Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jul 03, 2022 Last Updated 8:55 AM, Jul 1, 2022

Paté grezzo di finocchi, lenticchie rosse e pomodori secchi

Pubblicato in Antipasti
Letto 612 volte
Vota questo articolo
(3 Voti)

I finocchi riservano sempre gradite sorprese anche perché spesso sono totalmente sottovalutati e considerati al più degni di un pinzimonio o uno spuntino.

Malgrado siano ricchi di acqua, invece, il loro sapore è del tutto peculiare e caratteristico tanto da poter risaltare in molte preparazioni sia crude che cotte in abbinamento a un lungo elenco di altri ingredienti e su quasi tutte le portate di cucina a iniziare dagli antipasti per finire con secondi anche importanti.

Qui l’abbinamento è con le proteiche e buone lenticchie rosse con un rafforzamento di gusto dato dai pomodori secchi, dal profumato rosmarino, dalla piacevole buccia di limone e dall’ottimo olio extravergine d’oliva usato!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 finocchi medio grandi,
  • 1-2 rametti di rosmarino fresco,
  • 150 g di lenticchie rosse decorticate,
  • 2 foglie di alloro fresco,
  • 8 pomodori secchi sottolio,
  • ½ cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare i finocchi conservando comunque gambi verdi e foglie esterne meno coriacee, dividere il cuore in 4 spicchi e lavare il tutto conservando da parte le foglioline verdi, con un coltello ridurre i finocchi in cubetti.
  2. Lavare e sfogliare il rosmarino fresco, tritarlo finemente mescolandolo con 3 cucchiai di olio, condire i finocchi e metterli in una padella, cuocere alcuni minuti e unire le lenticchie rosse decorticate.
  3. Insaporire brevemente, versare 600 ml di acqua, aggiungere le foglie di alloro fresco, coprire e cuocere per 20-25 minuti lasciando molto asciutto il composto (versare comunque acqua se dovesse servire).
  4. Salare leggermente in ultimo e lasciare intiepidire, tritare con un coltello i pomodori secchi sottolio scolati bene e aggiungerli al composto di lenticchie e finocchi mescolando il tutto.
  5. Completare con la buccia di limone grattugiata, disporre in piccole ciotole, decorare con le foglioline verdi dei finocchi e accompagnare con fette di pane integrale tostate.

Informazioni aggiuntive

  • Portata:: Antipasti
  • Stagione: Autunno
  • Difficoltà: Bassa
  • Tempi di preparazione: 15'
  • Tempi di cottura: 25'

Ultimi articoli

Ecco 6 gustose ricette di farro e la storia in breve di questo eccellente cereale

Ecco 6 gustose ricette di farro e la sto…

25-06-2022 I cereali in cucina

La breve, gloriosa e bella storia del farro, un ce...

Beta-glucani sempre più determinanti per contrastare naturalmente il colesterolo

Beta-glucani sempre più determinanti pe…

15-06-2022 Colesterolo

Ancora una volta una ricerca dimostra senza alcun ...

Dieta e cucina mediterranea per una buona gravidanza in salute

Dieta e cucina mediterranea per una buon…

02-06-2022 Cucina Mediterranea

L’enorme importanza di seguire uno stile aliment...

Libri in Primo Piano

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

Olio: crudo e cotto

Olio: crudo e cotto

Marzo 01, 2012

Le guide di Natura e Salute La multidirezionalit...

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Invito alla Lettura

La pratica del digiuno curativo

La pratica del digiuno curativo

22-10-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Consigli, regole, indicazioni.  Parlare di d...

Tutti dicono maremma maremma

Tutti dicono maremma maremma

31-07-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un libro curato da Luigi Caricato, “Tutti dicono...

banner