03-2019 Alimentazione

I fagioli rimangono tra gli alimenti da privilegia...

Avena, fibra solubile e controllo dei livelli LDL

Avena, fibra solubile e controllo dei li…

01-03-2019 Colesterolo

Un gustoso aiuto per contrastare il colesterolo L...

Libri in Primo Piano

Naturalmente dolci

Naturalmente dolci

Agosto 29, 2014

Le guide di Natura e Salute Il ruolo dei dolcific...

A tavola con il Diabete

A tavola con il Diabete

Gennaio 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Dietolo...

La Cucina a Crudo - terza edizione

La Cucina a Crudo - terza edizione

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Siamo a...

Le ricette del mese

Caramelle di pasta sfoglia con ripieno di ricotta e salsina di fragole

Caramelle di pasta sfoglia con ripieno d…

20-04-2019 Dolci e Dessert

Ingredienti per 4 persone: 30 g di mandorle sgu...

Insalata primaverile con sedano, cipollotti grigliati e salsina di ricotta

Insalata primaverile con sedano, cipollo…

11-04-2019 Insalate

Ingredienti per 4 persone: 2 patate novelle med...

Focaccia integrale con canapa ripiena di tarassaco e cipolle

Focaccia integrale con canapa ripiena di…

07-04-2019 Focaccie, Snack e Torte salate

Ingredienti per 4 persone: 2-3 g di lievito di ...

banner