Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Nov 27, 2022 Last Updated 10:20 PM, Nov 24, 2022

L’impasto dei gnocchi di patate si presta a tante ottime varianti in cui magari compensare almeno un poco con elementi di salute più rilevanti il suo sostanzioso impatto glicemico.

Per questo motivo gnocchi di questa composizione non vanno consumati molto spesso, ma quando è possibile vale davvero la pena di trovare soluzioni di gusto, piacere e benessere.

Qui aiutano in parte i sani pistacchi, ma più che altro la ricetta voleva celebrare un buon formaggio molto particolare come la caciotta al timo prodotto in alcune aree di montagna e proprio il timo presente in veste doppia è l’altro elemento prezioso che troviamo in questa ricca ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

  • 750 g di patate a pasta bianca possibilmente di uguali dimensioni,
  • 2 cipolle bianche,
  • 2 foglie di alloro,
  • 1 mazzetto di timo fresco,
  • 125 g di caciotta al timo,
  • 150 g di pistacchi,
  • 225 g di farina bianca,
  • poco latte,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mettere le patate lavate in una casseruola, coprirle di acqua fredda e dal momento dell'ebollizione lessarle per 20-25 minuti circa fino a renderle tenere ma non sfatte.
  2. Sbucciare le cipolle e tagliarle in sottili spicchi, metterle in una padella dal fondo spesso insieme a 4 cucchiai di olio e le foglie di alloro lavate, salare leggermente, coprire e rosolare a calore basso per 15-20 minuti fino a rendere tenera la cipolla, se serve bagnare con poca acqua.
  3. Lavare e asciugare il timo fresco, sfogliarlo completamente, tagliare la caciotta in piccoli dadini, togliere le foglie di alloro dalle cipolle e aggiungere la caciotta, sempre a fuoco basso lasciarla sciogliere delicatamente, frullare cipolle e formaggio allungando con il latte sufficiente a ottenere una salsina.
  4. Unire il timo fresco, trasferire in un pentolino e scaldare per meno di 1 minuto regolando di sale, spegnere e conservare al caldo.
  5. Sgusciare i pistacchi togliendo se possibile anche la pellicina interna, frullarli fino a ridurli in polvere, sbucciare le patate ancora calde e passarle allo schiacciapatate raccogliendo la purea su una spianatoia, aggiungere i pistacchi, un pizzico di sale e la farina, impastare velocemente gli ingredienti senza lavorarli a lungo.
  6. Dividere la pasta in piccoli pezzi, arrotolarli con le mani formando dei rotoli simili a salsicce, tagliarli in cubetti lunghi 1 cm circa, infarinarli e stenderli su un vassoio a riposare.
  7. Gettarli in abbondante acqua bollente salata e lessarli fino a che non ritornano a galla, scolarli con una schiumarola adagiandoli nei piatti già ricoperti con la salsina al timo, decorare con altri pistacchi, rametti di timo e la stessa salsa di formaggio.

Preparazione poliedrica e modellabile secondo tante esigenze diverse i muffin possono essere realizzati vantaggiosamente anche con l’eccellente olio extravergine d’oliva.

Lo dimostriamo con questa ottima ricetta in cui si è cercato di mantenere la migliore sofficità possibile utilizzando una dose di dolcificanti non troppo elevata e per quanto possibile diversificata.

Pistacchi e buccia di limone profumano l’interno dei muffin, mentre cioccolato bianco e concentrato di dattero completano e accompagnano il tutto attirando senza dubbio l’attenzione!!!

Ingredienti per 6 persone:

  • 2 uova,
  • 50 g di zucchero di canna,
  • 35 g di farina integrale,
  • 35 g di maizena,
  • 6 g di lievito per dolci,
  • 1 cucchiaino raso di buccia di limone grattugiata,
  • 30 g di pistacchi sgusciati,
  • 1-2 cucchiai di concentrato di dattero,
  • 30 g di cioccolato bianco,
  • altri pistacchi per decorare,
  • olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Montare a lungo con una frusta elettrica i tuorli delle uova mescolate con lo zucchero di canna, aggiungere 45 ml di olio d'oliva e continuare a mescolare fino a ottenere una massa uniforme.
  2. Unire la farina, la fecola e il lievito mescolati e setacciati insieme amalgamandoli lentamente, introdurre la buccia di limone e subito dopo incorporare delicatamente gli albumi delle uova montati a neve.
  3. Completare con i pistacchi frullati finemente, distribuire l'impasto in 6 pirottini da muffin e cuocerlo nel forno caldo a 160-170 gradi per 20-25 minuti circa.
  4. Quando i tortini sono pronti lasciarli raffreddare, metterli nei piatti e accompagnarli con strisce di concentrato di dattero, il cioccolato bianco in scaglie e altri pistacchi tritati grossolanamente.

Tra l’autunno e l’inverno un grande carico di ortaggi della salute invade per nostra fortuna i banchi dei mercati e più che mai dobbiamo approfittarne non solo per consumare le singole verdure, ma anche per giocare con incroci e abbinamenti di benessere.

E qui ne abbiamo un gustoso esempio, l’autunnale zucca che si protende fino all’inverno incontra il più tardivo cavolo verde in un matrimonio di sapori esaltato dai profumi del rosmarino e dello zenzero.

Accompagnano l’eccellente riso integrale i cui segreti di cottura potete scoprire in questo articolo, mentre la rifinitura del piatto è lasciata ai verdi pistacchi di Sicilia!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di zucca varietà Delica pulita,
  • 2 rametti di rosmarino fresco,
  • ¼ di cavolo verde a cappuccio,
  • 1 porro,
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato,
  • 600 g di riso integrale lessato in precedenza,
  • 50 g di pistacchi sgusciati,
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo nero,
  • brodo vegetale,
  • pepe,
  • olio extravergine di oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare la zucca e tagliarla in piccoli cubetti, sfogliare il rosmarino dopo averlo lavato e tritarlo finemente mescolandolo subito per proteggerlo con 2 cucchiai di olio.
  2. Condire la zucca con un pizzico di sale, una macinata di pepe e l'olio al rosmarino, stenderla su un foglio di carta da forno appoggiato su una placa e cuocerla nel forno caldo a 170 gradi per 10-15 minuti circa rigirandola a metà cottura.
  3. Nel frattempo sfogliare e lavare il cavolo verde, affettarlo molto sottilmente e cuocerlo a vapore per 10 minuti, pulire il porro, affettarlo e metterlo in una padella con 2 cucchiai di olio e lo zenzero.
  4. Cuocerlo per 5 minuti abbondanti a calore medio, aggiungere il cavolo cotto a vapore e continuare la cottura per altri 5-10 minuti.
  5. Togliere il cavolo dalla padella e unire il riso integrale lessato, 1 cucchiaio di olio e poco brodo vegetale, scaldarlo per almeno 5 minuti unendo dopo 2-3 minuti la zucca con tutto il suo fondo di cottura.
  6. Completarlo con i pistacchi tritati grossolanamente regolandolo di sale, metterlo nei piatti disponendo nel mezzo il cavolo verde e decorare con i semi di sesamo nero.

In queste ottime ciambelline dolci e croccanti senza glutine un grasso solido aiuta molto a amalgamare al meglio ingredienti non facili da rendere ben uniformi.

Abbiamo quindi la presenza del classico burro se pur nelle dosi minime possibili accompagnato oltre alle due distinte farine, di castagne e riso, da mandorle, gocce di cioccolato fondente e in finale i verdi e scenografici oltre che sani e buoni pistacchi rigorosamente siciliani grazie alla loro alta qualità.

Ricetta facile e anche divertente da realizzare magari con bimbi da 6 a 60 anni indifferentemente che possiamo portare per una bella colazione in un giorno magari di relax, uno di quelli dove i pensieri sono liberi di volare dove desiderano senza fretta, orari, appuntamenti e farsi coccolare da dolcetti che come questi sanno stimolare il cuore!

Ingredienti per 6 persone:

  • 140 g farina di castagne,
  • 60 g di farina di riso,
  • 6 g di lievito per dolci,
  • 30 g di mandorle tostate,
  • 40 g di burro,
  • 1 uovo,
  • 30 g di zucchero di canna,
  • 30 g di gocce di cioccolato,
  • 25 g di pistacchi sgusciati,
  • poco miele di castagno,
  • poco latte,
  • vaniglia nera in polvere,
  • sale

Preparazione

  1. Setacciare insieme la farina di castagne, quella di riso e il lievito mettendo il tutto in una ciotola, aggiungere un pizzico di vaniglia nera in polvere e sale.
  2. Frullare non troppo finemente le mandorle tostate e ammorbidire il burro, unire i due ingredienti al composto farinoso completando con l’uovo, lo zucchero e le gocce di cioccolato.
  3. Impastare versando il solo poco latte necessario a ottenere un composto uniforme, avvolgerlo in pellicola trasparente e lasciarlo riposare 30 minuti in frigorifero.
  4. Formare dei piccoli biscotti a ciambella e disporli in una teglia coperta con carta da forno, cuocerli a 160 gradi per 10 minuti abbondanti e raffreddarli, quindi spennellarli con poco miele di castagne e decorarli con i pistacchi tritati grossolanamente.

Ingredienti per 4 persone:

  • 20 fichi autunnali,
  • 80 g di pistacchi interi non salati,
  • 60 g di cioccolato fondente,
  • 2 pesche noci mature,
  • 2 cucchiai di zucchero di canna,
  • ½ limone,
  • vaniglia nera in polvere

Preparazione

  1. Lavare i fichi e delicatamente sbucciarli, con un coltello sezionarli in 4 spicchi senza tagliare fino in fondo ma fermandosi a circa ¾ di altezza.
  2. Sgusciare e tritare grossolanamente i pistacchi, sciogliere il cioccolato a bagnomaria, colarlo a fantasia sopra i fichi e cospargere con i pistacchi tritati, conservare in frigorifero per 15 minuti.
  3. Lavare le pesche, dividerle a metà eliminando il nocciole, affettarle e metterle in un frullatore insieme allo zucchero di canna, il succo del limone e un pizzico di vaniglia nera in polvere.
  4. Frullare fino a ottenere una cremina rosso chiaro e distribuirla sul fondo di 4 piattini da dessert, adagiare in ogni piatto 5 fichi al cioccolato e pistacchi e decorare a piacere.

Ultimi articoli

Pera Abate, bontà e creatività in cucina

Pera Abate, bontà e creatività in cuci…

23-11-2022 Mangiare sano

  Conosciamo meglio una delle varietà di pe...

Ridurre i rischi di diabete mangiando meno carboidrati

Ridurre i rischi di diabete mangiando me…

15-11-2022 Diabete

È una regola conosciuta da tempo e che ancora un ...

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti la cui forma a dito ha dato origine al nome

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti l…

08-11-2022 Mangiare sano

Sembra infatti che il nome derivi in origine dal t...

Libri in Primo Piano

La Cucina per i Bimbi

La Cucina per i Bimbi

Luglio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Coinvol...

Cibi in conserva

Cibi in conserva

Settembre 09, 2022

Un libro di straordinario valore quello appena usc...

La cucina a basso indice glicemico

La cucina a basso indice glicemico

Aprile 04, 2018

Le guide di Natura e Salute Cosa significa seguir...

Invito alla Lettura

Il pane

Il pane

07-07-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

70 Ricette classiche e innovative di pani fatti in...

Un libro pieno d'amore, per l'olio

Un libro pieno d'amore, per l'olio

03-05-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un prezioso e imperdibile testo per tutti gli aman...

banner