Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Nov 27, 2022 Last Updated 10:20 PM, Nov 24, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di riso integrale bianco,
  • 100 g di nero,
  • 100 g di rosso,
  • 2 cucchiai di olio di sesamo,
  • 2 finocchi,
  • 1 cipolla bianca,
  • 2 arance,
  • 4 bacche di ginepro,
  • gomasio,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Il riso integrale è uno dei migliori cereali in assoluto che è possibile consumare e la sua gestione in termini di preparazione è molto più semplice di quanto si creda.

I tempi di cottura medio lunghi sono facilmente dilazionabili perché il riso integrale come molti suoi fratelli si può cuocere con la vantaggiosa e pratica tecnica dell’assorbimento.

Per conoscere la procedura e tecnica della cottura ad assorbimento consultate questo articolo, una volta pronto il riso dura in frigorifero fino a 4-5 giorni se ben coperto e riparato un vantaggio tipico di molti cereali in chicchi e che gli consente una poliedricità incredibile come dimostrato dalla ricetta che vi presentiamo oggi!

La ricetta fa anche parte del pregevole libro dello Chef Giuseppe Capano sulla "Cucina a basso indice glicemico" che potete consultare qui e vi consigliamo caldamente di acquistare!

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 zucchine medie,
  • 1 patata medio grande,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • ½ cucchiaino di curcuma in polvere o 1 cucchiaino di fresca grattugiata,
  • 1 mazzetto di basilico fresco,
  • 40 g di nocciole tostate,
  • 400 g di riso integrale lessato in precedenza,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare una zucchina, pelare e sciacquare la patata, tagliare entrambi a pezzettoni e metterli in una casseruola con ½ l circa di acqua, un pizzico di sale e una macinata di pepe, coprire e cuocere per circa 20 minuti.
  2. Nel frattempo lavare le restanti zucchine, asciugarle e tagliarle in piccoli fettine, sbucciare l’aglio, tritarlo e rosolarlo insieme alla curcuma velocemente con poco olio, aggiungere le zucchine, salarle e trifolarle per 10 minuti a calore medio basso.
  3. Mettere patate e zucchine lessate insieme a tutto il liquido in un frullatore insieme alle foglie di basilico lavate e i 2/3 delle nocciole tostate, frullare fino a ridurre il tutto in crema.
  4. Unire alle zucchine in padella il riso integrale lessato, dopo qualche minuto aggiungere la crema profumata al basilico e lasciare addensare, se necessario versare un altro poco d’acqua e se si gradisce altra curcuma e pepe.
  5. Servire nei piatti decorando con le restanti nocciole intere versando poche gocce di olio extravergine a crudo.
Scopriamo insieme come cuocere il riso integrale in maniera perfetta e renderlo così estremamente pratico da usare consentendo di realizzare in pochi minuti ottimi piatti veloci e ricette gustose ricche di salute!

La cottura ideale del riso integrale quale sia la tipologia usata è quella definita per assorbimento perfezionamento al meglio dallo Chef Giuseppe Capano.

Erroneamente è ancora molto frequente ricorrere alla classica lessatura in acqua bollente, una procedura ancorata ad abitudini passate che disperde inutilmente aromi, profumi e sostanze nutritive.

Il procedimento è molto semplice, bisogna solo prestare attenzione ad alcune accortezze che dipendono in parte dalla varietà di riso usato e in parte dal risultato finale che si intende ottenere.

I chicchi, eventualmente sciacquati prima, vengono messi in una pentola con 2,5/3 volte il loro volume in acqua (in alternativa brodi vegetali), aromatizzati solo con delle erbe aromatiche o delle spezie (l'alloro fresco è l'erba più consigliata in assoluto, profumo e aiuta la cottura, spezie come lo zafferano o la curcuma possono invece portare una piacevole nota di colore) non mettendo assolutamente il sale che indurirebbe la parte esterna del riso.

La proporzione riso acqua dipende sia dal tipo di riso che dal risultato che si vuole ottenere, se serve ad esempio un riso molto al dente si tende a mettere il minimo di acqua indicato, in ogni caso se ci si accorge che il riso deve cuocere ancora un po’ è sempre possibile integrarlo con poca acqua possibilmente molto calda in modo da non abbassare troppo la temperatura di cottura.

In ogni caso una volta aggiunta l’acqua al riso si porta lentamente a ebollizione e a calore medio basso con coperchio scostato in parte per far fuoriuscire parte del vapore si lascia cuocere una media di 25-30 minuti fino a che il riso non ha assorbito tutto il liquido.

Solo in ultimo si aggiunge un poco di sale e se serve un riso ben sgranato (ad esempio per preparare un composizione simile al classico risotto) si mette dell'olio e si mescola con una forchetta lasciando raffreddare in attesa dell'uso specifico.

Se serve un riso molto cotto per realizzare sformati, secondi piatti in genere o dolci la dose di acqua è di 4 volte e i tempi medi di circa 40 minuti.

Il riso nero e quello rosso di solito hanno bisogno di un volume d'acqua leggermente inferiore a 3 volte essendo meno tenaci di quello classico, il riso basmati integrale invece cuoce più rapidamente attestandosi sui 25 minuti medi.

Cotto in questo modo il riso integrale mantiene tutta la sua bontà e i suoi profumi, si conserva facilmente in frigorifero ben coperto anche per 4-5 giorni e può quindi essere preparato con largo anticipo tenuto pronto per le ricette finali.

La tecnica ad assorbimento non è esclusiva solo del riso integrale, ma è vantaggiosamente utilizzabile per tutti i cereali in chicchi seguendo modalità molto simili.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di riso integrale,
  • 4 foglie di alloro,
  • 7-8 carciofi spinosi,
  • ½ limone,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 1 manciata di foglie di prezzemolo,
  • 150 g di fagioli cannellini lessati,
  • 20 g di mandorle in scaglie,
  • 1 grande arancia,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Mettere insieme le virtù di più varietà di cereali in chicchi è senza dubbio un’ottima idea dal punto di vista dei contributi di salute e del benessere intestinale.

Se poi si riesce, come in questa ottima ricetta, a preparare una fresca insalata estiva molto gustosa e piacevole allora abbiamo raggiunto il massimo che una buona cucina può esprimere.

I cereali sono accompagnati dagli stagionali pomodori e zucchine, arricchiti in proteine e grassi preziosi dai pinoli ed enfatizzati nel gusto da origano e buccia di limone per un vero godimento a tavola!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 60 g di pinoli,
  • 3 zucchine medie,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 200 g di riso nero lessato,
  • 150 g di riso integrale lessato,
  • 150 g di orzo perlato lessato,
  • 150 g di farro perlato lessato,
  • 6 pomodori medi,
  • 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata,
  • origano secco,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. In una piccola padella tostare i pinoli a calore molto basso per 5-10 minuti mescolandoli spesso e a parte lavare le zucchine tagliandole in piccoli cubetti.
  2. Sbucciare e tritare finemente l’aglio, metterlo in padella con 2 cucchiai abbondanti di olio e rosolarlo velocemente, aggiungere le zucchine insieme a un pizzico di sale e trifolarle per 10 minuti scarsi cercando di lasciarle abbastanza sode.
  3. Lavare i pomodori, dividerli a metà eliminando i semi interni e tagliarli in cubetti simili alle zucchine, condirli con 2 cucchiai di olio, poco sale e abbondante origano sbriciolato al momento.
  4. Riunire in una grande ciotola i 4 cereali e unire i pomodori, le zucchine, i pinoli e la buccia di limone, mescolare a lungo e lasciare profumare per almeno 30 minuti prima di servire i cereali a temperatura ambiente.

Ultimi articoli

Pera Abate, bontà e creatività in cucina

Pera Abate, bontà e creatività in cuci…

23-11-2022 Mangiare sano

  Conosciamo meglio una delle varietà di pe...

Ridurre i rischi di diabete mangiando meno carboidrati

Ridurre i rischi di diabete mangiando me…

15-11-2022 Diabete

È una regola conosciuta da tempo e che ancora un ...

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti la cui forma a dito ha dato origine al nome

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti l…

08-11-2022 Mangiare sano

Sembra infatti che il nome derivi in origine dal t...

Libri in Primo Piano

Prevenire il Colesterolo

Prevenire il Colesterolo

Gennaio 01, 2008

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il cole...

Semplicità in cucina

Semplicità in cucina

Maggio 17, 2019

Cucinare è sempre una bellissima esperienza, cons...

Olio: crudo e cotto

Olio: crudo e cotto

Marzo 01, 2012

Le guide di Natura e Salute La multidirezionalit...

Invito alla Lettura

Succhi freschi di frutta e verdura

Succhi freschi di frutta e verdura

30-01-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

I Macro tascabili del benessere Un libro altament...

Il potere delle spezie

Il potere delle spezie

17-01-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Di libri sulle spezie...

banner