Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Aug 14, 2022 Last Updated 9:17 AM, Aug 12, 2022

Un buon piatto di pasta è sempre un conforto per il corpo e l’anima, spesso basta veramente poco e già una buona pasta, un erba profumata e un buon olio di qualità fanno con poco un grande piatto a cui proprio se non si resistite basta aggiungere quel tocco in più dato dai nostri blasonati e infiniti formaggi!

Ma si può fare anche molto di più, ad esempio creare un ragù del tutto speciale partendo non dalla consueta carne quanto da un ortaggio che ogni volta sa meravigliarci tanta e vasta la poliedricità.

Parliamo del finocchio che in questa ricetta diventa una salsa ottima ad accompagnare delle caserecce prestandosi bene a esaltare molti altri formati compresa la pasta fresca, non vi resta che provarla e poi sarete sicuramente d’accordo con noi!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cipolla bianca media,
  • 2 carote medie,
  • 2 finocchi,
  • 100 g di tofu affumicato,
  • ½ cucchiaino di foglioline di timo,
  • 6 foglie di salvia,
  • 1 scatola da 300 g di pomodori datterini in pezzi o 1 scatola da 400 g di comuni pelati,
  • 320 g di caserecce o strozzapreti,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare la cipolla e pelare le carote sciacquandole velocemente, tritare con cura entrambe le verdure, lavare gambi verdi, foglie esterne dure e bulbo interno dei finocchi conservando da parte le foglioline verdi e tagliare il tutto in piccoli cubetti.
  2. Tritare grossolanamente il tofu affumicato e metterlo in una casseruola con 3-4 cucchiai di olio d’oliva lasciandolo rosolare a calore basso per 3-4 minuti.
  3. Aggiungere prima carote e cipolla tritati e dopo 5 minuti circa il finocchio a cubetti insieme alle foglioline di timo e a quelle di salvia ben pulite, abbassare la fiamma, coprire e cuocere per 10-15 minuti mescolando spesso.
  4. Unire i pomodori datterino, in alternativa scolare i pomodori pelati da gran parte del succo, eliminare i semi e tagliarli a pezzi, salare, coprire nuovamente e cuocere per altri 10 minuti unendo in ultimo 1 cucchiaio di olio a crudo.
  5. Portare a ebollizione abbondante acqua bollente salata e gettarvi la pasta, scolarla al dente non troppo asciutta e condirla con il ragù di finocchi, distribuire nei piatti e decorare con le foglioline verdi di finocchio.

Forse può sorprendere qualcuno, ma da tempo la ricerca ha messo in evidenza come molte delle sostanze contenute nelle carote, prima fra tutte la famiglia dei caroteni, vengono assimilate meglio dall’organismo quando l’ortaggio è consumato dopo una corretta cottura come quella a vapore.

Comprensibilmente si tenderebbe a pensare che non ci sia nulla di meglio che un consumo a crudo di un ortaggio fresco e colorato come la carota, non un errore naturalmente il punto è che alcune sostanze come dire scivolano via se non intrappolate con un processo di modifica strutturale dato dalla cottura.

Questa ricetta è quindi un ottimo esempio di consumo delle carote, cotte con equilibrio a vapore sono valorizzate dai sapidi capperi (e niente sale in più) e dalla profumata menta fresca con cui si realizza un ottimo olio da condimento perfetto per tanti altri ortaggi stagionali!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cucchiai di capperi di pantelleria sotto sale,
  • 1 mazzo di menta fresca,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 6 carote medie,
  • aceto di mele preferibilmente invecchiato,
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Lavare con molta cura i capperi dal sale passandoli in acqua più volte, ma senza esagerare, devono essere eliminati i grani di sale e resi i capperi meno forti a livello di sapidità senza per questo sminuire troppo le loro caratteristiche organolettiche anche perché non si userà ulteriore sale per le carote.
  2. Pulire la menta separando i gambi dalle foglie, lavare con cura entrambi e asciugare bene le foglie, mettere invece i gambi in una pentola che possa ospitare un cestello per la cottura a vapore insieme e 1-2 bicchieri di acqua e portare lentamente a ebollizione.
  3. Pulire le carote e tagliarle in bastoncini, disporle in un cestello e cuocerle a vapore con l’acqua profumata alla menta per circa 5-10 minuti in base alle dimensioni.
  4. Sbucciare l’aglio e tritarlo finemente con le foglie di menta e i capperi, subito dopo mescolare il trito con 3-4 cucchiai di olio in modo da ossidarlo il meno possibile unendo anche per contrasto 1-2 cucchiai di aceto di mele preferibilmente invecchiato.
  5. Lasciare raffreddare le carote, condirle con l’olio profumato all’aglio e menta, mescolare e coprire, lasciare marinare in frigorifero per almeno 2-3 ore e preferibilmente un giorno servendo le carote marinate e fresche alla menta e capperi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 peperoni gialli medio grandi,
  • 75 g di pane duro da grattugiare,
  • 1 grande mazzo di basilico fresco,
  • 50 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • 50 g di olive verdi snocciolate,
  • 6 pomodori medi maturi non freddi,
  • 6 grandi foglie di lattuga,
  • 1 zucchina,
  • 1 carota e 1 patata medio grandi,
  • farina bianca per la frittura,
  • abbondante olio extravergine d'oliva,
  • sale.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 porri,
  • 2 carote medie,
  • 2 patate medie,
  • 4 foglie di alloro fresco,
  • 200 g di barbabietola rossa cotta,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • 1 mazzetto di prezzemolo,
  • coriandolo in grani,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Mondare con cura i porri dalla parte verde, inciderli in due per il lungo fermandosi prima della radice finale, lavarli con cura e affettarli, pulire le carote, sbucciare e lavare le patate, tagliare il tutto a in pezzi grandi come piccoli dadi.
  2. Mettere i tre ortaggi in una casseruola insieme a 3 cucchiai di olio e rosolarli a calore medio basso per 10 minuti, versare 1 l abbondante di acqua, unire le foglie di alloro e portare a ebollizione, salare poco, abbassare la fiamma e cuocere per 30 minuti circa.
  3. Nel frattempo tagliare in piccoli cubetti la barbabietola cotta, sbucciare l'aglio e tritarlo finemente con il prezzemolo mettendo il ricavato in una padella con poco olio.
  4. Rosolare velocemente, aggiungere la barbabietola e insaporirla per 5 minuti unendo in ultimo una macinata di coriandolo, mettere il minestrone nei piatti accompagnando con la barbabietola calda.

Tra le tante cose superlative che si possono realizzare con i fantastici broccoletti verdi ci sono anche degli ottimi secondi piatti che vengono supportati a livello proteico con abbinamenti di varia portata.

In questo caso il principale è con il formaggio scelto nella tipologia provola e adattabile a tante altre qualità tra le innumerevoli simili come consistenza e morbidezza, ma un ruolo molto importante lo rivestono anche degli umili semi dalle potenti qualità nutrizionali, i semi di girasole.

Completano il quadro dei teneri germogli e soprattutto una gustosa salsa di carote profumata in maniera molto gradevole dai semi di anice, una sorpresa anche per chi di solito non li ama particolarmente, ve lo assicuriamo!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 carote medie,
  • 4 cucchiai di semi di girasole sgusciati,
  • 200 g di scamorza bianca,
  • 15-20 semi d'anice,
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo nero,
  • 600 g di broccoletti puliti divisi a cimette,
  • 1 bicchiere scarso di latte,
  • noce moscata,
  • germogli freschi a scelta,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Affettare finemente le carote pulite, metterle in un pentolino, coprirle d'acqua e lessarle fino a far assorbire tutto il liquido.
  2. Nel frattempo tostare leggermente in una piccola padella a calore basso i semi di girasole e una volta freddi tritarli grossolanamente, grattugiare o tritare grossolanamente la scamorza, macinare i semi di anice.
  3. Cuocere a vapore o lessare i broccoletti per 10 minuti circa, scolarli e ancora caldi schiacciarli con una forchetta condendoli subito con un pizzico di sale, poco olio, una macinata di noce moscata, la fontina e il girasole, coprire e conservare al caldo.
  4. Frullare le carote cotte, se ancora dure bagnarle con acqua e cuocerle ancora un po', con un pizzico di sale, 2-3 cucchiai d'olio d'oliva, l'anice e il solo latte sufficiente a ottenere una fluida salsina.
  5. Pressare in uno stampo il composto di broccoletti e sformare nei piatti 4 tortini, adagiare ai lati la salsa di carote calda decorandola con pochi semi di sesamo nero e decorare con germogli freschi.

Ultimi articoli

Cucinare e mangiare bene, un aiuto concreto contro i dolori articolari

Cucinare e mangiare bene, un aiuto concr…

11-08-2022 Reumatismi

Oltre al sole dell’estate che se non si eccede p...

Melanzane e alleati vegetali

Melanzane e alleati vegetali

28-07-2022 Mangiare sano

Celebriamo e raccontiamo brevemente in questo arti...

Unioni aromatiche: aglio e prezzemolo

Unioni aromatiche: aglio e prezzemolo

16-07-2022 Alimentazione

All’interno della nostra cucina grazie ai lascit...

Libri in Primo Piano

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Prevenire il Colesterolo

Prevenire il Colesterolo

Gennaio 01, 2008

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il cole...

Cucina a Vapore

Cucina a Vapore

Ottobre 01, 2012

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Possiam...

Le ricette del mese

Carote a vapore con salsa di pinoli al curry e pistacchi

Carote a vapore con salsa di pinoli al c…

12-08-2022 Antipasti

I benefici della cottura a vapore sono notevoli a ...

Pici all’aglione, alloro e profumo di limone

Pici all’aglione, alloro e profumo di …

09-08-2022 Primi

Malgrado le apparenze che possono comprensibilment...

Frullato rosso intenso con pesche, albicocche, mirtilli e barbabietola

Frullato rosso intenso con pesche, albic…

07-08-2022 Dolci e Dessert

Un vero e proprio concentrato di vitamine, sali mi...

Invito alla Lettura

La nuova biologia della salute

La nuova biologia della salute

22-09-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Riconquista il controllo della tua salute e della ...

La salute degli occhi passa anche attraverso il cibo consumato

La salute degli occhi passa anche attrav…

09-07-2014 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Vista, salute e qualità nutrizionale preventiva d...