Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Feb 25, 2020 Last Updated 7:39 PM, Feb 21, 2020

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di cavolini di Bruxelles,
  • 20 g di funghi secchi,
  • 250 g di patate a pasta bianca,
  • 2 scalogni medi,
  • 2 chiodi di garofano,
  • zenzero in polvere,
  • semi di sesamo nero,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Eliminare dai cavolini le foglie esterne più brutte, tagliare una parte del torsolo e lavarli con cura per eliminare ogni traccia di terra interna, lessarli in abbondante acqua bollente salata senza coperchio per 15-20 minuti circa a seconda della grandezza e fino a renderli mediamente morbidi, scolarli con una schiumarola e raffreddarli.
  2. Mettere a bagno i funghi in una tazza di acqua di cottura dei cavolini per 15 minuti circa, quindi scolarli e tritarli finemente.
  3. Pelare le patate, lavarle, dividerle in cubetti e tenerle a bagno in acqua fredda, sbucciare gli scalogni, tritarli, metterli in una padella insieme a 2-3 cucchiai d'olio e i chiodi di garofano parzialmente pestati, coprirli e rosolarli a calore medio basso per 5 minuti.
  4. Aggiungere le patate, salare, coprire e cuocere inizialmente per 5 minuti, unire i funghi con 2-3 mestoli dell'acqua di cottura dei cavolini e continuare la cottura per altri 20 minuti, quindi frullare finemente versando la restante acqua dei cavolini sufficiente a creare una salsina fluida da correggere di sale.
  5. Scolare i cavolini e sezionarli a meta condendoli con 1 cucchiaio d'olio e un pizzico di zenzero in polvere, disporli nei piatti e ricoprirli in parte con la salsina di funghi profumata ai chiodi di garofano decorando con un poco di sesamo nero.

Con i cereali in chicchi è possibile realizzare anche ottimi secondi piatti vegetariani arricchendo la percentuale di proteine con l’aiuto prezioso dei legumi.

Ne è un gustoso esempio questa ricetta in cui il farro viene prima profumato con porri e funghi per poi incontrare i fagioli cannellini e trasformarsi in invitanti medaglioni vegetali.

Il tutto accompagnato da una rinfrescante insalata a base di finocchi e arance nella pura tradizione della cucina mediterranea.

Ingredienti per 4 persone:

  • 15 g di funghi secchi,
  • 2 porri medi,
  • 1 cucchiaino di timo sfogliato,
  • 250 g di farro perlato lessato (100 g a crudo),
  • 400 g di fagioli cannellini lessati,
  • 1-2 cucchiai di semi di sesamo,
  • 3 finocchi,
  • 80 g di olive nere morbide,
  • 2 arance,
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere a bagno i funghi in acqua tiepida per 15 minuti, mondare con cura i porri eliminando la parte verde, lavarli con cura e affettarli, metterli in una padella insieme al timo e 2-3 cucchiai d'olio, salare poco, coprire e rosolare per 10 minuti a calore medio basso, aggiungere il farro e i funghi secchi scolati tagliati a striscioline.
  2. Bagnare con un poco di acqua dei funghi filtrata e cuocere per altri 10 minuti lasciando molto asciutto il fondo di cottura, raffreddare molto bene e frullare prima il farro da solo e poi con i fagioli lessati fino a formare una massa unica compatta e modellabile da regolare di sale raffreddare del tutto.
  3. Formare dei medaglioni rotondi del diametro di 5-6 cm e spessore di 1, adagiarli in una teglia rivestita con carta da forno, spennellarli con poco olio e cospargerli con i semi di sesamo, infornarli per 5 minuti abbondanti a 200 gradi solo poco prima di servirli.
  4. Mondare i finocchi dalle sommità e dalle foglie esterne dure, dividerli a metà, lavarli e affettarli, condirli con poco sale, 1-2 cucchiai di olio, le olive nere snocciolate affettate, la buccia tagliata a julienne e il succo di ½ arancia, accompagnare i medaglioni decorando con il prezzemolo tritato e fettine di arance.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di patate,
  • 700 g di finocchi,
  • 4 foglie di alloro fresco,
  • 1 bustina di zafferano,
  • 200 g di ortiche tenere e giovani,
  • 150 g di farina di semola di grano duro,
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo nero,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 8 persone:

  • 5 g di lievito di birra fresco,
  • 225 ml circa di acqua tiepida,
  • 1 cucchiaio di miele,
  • 200 g di farina Timilia,
  • 300 g di farina 0 preferibilmente di qualità Maiorca,
  • 1 cucchiaino scarso di sale fino,
  • 2 cipolle,
  • 4 grandi finocchi,
  • 200 g di formaggio ragusano DOP,
  • 1 cucchiaio di timo fresco,
  • 1 cucchiaio abbondante di semi di sesamo,
  • olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Mescolare in una ciotola l’acqua con il lievito, aggiungere la farina di timilia e formata una pastella coprirla e lasciarla riposare per 1 ora.
  2. Mescolare la farina 0 con il sale, disporla a fontana, nel mezzo mettere la pastella riposata, unire 2 cucchiai d’olio e il miele, raccogliendo man mano la farina dalla parte interna impastare gli ingredienti a lungo.
  3. Ottenuto un impasto uniforme e morbido (versare un altro poco di acqua se necessario) inciderlo con una croce superficiale e metterlo in un largo e alto contenitore con coperchio, avvolgerlo con un panno e lasciarlo lievitare per un tempo medio di 4 ore.
  4. Sbucciare le cipolle e tritarle grossolanamente, metterle in una padella insieme a 4 cucchiai di olio e rosolarle per 5 minuti abbondanti, aggiungere i finocchi tagliati in spicchi e il timo, salare, coprire e cuocere per altri 15 minuti circa bagnando con poca acqua se necessario.
  5. Stendere i 2/3 dell’impasto lievitato e rivestire una tortiera da 30 cm circa ben oliata lasciando dei bordi alti almeno 3 cm, farcire l'interno con i finocchi freddi e sopra mettere il formaggio a fettine, ricoprire con la pasta rimasta e rimettere a lievitare per 30 minuti.
  6. Riscaldare il forno fino a 190 gradi, bagnare la superficie della focaccia con poco olio allungato con acqua, cospargere con i semi di sesamo e cuocere per 20-25 minuti circa, intiepidire, tagliare a fette e servire.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g circa (in base al tipo di raccolto e agli scarti) di getti apicali di luppolo selvatico,
  • 2 grandi zucchine,
  • 1 cipolla rossa,
  • 200 g di ceci lessati,
  • 1 cucchiaino di curry dolce o piccante a scelta,
  • semi di sesamo nero,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare e lavare con molta cura i getti apicali del luppolo selvatico conservando solo i primi 10-12 cm circa, metterli in pentola con poca acqua e lessarli per circa 5 minuti in base al volume, in alternativa cuocerli a vapore, una volta pronti scolarli e raffreddarli.
  2. Lavare le zucchine e tagliarle in sottili fettine per il lungo, oliarle leggermente e scottarla 1 minuto per lato in una padella sistemandole su un vassoio.
  3. Sbucciare la cipolla rossa e tritarla grossolanamente, metterla in una casseruola con 2-3 cucchiai di olio e rosolarla coperta per 5-10 minuti circa.
  4. Aggiungere i ceci lessati e il curry, lasciare insaporire per 5 minuti, unire il brodo e cuocere per 10 minuti, infine frullare il tutto regolando con altro brodo per avere una densità da crema e con il curry per speziare meglio il sapore finale.
  5. Raccogliere in piccoli mazzetti il luppolo cotto e avvolgerlo con delle fettine di zucchine, adagiare in una teglia e scaldare nel forno a 180 gradi per 5 minuti.
  6. Stendere la crema di ceci calda nei piatti in una striscia unica, adagiarvi sopra gli involtini di zucchine e decorare con i semi di sesamo nero.

Ultimi articoli

Denti e carie ovvero l’influenza negativa dell’eccesso di zuccheri nella dieta

Denti e carie ovvero l’influenza negat…

13-12-2019 Alimentazione

L’influenza negativa dell’eccesso di zuccheri ...

Spirulina, un aiuto contro l'ipertensione

Spirulina, un aiuto contro l'ipertension…

04-12-2019 Ipertensione

La spirulina è un alga conosciuta da molti secoli...

Giornata mondiale del diabete 2019

Giornata mondiale del diabete 2019

14-11-2019 Diabete

Oggi 14 novembre si celebra la Giornata mondiale d...

Libri in Primo Piano

Cucina a Vapore

Cucina a Vapore

Ottobre 01, 2012

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Possiam...

I dolori Reumatici

I dolori Reumatici

Novembre 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Disturb...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Invito alla Lettura

Le feste belle per i nostri cuccioli

Le feste belle per i nostri cuccioli

12-11-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Come organizzare e allestire feste, incontri e mer...

Pasticceria naturale e macrobiotica

Pasticceria naturale e macrobiotica

04-05-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

150 ricette di dolci e leccornie da tutto il mondo...

banner