Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Sep 21, 2020 Last Updated 8:48 AM, Sep 18, 2020

Ingredienti per 4 persone:

  • 30 g di mandorle sgusciate,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 200 g di ricotta fresca,
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero di canna,
  • la punta di un cucchiaino di cannella in polvere,
  • 250 g di pasta sfoglia,
  • 5-6 cucchiai di sciroppo d'acero,
  • 200 g di fragole,
  • per impanare i dolcetti cornflakes, semi di papavero, nocciole, noce di cocco secca in polvere, cereali soffiati, cioccolato fondente, ecc.

Preparazione

  1. Tostare le mandorle nel forno caldo a 160 gradi per 5 minuti, raffreddarle e tritarle finemente, preparare la buccia di limone, mescolare la ricotta con le mandorle, lo zucchero di canna, la cannella e la metà della buccia di limone.
  2. Stendere sottilmente la pasta sfoglia e formare dei rettangoli lunghi 7-8 cm e larghi 3-4, spennellare i bordi leggermente con l'uovo sbattuto, mettere nel mezzo un cucchiaino di ripieno di ricotta e chiudere a caramella adagiando i singoli pezzi in una teglia rivestita da carta da forno.
  3. Cuocere i dolcetti nel forno caldo a 190 gradi per 10 minuti scarsi e raffreddarli, nel frattempo pulire le fragole e frullarle con 1 cucchiaio di sciroppo d'acero e la buccia di limone rimasta.
  4. Preparare le impanature, se ci sono i corn flakes sbriciolarli o frullarli, tritare fini le nocciole o altra frutta secca compreso l'eventuale ciottolato fondente, spennellare leggermente le caramelle con dello sciroppo d'acero e impanarle alternativamente nei cornflakes, nei cereali soffiati, nella farina di cocco, nella frutta secca tritata, nei semi di papavero, ecc in modo da avere impanatura diverse nello stesso piatto, servire il dessert accompagnandolo con la salsa rossa di fragole e decorandolo con buccia di limone grattugiata.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cipolla,
  • 1 carota,
  • 2 coste di sedano,
  • 1 spicchio di aglio,
  • 1 cucchiaino di timo sfogliato,
  • 300 g di lenticchie a scelta lessate in precedenza,
  • 100 ml di vino rosso,
  • 600 g circa di broccoletti verdi,
  • 50 g di mandorle sgusciate,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pulire con cura cipolla, carota, sedano e aglio, tritarli finemente e in una casseruola dal fondo spesso rosolarli con 2-3 cucchiai di olio e il timo per circa 10 minuti, aggiungere le lenticchie e lasciarle insaporire per 5 minuti a calore vivace, quindi sfumare con il vino lasciandolo evaporare.
  2. Intiepidirle e nel frattempo ridurre in piccole cimette i broccoletti verdi, cuocerli a vapore per 10 minuti totali ma dopo 5 minuti togliere alcune delle cimette più belle e trasferirle in acqua fredda.
  3. Frullare la metà circa dei broccoletti cotti a vapore con una parte della loro acqua, 1 cucchiaio d’olio, poco sale e noce moscata a piacere fino a ottenere una profumata salsina verde, schiacciare accuratamente con una forchetta il resto dei broccoletti e mescolarli con le lenticchie ben frullate in precedenza e le mandorle tritate finemente.
  4. Formare dei tamponi del diametro di 8-9 cm e alti circa 1, ci si può aiutare con una forma ad anello, adagiarli in una teglia rivestita con carta da forno e passarli a 200 gradi per 5 minuti, servirli caldi con la salsina verde e i broccoletti tenuti da parte.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di polpa di anguria senza buccia,
  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 150 g di frutti di bosco misti,
  • 50 g di cioccolato bianco,
  • 30 g di mandorle tostate,
  • sale

Preparazione

  1. Tagliare a pezzi, mescolare con la menta fresca, marinare e raffreddare per qualche ora in frigorifero la polpa di anguria già pulita dai semini neri.
  2. Nel frattempo lavare delicatamente e asciugare i frutti di bosco, ridurre in sottili scaglie il cioccolato bianco, frullare finemente le mandorle tostate e mescolarle con un pizzico di sale.
  3. Travasare la polpa rossa fredda in un frullatore eliminando prima le foglie di menta e ridurla velocemente alla consistenza di una sorta di sorbetto liquido.
  4. Mescolarvi dentro i frutti di bosco e distribuire in 4 coppette dalla forma a scelta, cospargere con le scaglie di cioccolato bianco e in ultimo con il trito di mandorle.

Ingredienti per 10 persone:

  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva,
  • 125 g di farina tipo 2 o semintegrale,
  • 5 g di lievito per dolci,
  • 3 cucchiai di malto di riso,
  • ½ bicchiere scarso di succo di pera limpido,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 150 g di fragole,
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna,
  • 100 g di yogurt intero,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 80 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna,
  • circa 30-40 foglie di menta fresca a seconda della varietà,
  • 1 zucchina,
  • 1 cucchiaio colmo di pecorino grattugiato,
  • olio extravergine d’oliva dal fruttato intenso,
  • rum bianco,
  • sale

Preparazione:

  1. Mettere in un mortaio le mandorle e cominciare a pestarle da sole, dopo alcuni minuti unire lo zucchero e continuare a pestare.
  2. Una volta polverizzate unire alle mandorle poche gocce di rum (dosarlo secondo il proprio gusto personale) e iniziare a inglobare le foglie di menta continuando a pestare nel mortaio e salando un poco.
  3. Lavare e asciugare la zucchina, grattugiare la buccia come se si trattasse di un limone raccogliendo solo la parte verde e aggiungendola alla base di mandorle e menta insieme al pecorino grattugiato.
  4. Cominciare a versare poco olio alla volta e continuare fino a ottenere un pesto fine vagamente agrodolce.
  5. Variando la qualità di menta (Viridis, Piperita, Glaciale, Arvensis, ecc) si può ottenere un aroma più o meno accentuato, in alternativa si può utilizzare un frullatore mettendo insieme anche un cubetto di ghiaccio.
  6. Il pesto finale e adatto per piatti in cui è presente il pesce, in particolare con i crostacei abbinati nei primi piatti.

Ultimi articoli

Topinambur prossimamente sulle nostre tavole

Topinambur prossimamente sulle nostre ta…

18-09-2020 Mangiare sano

Questo curioso tubero non è un alimento stravagan...

Semi di lino, salute e gusto a tavola

Semi di lino, salute e gusto a tavola

16-09-2020 Mangiare sano

I semi di lino non devono mai mancare nella propri...

Tante fibre, poco dolore al ginocchio

Tante fibre, poco dolore al ginocchio

15-09-2020 Reumatismi

Uno studio osservazionale di alcuni anni fa ancora...

Libri in Primo Piano

Senza Sale

Senza Sale

Marzo 14, 2020

Scoprire vere e proprie emozioni di gusto grazie a...

Cucina a Vapore

Cucina a Vapore

Ottobre 01, 2012

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Possiam...

Naturalmente dolci

Naturalmente dolci

Agosto 29, 2014

Le guide di Natura e Salute Il ruolo dei dolcific...

Le ricette del mese

Peperoni in agrodolce con cipolle rosse al profumo intenso di alloro e pinoli

Peperoni in agrodolce con cipolle rosse …

14-09-2020 Antipasti

Gli ottimi peperoni particolarmente ricchi di vita...

Spaghetti di farro con condimento di peperoni, patate e anacardi al timo e limone

Spaghetti di farro con condimento di pep…

10-09-2020 Primi

Forse più di tutti sono gli spaghetti che rappres...

Fusilli integrali con verdura estiva e profumo di menta

Fusilli integrali con verdura estiva e p…

01-09-2020 Primi

Coniugare la classica pasta di trazione Italiana c...

Invito alla Lettura

Giovani si diventa!

Giovani si diventa!

30-12-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Natura e Salute È il libro dell’anno, almeno s...

Gli estratti della salute

Gli estratti della salute

04-04-2016 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un modo sano e gustoso per assimilare al meglio le...