Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 02, 2022 Last Updated 8:39 PM, Nov 29, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 2-3 cipolle bianche,
  • 2-3 rametti di timo fresco,
  • 5 carciofi,
  • 1 limone,
  • 120 g di scamorza affumicata o tofu affumicato,
  • 320 g di spaghetti,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cipolle rosse,
  • 1 carota,
  • 600 g di broccoletti,
  • 50 g di ricotta di pecora,
  • 40 g di pecorino grattugiato,
  • 320 g di orecchiette fresche,
  • noce moscata,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Un buon piatto di pasta è sempre un conforto per il corpo e l’anima, spesso basta veramente poco e già una buona pasta, un erba profumata e un buon olio di qualità fanno con poco un grande piatto a cui proprio se non si resistite basta aggiungere quel tocco in più dato dai nostri blasonati e infiniti formaggi!

Ma si può fare anche molto di più, ad esempio creare un ragù del tutto speciale partendo non dalla consueta carne quanto da un ortaggio che ogni volta sa meravigliarci tanta e vasta la poliedricità.

Parliamo del finocchio che in questa ricetta diventa una salsa ottima ad accompagnare delle caserecce prestandosi bene a esaltare molti altri formati compresa la pasta fresca, non vi resta che provarla e poi sarete sicuramente d’accordo con noi!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cipolla bianca media,
  • 2 carote medie,
  • 2 finocchi,
  • 100 g di tofu affumicato,
  • ½ cucchiaino di foglioline di timo,
  • 6 foglie di salvia,
  • 1 scatola da 300 g di pomodori datterini in pezzi o 1 scatola da 400 g di comuni pelati,
  • 320 g di caserecce o strozzapreti,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare la cipolla e pelare le carote sciacquandole velocemente, tritare con cura entrambe le verdure, lavare gambi verdi, foglie esterne dure e bulbo interno dei finocchi conservando da parte le foglioline verdi e tagliare il tutto in piccoli cubetti.
  2. Tritare grossolanamente il tofu affumicato e metterlo in una casseruola con 3-4 cucchiai di olio d’oliva lasciandolo rosolare a calore basso per 3-4 minuti.
  3. Aggiungere prima carote e cipolla tritati e dopo 5 minuti circa il finocchio a cubetti insieme alle foglioline di timo e a quelle di salvia ben pulite, abbassare la fiamma, coprire e cuocere per 10-15 minuti mescolando spesso.
  4. Unire i pomodori datterino, in alternativa scolare i pomodori pelati da gran parte del succo, eliminare i semi e tagliarli a pezzi, salare, coprire nuovamente e cuocere per altri 10 minuti unendo in ultimo 1 cucchiaio di olio a crudo.
  5. Portare a ebollizione abbondante acqua bollente salata e gettarvi la pasta, scolarla al dente non troppo asciutta e condirla con il ragù di finocchi, distribuire nei piatti e decorare con le foglioline verdi di finocchio.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 grande sedano rapa o 2 piccoli,
  • 1 limone,
  • 1 cipolla bianca medio grande,
  • 400 g di spinaci freschi,
  • 200 g di ricotta di pecora,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 2 carote medie,
  • 20 foglie di menta fresca o 10 di secca,
  • ½ bicchiere circa di latte,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Pelare con cura il sedano rapa e dividerlo in 8 spicchi uguali, all'interno di ogni spicchio tagliare con un coltello un spicchio più piccolo in modo da lasciare un apertura a libro, mettere a bagno in acqua e succo di ½ limone sia gli spicchi grandi che quelli piccoli.
  2. Portare a ebollizione abbondante acqua con il succo del ½ limone rimasto, abbassare a calore medio basso il fornello e lessare gli spicchi grandi aperti a libro per 5 minuti circa a seconda della consistenza, devono rimanere sodi e appena morbidi, scolarli delicatamente con una schiumarola e raffreddarli in acqua fredda.
  3. Sbucciare la cipolla e tritarla, rosolarla in una padella insieme a 3-4 cucchiai di olio per 10 minuti circa, togliere la sola cipolla e nell'olio rimasto rosolare lentamente gli spicchi di sedano rapa lessati 3-4 minuti per lato.
  4. Pulire con cura gli spinaci e lessarli per soli 5 minuti con l'acqua di lavaggio, scolarli, intepidirli, strizzarli e tritarli a mano con un coltello, mescolarli con la ricotta, la cipolla rosolata, una macinata di noce moscata e il formaggio grattugiato, riempire con la farcia gli spicchi di sedano rapa cotti.
  5. Pulire le carote e tagliarle a cubetti, lessarli per 10 minuti circa, metterli in una padella con poco olio e le foglie di menta (se secca bagnarla prima per ammorbidirla), coprirli e rosolarli a calore basso per 10 minuti, eliminare la menta e frullare versando poco latte e un pizzico di sale.
  6. Con gli spicchi di sedano rapa piccoli ricavare con un pelapatate una serie di sottili fettine e friggerle in abbondante olio ottenendo delle croccanti chips, scaldare il sedano ripieno nel forno caldo a 180 gradi per 5-10 minuti e accompagnarlo con la salsa di carote alla menta e le chips di sedano rapa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 patate a pasta bianca,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 1 cipolla grande,
  • 4 coste di sedano,
  • 300 g di pomodori perini,
  • 180 g di farro perlato,
  • 2 foglie di alloro,
  • 1 mazzo di basilico fresco,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Rosolare a fuoco basso nell'olio d'oliva per pochi minuti l'aglio tritato finemente, unire la cipolla e il sedano tritati, insaporire per 10 minuti circa.
  2. Aggiungere le patate sbucciate tagliate in piccoli pezzi e i pomodori puliti tagliati allo stesso modo lasciando addensare il tutto per 5 minuti.
  3. Bagnare con 1,5 litri di acqua, coprire d'acqua, aggiungere il farro ben sciacquato, portare gradualmente a ebollizione, salare leggermente, unire le foglie di alloro e cuocere per almeno 40 minuti a calore basso.
  4. A fine cottura regolare la densità e correggere di sale se necessario, unire il basilico lavato e spezzettato finemente insieme ad alcuni cucchiai di olio a crudo e servire calda o tiepida a scelta.

Ultimi articoli

Pera Abate, bontà e creatività in cucina

Pera Abate, bontà e creatività in cuci…

23-11-2022 Mangiare sano

  Conosciamo meglio una delle varietà di pe...

Ridurre i rischi di diabete mangiando meno carboidrati

Ridurre i rischi di diabete mangiando me…

15-11-2022 Diabete

È una regola conosciuta da tempo e che ancora un ...

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti la cui forma a dito ha dato origine al nome

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti l…

08-11-2022 Mangiare sano

Sembra infatti che il nome derivi in origine dal t...

Libri in Primo Piano

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo mangiato

Dove va il cibo? Dopo che lo abbiamo man…

Maggio 01, 2003

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Non ci ...

Senza Sale

Senza Sale

Marzo 14, 2020

Scoprire vere e proprie emozioni di gusto grazie a...

I dolori Reumatici

I dolori Reumatici

Novembre 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Disturb...

Le ricette del mese

Composizione di patate e carote all’arancia con semi di sesamo e erba cipollina

Composizione di patate e carote all’ar…

29-11-2022 Antipasti

Nelle stagioni più propizie quando il caldo si al...

Tortino di carciofi con foglie al pomodoro limonato

Tortino di carciofi con foglie al pomodo…

27-11-2022 Secondi

Con l’inizio dell’attesa stagione dei carciofi...

Risotto con essenza intensa di mandarino e castelmagno

Risotto con essenza intensa di mandarino…

24-11-2022 Primi

In questo ottimo risotto troviamo la particolare c...

Invito alla Lettura

Viva, viva le verdure

Viva, viva le verdure

15-10-2013 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un buon libro per avvicinare con intelligenza il b...

Tutto sul pane fatto in casa

Tutto sul pane fatto in casa

17-10-2011 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Parliamo volentieri d...