Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

May 19, 2022 Last Updated 8:16 AM, May 17, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cipolle rosse,
  • 3 patate medie,
  • 3 zucchine medie,
  • 1 grande mazzo di timo fresco,
  • il miglior olio da olive dal fruttato medio possibile,
  • sale

Gli gnocchi di patate sono un classico che si è sempre prestato a molte varianti creative, in questo caso ci si è voluti cimentare con un esercizio difficile abbinando la preparazione al comune sedano verde in due declinazioni diverse.

Un aiuto decisivo per la riuscita del piatto è arrivato dall’ottimo olio che ha magnificamente accompagnato la ricetta nei suoi passaggi decisivi con il tocco esclusivo delle sapide e penetranti olive nere essiccate della varietà Taggiasca, le stesse dell'olio.

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 g di patate a pasta bianca,
  • 400 g circa di sedano con abbondanti foglie,
  • 1 cipolla bianca media,
  • 1 cucchiaino di foglioline di timo fresco,
  • 300 g di pomodorini,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 200 g di farina tipo 1,
  • 15 g di olive Taggiasca essiccate,
  • olio extravergine d'oliva Monocultivar Taggiasca Musicale,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare e lavare le patate, tagliarle in 4 spicchi e disporle in un cestello per la cottura a vapore, cuocerle per 15-20 minuti circa fino a renderle tenere.
  2. Nel frattempo staccare le foglie del sedano e tenerle da parte, lavare tutti i gambi con cura e con un coltello tagliarli in cubetti molto piccoli.
  3. Sbucciare e tritare la cipolla mettendola in una casseruola con 4 cucchiai di olio Monocultivar Taggiasca e il timo fresco, coprirla e a calore molto basso lasciarla brasare per 10 minuti abbondanti, aggiungere il sedano a cubetti, salare, coprire e continuare la cottura a fuoco sempre molto basso per circa 20-25 minuti versando solo se strettamente necessario poca acqua.
  4. Lavare i pomodori, dividerli a metà, svuotarli da polpa e semi interni e tagliarli in cubetti simili al sedano, unirli al ragù insieme alla buccia di limone e continuare la cottura per altri 5 minuti.
  5. Tostare le mandorle in una piccola padella per 5 minuti circa a calore basso e raffreddarle, lavare le foglie di sedano e asciugarle, frullarle finemente insieme alle mandorle, ridurre le patate in purea su una spianatoia, aggiungere il trito di sedano, un pizzico di sale e la farina, impastare velocemente gli ingredienti senza lavorarli a lungo.
  6. Dividere la pasta in piccoli pezzi, arrotolarli con le mani formando dei rotoli simili a salsicce, tagliarli in cubetti lunghi 1 cm circa e infarinarli leggermente, lessarli in abbondante acqua bollente salata fino a che non ritornano a galla, scolarli con una schiumarola adagiandoli nei piatti e condirli con il ragù di sedano unendo in ultimo le olive essiccate frantumate in briciole.

Se non si preferisce fare scelte personali di esclusione la presenza del pesce nella dieta è un’importante integrazione di sostanze che riesco a proteggere in maniera eccellente l’organismo oltre a portare gran gusto e piacevolezza a tavola.

Più che per le proteine che in ogni caso abbondano anche nel mondo vegetale il pesce è importante ad esempio per la sua quota di omega 3 estremamente funzionali e spesso carenti, ma anche per un impatto complessivo migliore rispetto alla carne.

Fondamentale è però come abbiamo spesso scritto accompagnare sempre il pesce da adeguate porzioni di verdure in modo da fruire di un insieme nutrizionale molto più equilibrato giocando sulla presenza stagionale di ortaggi e delle profumate erbe aromatiche!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 patate medio piccole,
  • 1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato,
  • 1 cucchiai circa di parmigiano grattugiato,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 4 filetti di branzino da 120-150 g circa ciascuno o altro pesce,
  • 250 g di piattoni o taccole,
  • 1 cucchiaino di erba cipollina tritata,
  • poco latte,
  • pepe,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare e lavare le patate, dividerle in 4 spicchi e cuocerle a vapore per 10-15 minuti circa fino a renderle molto tenere.
  2. Sbucciare e tritare l'aglio, rivestire una teglia con un foglio di carta da forno, ridurre le patate in purea e mescolarle con un pizzico di sale, una macinata di pepe e il solo latte necessario a ottenere una crema facilmente spalmabile.
  3. Condire i filetti di branzino o altro pesce con 2-3 cucchiai d'olio, il rosmarino e l'aglio, metterli in una padella con la pelle rivolta sul fondo, salarli leggermente, coprirli e rosolarli a calore medio per 5-6 minuti.
  4. Trasferire delicatamente il pesce nella teglia, unire il fondo di cottura alla crema di patate e spremere a fiocchi questo composto sulla polpa del pesce, cospargere la superficie con una lieve grattata di parmigiano, gratinare all'ultimo momento nel forno caldo a 190 gradi per 5-10 minuti circa.
  5. Pulire e lessare i piattoni o le taccole al dente, scolarle e tagliarle a rombetti, condirle con sale, poco olio e l’erba cipollina tritata, servire il pesce caldo circondato dai rombetti verdi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 piccole patate,
  • 40 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 100 g di rucola,
  • 4 pomodori ramati medio grandi,
  • 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • 280 g di paccheri,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare le patate, dividerle a spicchi e cuocerle a vapore per 10-15 minuti circa, una volta pronte raffreddarle e tritarle grossolanamente con un coltello.
  2. Mettere le mandorle in un piccolo pentolino con 2-3 cucchiai di olio e rosolarle leggermente per alcuni minuti lasciandole appena tostare, raffreddarle e trasferirle in un mortaio.
  3. Pestarle unendo gradualmente la rucola ben pulita e le patate tritate, aiutarsi versando un po’ di acqua quando necessario fino a ottenere un pesto cremoso verde chiaro da regolare di sale.
  4. Lavare i pomodori, svuotarli da semi e parti interne, tagliarli in piccoli dadini e condirli con poco sale, poco olio e la buccia di limone.
  5. Lessare in abbondante acqua bollente i paccheri, scolarli e condirli subito con il pesto di rucola, distribuirli nei piatti mettendo nel mezzo i pomodori a dadini e decorare a piacere.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 patate medio piccole a pasta gialla,
  • 1 barbabietola cotta la forno o lessata,
  • 1 piccolo cespo di insalata a scelta,
  • 8 filetti di acciughe sottolio,
  • 4-5 cucchiai di condimento al dragoncello,
  • eventuale altro olio extravergine d’oliva e aceto invecchiato

Ultimi articoli

Il gustoso e sano bulgur: caratteristiche e usi in cucina

Il gustoso e sano bulgur: caratteristich…

11-05-2022 Mangiare sano

Conosciamo meglio l’ottimo bulgur un prodotto ve...

Più erbe e spezie meno pressione

Più erbe e spezie meno pressione

03-05-2022 Ipertensione

Una generosa presenza e il relativo uso abbondante...

Tecnica di cucina: roux e combinazioni addensanti

Tecnica di cucina: roux e combinazioni a…

24-04-2022 Alimentazione

Quando si tratta di addensare dei liquidi per i va...

Libri in Primo Piano

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Chicchi nuovi e antichi in cucina

Ottobre 01, 2016

Le guide di Natura e Salute La riscossa dei cerea...

La Cucina Mediterranea delle Verdure

La Cucina Mediterranea delle Verdure

Maggio 02, 2006

Consigli e ricette di uno chef Descrizione: Nuov...

La Cucina per i Bimbi

La Cucina per i Bimbi

Luglio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Coinvol...

Le ricette del mese

Trofie gialle con verdure e erbe aromatiche primaverili

Trofie gialle con verdure e erbe aromati…

17-05-2022 Primi

La primavera è il periodo migliore per approfitta...

Fave al limone su spinaci trifolati a crudo e anacardi

Fave al limone su spinaci trifolati a cr…

16-05-2022 Antipasti

La stagione delle fave fresche è abbastanza breve...

Marinata di zucchine mediterranea con battuto doppio di olive

Marinata di zucchine mediterranea con ba…

10-05-2022 Antipasti

Abituati a consumarle solo cotte e sovente attrave...

Invito alla Lettura

Più sani senza grano

Più sani senza grano

25-05-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Nuove prospettive e conoscenze su: allergie ai pro...

Il cibo per lo sport

Il cibo per lo sport

24-03-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Le guide di Natura e Salute Non si può prescinde...