Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Jul 01, 2022 Last Updated 8:55 AM, Jul 1, 2022

I legumi che fanno così tanto bene al nostro organismo possono essere consumati in tanti modi diversi a cominciare dal condirli semplicemente con buon olio extravergine di oliva e qualche erba aromatica dell’orto.

Limitarli a questo sarebbe però un vero peccato e non a caso nella cucina regionale Italiana compaiono in molti piatti tra zuppe, minestre, stufati, contorni e composizioni ancora più articolate.

In questa ricetta costituiscono la base per una sorta di secondo piatto composto da più parti distinte dove il fulcro sono le lenticchie trasformate in piccoli medaglioni gustosi appoggiati poi su una morbida purea impreziosita dalla fantastica curcuma e completate dalle altrettanto eccellenti cime di rapa trasformate in salsa!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 patate a pasta bianca medie,
  • 4 foglie di alloro fresco,
  • la punta di un cucchiaino di curcuma in polvere,
  • 2 cipolle rosse medie,
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna,
  • 2-3 cucchiai di aceto rosso,
  • 250 g circa di lenticchie verdi lessate (100 g secche),
  • 3 cucchiai di farina di castagne,
  • 400 g di cime di rapa giovani e fresche,
  • farina di mais per impanare,
  • noce moscata,
  • pepe,
  • olio extra vergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sbucciare le patate, lavarle, tagliarle a spicchi e lessarle con 500 ml circa di acqua e 2 foglie di alloro per 15 minuti fino a intenerirle, scolarle con una schiumarola, passarle al setaccio e mescolarle con la curcuma, poco sale, un pizzico di noce moscata, 1 cucchiaio di olio e la loro acqua (conservare con cura tutto il resto che rimane) sufficiente a ottenere una purea gialla da conservare al caldo.
  2. Sbucciare le cipolle rosse, tagliarle in piccoli spicchi e metterle in una padella insieme a poco olio, le foglie di alloro rimaste spezzettate e un pizzico di sale, coprirle rosolarle da sole a calore basso per 10 minuti, unire lo zucchero e dopo altri 1-2 minuti l'aceto lasciando sul fornello il tutto per 30-40 secondi, spegnere e raffreddare.
  3. Tenere da parte i 12 spicchi più belli di cipolle e aggiungere ai restanti le lenticchie, sfogliare e tritare finemente al momento il rosmarino mescolandolo con lenticchie e cipolle, coprire e cuocere per 5 minuti abbondanti salando un poco, quindi frullare non troppo finemente e rimettere in padella.
  4. Accendere nuovamente il fornello, unire la farina di castagne disciolta in un poco di acqua di cottura delle patate fino a formare una crema densa, lasciare rapprendere alcuni minuti regolando di sale e pepe e raffreddare.
  5. Nel frattempo mondare e lavare con cura le cime di rapa, lessarle in poca acqua per 10 minuti circa e scolarle, una volta tiepide strizzarle dall'acqua in eccesso e tritarle, frullarne 1/3 con l’acqua di cottura delle patate sufficiente a formare una salsina e unire il resto all’impasto di lenticchie mescolando bene.
  6. Formare con le mani leggermente bagnate delle piccole polpette piatte da impanare in poca farina di mais, rosolarle 5 minuti per lato in una larga padella con un poco di olio, servirle sul purè di patate versando sopra la salsina verde di cime di rapa e decorando con le cipolle rosse conservate.

Nella infuocata estate non c’è nulla di meglio che evitare del tutto i fornelli e dedicarsi a preparazione il più rinfrescanti possibili in modo da abbinare al piacere della tavola un pieno di fresco refrigerio alimentare!

Le soluzioni sono molte da una ricca insalata, alle molte interazioni gustose tra frutta e cibi salati che vanno ben al di la del classico prosciutto e melone, fino ad arrivare al consumo di buoni ortaggi aromatici da sgranocchiare a più non posso.

Serve insieme un buon dressing o condimento e per questo qui vi proponiamo per la seconda volta un classico assoluto come la vinaigrette ovvero l’unione collaudata tra aceto e olio, solo che questa volta abbiamo preferito renderla direttamente più stabile e uniforme e profumarla diversamente utilizzando il fantastico timo fresco, scoprite insieme a noi questa semplicissima combinazione!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cucchiai di aceto di vino o mele a scelta,
  • 4 cucchiai abbondanti di olio extravergine d’oliva,
  • 1 cucchiaino di senape,
  • 3-4 rametti di timo fresco,
  • verdure miste da pinzimonio,
  • sale

Preparazione

  1. In un piccolo vasetto di vetro mescolare con un cucchiaino l’aceto con la senape e un pizzico di sale fino a rendere uniforme la base.
  2. Unire prima il timo ben lavato e sfogliato e poi i cucchiai di olio, chiudere molto bene e agitare il vasetto per pochi minuti fino a formare un emulsione cremosa da conservare senza problemi in frigorifero fino al momento dell’uso.
  3. In base alla stagione scegliere alcune varietà di ortaggi tra carote, finocchi, indivia, carciofi, sedano, cetrioli, ecc e tagliarli a bastoncino.
  4. Mescolare brevemente ancora la vinaigrette stabilizzata, metterla in un ciotolina e accompagnarci le verdure a bastoncino che andranno intrise nella salsa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 g di piselli secchi lasciati a bagno per 6 ore,
  • 350 g di sedano rapa,
  • 2 grandi finocchi,
  • 2 cipolle rosse,
  • 2 foglie di alloro fresco,
  • 1 cucchiaino di zucchero,
  • 2 cucchiai di aceto rosso,
  • 1 cucchiaio abbondante di gomasio,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Sciacquare con molta cura i piselli e metterli in una pentola per zuppe insieme a 1,2 l abbondanti di acqua, portare a ebollizione schiumando il più possibile.
  2. Nel frattempo pulire il sedano rapa e tagliarlo in piccoli cubetti, mondare i finocchi conservando da parte la barbetta verde e tagliarli in cubetti più grandi del sedano rapa, unire i due ortaggi ai piselli, salare poco e continuare la cottura per altri 30-35 minuti circa.
  3. Sbucciare le cipolle rosse e tagliarle in spicchi, metterle in una piccola padella con 2 cucchiai di olio, un pizzico di sale e le foglie di alloro spezzettate, coprire e rosolare per 5 minuti, rivoltare gli spicchi e rosolare per altri 5 minuti, aggiungere lo zucchero e dopo poco l'aceto lasciando sfumare per meno di ½ minuto.
  4. Intiepidire e sfogliare le cipolle rosse, regolare densità e sale del minestrone, spegnere e unire le cipolle rosse, distribuire in 4 fondine e decorare con la barbetta verde dei finocchi e il gomasio.

Ingredienti per 4 persone:

  • 80 g circa di valerianella,
  • 500 g di ricotta fresca di pecora,
  • 80 g di pecorino grattugiato,
  • 4 uova,
  • 3 cipolle rosse medie,
  • 3 foglie di alloro fresche,
  • 4 cucchiai di zucchero di canna,
  • 6 cucchiai di aceto,
  • 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata,
  • 50 ml di latte,
  • pepe bianco da macinare,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ingredienti per 4 persone:

  • 2-3 carote medie,
  • 60 g circa di olive nere morbide,
  • ½ cucchiaino scarso di buccia di limone grattugiata,
  • 1 spicchio d'aglio,
  • 1 cucchiaino di dragoncello secco,
  • 1 cucchiaio di zucchero,
  • 2-3 cucchiai di buon aceto,
  • 8 fette di pane integrale,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale

Ultimi articoli

Ecco 6 gustose ricette di farro e la storia in breve di questo eccellente cereale

Ecco 6 gustose ricette di farro e la sto…

25-06-2022 I cereali in cucina

La breve, gloriosa e bella storia del farro, un ce...

Beta-glucani sempre più determinanti per contrastare naturalmente il colesterolo

Beta-glucani sempre più determinanti pe…

15-06-2022 Colesterolo

Ancora una volta una ricerca dimostra senza alcun ...

Dieta e cucina mediterranea per una buona gravidanza in salute

Dieta e cucina mediterranea per una buon…

02-06-2022 Cucina Mediterranea

L’enorme importanza di seguire uno stile aliment...

Libri in Primo Piano

Pesce e Verdure

Pesce e Verdure

Agosto 01, 2006

Un'unione gustosa e salutare Descrizione: 28 pes...

Cucina mediterranea senza Glutine

Cucina mediterranea senza Glutine

Ottobre 01, 2010

Le guide di Natura e Salute Descrizione: La celi...

Friggere bene

Friggere bene

Maggio 01, 2009

Le guide di Natura e Salute Descrizione: Il frit...

Invito alla Lettura

Cibo, mente, equilibrio, salute

Cibo, mente, equilibrio, salute

12-02-2015 Invito alla Lettura, i libri consigliati

La reciproca influenza di cibo e mente. È uscito...

Liberi dal dolore senza farmaci

Liberi dal dolore senza farmaci

04-09-2012 Invito alla Lettura, i libri consigliati

Come prevenire e curare il dolore muscolo-scheletr...

banner