Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Dec 02, 2022 Last Updated 8:39 PM, Nov 29, 2022

Ingredienti per 4 persone:

  • 125 g di orzo perlato,
  • 2 zucchine medio grandi,
  • 12 foglie di basilico,
  • 1 piccola carota,
  • 60 g di mandorle sgusciate e pelate,
  • olio extravergine d'oliva Poldo Monovarietale di Raggia,
  • sale

Preparazione

  1. Sciacquare l'orzo, metterlo in una piccola casseruola con 400 ml di acqua fredda, portare gradualmente a ebollizione, semi coprire la pentola e cuocere per circa 30 minuti.
  2. Nel frattempo lavare le zucchine e con un pelapatate o uno strumento simile tagliare per il lungo sottili fettine, scegliere le 12 più belle e intatte e marinarle in 1-2 cucchiai di olio per almeno 30 minuti salandole appena.
  3. Tagliare a pezzi e cuocere per 5 minuti circa a vapore tutto il resto delle zucchine, quindi frullarle finemente con il basilico pulito, poco sale e 1 cucchiaio abbondante di olio, sempre a vapore cuocere la carota e tagliarla in seguito a cubetti.
  4. Tostare nel forno caldo o in un piccolo padellino a calore basso le mandorle, raffreddarle, tritare finemente la metà e a scaglie le restanti.
  5. Far assorbire quasi del tutto il liquido di cottura dall'orzo, salarlo poco, profumarlo con alcune gocce di olio e mescolarlo con le mandorle tritate lasciandolo raffreddare in un piatto.
  6. Stendere la crema verde nei piatti, formare con le fettine di zucchine degli involtini ripieni di orzo e metterli in verticale nei piatti, circondarli con le mandorle tostate in scaglie e decorare con i cubetti di carota.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 zucchine medie,
  • 250 g di ricotta di pecora,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 mazzetto di basilico fresco,
  • 1 cipolla piccola,
  • 300 g circa di salsa di pomodorini fiaschetto Libera,
  • 1 cucchiaino scarso di buccia di limone grattugiata,
  • 24 “Paccheri” di Don Diana Libera,
  • 2-3 cucchiai di pecorino grattugiato,
  • 1 cucchiaino di semi di papavero,
  • olio extravergine d’oliva Libera,
  • sale.

Ingredienti per 4 persone:

  • 80 g di pistacchi sgusciati,
  • 50 g di foglie di lattughino già pulite,
  • 40 g di formaggio grana in un unico pezzo,
  • 1 piccolo mazzetto di basilico fresco,
  • ½ cucchiaino di buccia di limone grattugiata,
  • poco latte parzialmente scremato,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale grosso

Preparazione:

  1. Mettere i pistacchi in un pentolino dal fondo spesso e a calore molto basso tostarli leggermente per 2-3 minuti, raffreddarli, sfregarli fra le mani per far cadere la pellicina marrone che si stacca da se e metterli in un frullatore.
  2. Sfogliare e lavare con cura il basilico, tagliare in piccoli pezzi il formaggio, aggiungere i due ingredienti nel frullatore insieme alla buccia di limone, pochi grani di sale grosso e la metà del lattughino.
  3. Cominciare a frullare a velocità media, una volta ridotto il volume unire il restante lattughino e 3 cucchiai di olio.
  4. Continuare a frullare versando il poco latte sufficiente a ottenere una verde crema della densità di un normale pesto.
  5. Utilizzarla per condire paste secche e fresche, per conservarla metterla in frigorifero ricoperta da un filo d’olio per non più di 4-5 giorni.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di farina di ceci,
  • 350 g circa di asparagi bianchi,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 2 patate novelle medie,
  • 1 cucchiaino di timo fresco sfogliato,
  • 150 g di pomodorini,
  • 1 piccolo mazzetto di basilico,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Fra le tante possibilità che abbiamo per gustare le ottime melanzane estive c’è anche la possibilità di trasformarle in ottimi secondi vegetariani seguendo una pre cottura molto sana e vantaggiosa, potremmo anzi definirla la migliore cottura in assoluto delle melanzane.

Intere nel forno, infatti, conservano tutte le loro caratteristiche sia organolettiche che nutrizionali sacrificando la sola buccia esterna, l’unico lato negativo di questa cottura visto che in realtà la buccia è sempre meglio utilizzarla quando è possibile.

In questo piatto la polpa delle melanzane viene esaltata dai profumi del basilico, rinforzata in strutture e proteine da uova e ricotta, esaltata e resa più accattivante da una salsa a base di funghi che ben si sposano con l’ortaggio estivo!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane medie,
  • 20 g di funghi secchi,
  • 1 mazzo di basilico fresco,
  • 1 scalogno medio,
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato,
  • 250 g di ricotta fresca,
  • 250 ml di latte fresco,
  • 3 uova,
  • ½ cucchiaino di origano secco,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le melanzane, disporle intere in una teglia e cuocerle nel forno caldo a calore medio per circa 20-25 minuti. Lasciarle intiepidire, sbucciarle, mettere a colare la polpa ricca di acqua in un colino e aiutandosi con le mani schiacciarle bene in modo da renderla asciutta.
  2. Nel frattempo mettere a bagno i funghi in poca acqua tiepida, sfogliare il basilico, lavarlo, sgrondarlo dall'acqua in eccesso e spezzettarlo finemente, sbucciare lo scalogno e tritarlo finemente, grattugiare il pecorino.
  3. Frullare finemente la polpa di melanzane con i 2/3 della ricotta e del latte, le uova, il pecorino, il basilico e un pizzico di sale, distribuire questa crema in 4 formine lievemente oliate e cuocere nel forno caldo a 180 gradi per 25 minuti circa.
  4. A parte rosolare lo scalogno tritato con 3-4 cucchiai d'olio e l'origano per 5 minuti a calore medio basso, aggiungere i funghi tritati, cuocere per altri 5-10 minuti a fuoco basso e frullare finemente il tutto insieme alla ricotta e al latte rimasti.
  5. Lasciare asciugare 10 minuti a temperatura ambiente gli sformati, capovolgerli nei piatti, ricoprirli con la salsina di funghi e decorarli a piacere.

Ultimi articoli

Pera Abate, bontà e creatività in cucina

Pera Abate, bontà e creatività in cuci…

23-11-2022 Mangiare sano

  Conosciamo meglio una delle varietà di pe...

Ridurre i rischi di diabete mangiando meno carboidrati

Ridurre i rischi di diabete mangiando me…

15-11-2022 Diabete

È una regola conosciuta da tempo e che ancora un ...

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti la cui forma a dito ha dato origine al nome

Datteri: i preziosi e nutrienti frutti l…

08-11-2022 Mangiare sano

Sembra infatti che il nome derivi in origine dal t...

Libri in Primo Piano

Prevenire il Colesterolo

Prevenire il Colesterolo

Gennaio 01, 2008

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il cole...

La Cucina con la Frutta

La Cucina con la Frutta

Maggio 01, 2006

Le guide di Natura e Salute Descrizione: L'impor...

100 cibi in conserva

100 cibi in conserva

Agosto 01, 2007

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Questo ...

Le ricette del mese

Composizione di patate e carote all’arancia con semi di sesamo e erba cipollina

Composizione di patate e carote all’ar…

29-11-2022 Antipasti

Nelle stagioni più propizie quando il caldo si al...

Tortino di carciofi con foglie al pomodoro limonato

Tortino di carciofi con foglie al pomodo…

27-11-2022 Secondi

Con l’inizio dell’attesa stagione dei carciofi...

Risotto con essenza intensa di mandarino e castelmagno

Risotto con essenza intensa di mandarino…

24-11-2022 Primi

In questo ottimo risotto troviamo la particolare c...

Invito alla Lettura

Pasticceria naturale e macrobiotica

Pasticceria naturale e macrobiotica

04-05-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

150 ricette di dolci e leccornie da tutto il mondo...

Un libro pieno d'amore, per l'olio

Un libro pieno d'amore, per l'olio

03-05-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Un prezioso e imperdibile testo per tutti gli aman...