Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Aug 16, 2022 Last Updated 9:25 AM, Aug 16, 2022

Dessert bicolore di pesca con pistacchi

Pubblicato in Dolci e Dessert
Letto 321 volte
Vota questo articolo
(3 Voti)

Con la frutta stagionale estiva si possono preparare molti semplici dessert in cui apprezzare la dolcezza naturale che contiene e quella bella sensazione rinfrescanti che frutti come albicocche, meloni, cocomeri e molti altri sanno regalare.

Fra questi anche le ottime pesche che riescono ad abbinarsi golosamente e in maniera equilibrata con molti cibi diversi e non necessariamente dolci come dimostra questa bella combinazione da antipasto aperitivo!

In questo dessert le pesche sono valorizzate dalla presenza cremosa di una buona ricotta fresca, dal verde e croccante dei pistacchi, dai profumi del limone e da una dose di zucchero di canna che in realtà si potrebbe anche ridurre della metà in presenza di frutti ben maturi e densamente dolci come sono alcune varietà tardive di pesche!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 pesche mature,
  • 3-4 cucchiai di succo di limone,
  • 60 g di zucchero di canna,
  • 40 g di pistacchi sgusciati,
  • 150 g di ricotta fresca,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata

Preparazione

  1. Lavare con molta cura le pesche e asciugarle, sbucciarle completamente e bagnare subito la buccia con del succo di limone conservandola in frigorifero.
  2. Dividere le pesche sbucciate a metà eliminando il nocciolo centrale, tagliarle a fettine e metterle in una piccola casseruola con lo zucchero, cuocerle per 10 minuti scarsi fino a renderle ben morbide.
  3. Nel frattempo tritare grossolanamente i pistacchi, tritare grossolanamente la buccia delle pesche, mettere la ricotta in una ciotola e mescolarla con la buccia di limone grattugiata.
  4. Separare le pesche cotte dal fondo di cottura versando quest’ultimo nella ciotola della ricotta, mescolare versando il latte sufficiente a ottenere una crema morbida da arricchire con la buccia delle pesche tritate e conservare in frigorifero.
  5. Frullare la polpa di pesche e metterla in 4 coppette di vetro, trasferire in frigorifero e lasciare ben raffreddare per almeno 30 minuti.
  6. Disporre sulla purea di pesche la crema di ricotta con la buccia formando uno strato di circa 1 cm scarso, conservare in frigorifero per altri 20 minuti e servire decorando in ultimo con i pistacchi tritati.

Informazioni aggiuntive

  • Portata:: Dolci e Dessert
  • Stagione: Estate
  • Difficoltà: Bassa
  • Tempi di preparazione: 20'
  • Tempi di cottura: 10'

Ultimi articoli

Cucinare e mangiare bene, un aiuto concreto contro i dolori articolari

Cucinare e mangiare bene, un aiuto concr…

11-08-2022 Reumatismi

Oltre al sole dell’estate che se non si eccede p...

Melanzane e alleati vegetali

Melanzane e alleati vegetali

28-07-2022 Mangiare sano

Celebriamo e raccontiamo brevemente in questo arti...

Unioni aromatiche: aglio e prezzemolo

Unioni aromatiche: aglio e prezzemolo

16-07-2022 Alimentazione

All’interno della nostra cucina grazie ai lascit...

Libri in Primo Piano

La Cucina con la Frutta

La Cucina con la Frutta

Maggio 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: L'impor...

La pasta fatta in casa

La pasta fatta in casa

Ottobre 01, 2013

Le guide di Natura e Salute La pasta fresca emble...

Vapore & Sapore

Vapore & Sapore

Settembre 26, 2014

Fumi, Profumi e Buone Ricette Ottanta ricette tut...

Invito alla Lettura

Liberi dal dolore senza farmaci

Liberi dal dolore senza farmaci

04-09-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Come prevenire e curare il dolore muscolo-scheletr...

Alimentazione, cancro e reminescenze primordiali

Alimentazione, cancro e reminescenze pri…

20-03-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Una ipotesi su come affrontare il problema con mol...

banner